Politica Estera

buildings 3973014 1920(ASI) La scorsa settimana, il presidente statunitense Joe Biden è tornato a tuonare contro Pechino, affermando che, in caso di un'invasione militare di Taiwan da parte dell'Esercito Popolare di Liberazione, gli Stati Uniti non esiterebbero ad intervenire in difesa dell'isola. Non si è fatta attendere la risposta del governo cinese. Il portavoce del Ministero degli Esteri, Wang Wenbin, ha infatti ribadito che sulla questione «non c’è spazio per compromessi» poiché Taiwan «è parte del territorio nazionale cinese e gli Stati Uniti non devono mandare segnali sbagliati ai secessionisti».

(ASI) L’ allarme giunge da Mosca e non va sottovalutato. Ci sono rischi di incidenti militari tra la Russia e la Nato nel Mar Nero. Quanto sta attuando l’ Alleanza, è “estremamente pericoloso”. Noi eravamo pronti a cooperare, col Patto Atlantico, per giungere ad un’ ulteriore “de – escalation” nella regione baltica, ma la nostra controparte ha rifiutato. E’ il duro monito lanciato oggi da Aleksander Grushko, viceministro degli Esteri russo, in un’ intervista all’emittente televisiva "Rossiya 24".

(ASI) Sale la tensione tra le grandi potenze. Gli Stati Uniti proteggeranno Taiwan da un’ eventuale aggressione della Cina. Lo ha promesso solennemente il presidente americano, Joe Biden, nel corso di un dibattito trasmesso nelle ultime ore dalla tv Usa ‘Cnn’.   "Abbiamo un impegno su questo" e non arretreremo, ha sottolineato il capo della Casa Bianca in merito alla difesa dell’ isola dalle eventuali aggressioni di Pechino. "Gli Usa - ha proseguito il numero uno d’ Oltreoceano - hanno preso un sacro impegno per quel che riguarda la difesa degli alleati della Nato in Canada e in Europa e vale lo stesso per il Giappone, per la Corea del Sud e per Taiwan".   Il gigante asiatico ha risposto immediatamente al leader di Washington, invitando alla cautela e assicurando che su Taipei "non ci sono margini per compromessi". Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia

(ASI) Tentativi in atto volti a non gettare ulteriore quantità di benzina sul fuoco, dato che il clima internazionale è sempre più teso. Tutti sperano che questi intenti trovino una concretizzazione e servano a rafforzare la volontà reale di gettare serie basi di pace.

(ASI) Gli Stati Uniti hanno attaccato verbalmente e duramente, per l’ ennesima volta, la Cina. Lo hanno fatto tramite il futuro ambasciatore Usa a Pechino. 

(ASI) E', al momento, di 14 morti e diversi feriti il bilancio dell'attentato compiuto questa mattina contro un bus militare a Damasco. Lo ha comunicato l'agenzia di stampa ufficiale Sana, citando una fonte locale.

(ASI) La Nord Corea ha confermato, nelle ultime ore mediante la propria agenzia di stampa ufficiale KCNA , di aver realizzato con successo, due giorni fa, il test sottomarino al largo del Giappone, denunciato da Seoul, di un nuovo missile balistico.

g77(ASI) Avrà luogo a Roma, tra il 30 ed il 31 Ottobre il G20 in presenza , per questa riunione saranno presenti circa due terzi dei capi di Stato e Governo appartenenti ai vari Paesi. La conferenza, coordinata dalla Presidenza di turno italiana, verrà gestita da Mario Draghi, vedrà come tema centrale della discussione l’Afghanistan, la lotta al terrorismo, e al narcotraffico.

nicaragua(ASI) Il governo del Nicaragua, tramite una dichiarazione del Ministero degli Esteri, ha respinto le azioni interventiste orchestrate dall'Organizzazione degli Stati americani (Osa), che minacciano la sovranità nazionale.

(ASI) La Corea del Sud ha confermato che la Nord Corea ha lanciato un missile balistico verso il Mare del Giappone "nell'ultima provocazione del regime di Kim Jong-un".

(ASI)  "Noi siamo preoccupati per la recente sentenza della Corte costituzionale polacca. La Commissione europea sta valutando attentamente questa sentenza a posso però già dirvi oggi che sono fortemente preoccupata perché mette in discussione la base della Ue e costituisce una sfida diretta all'unità degli ordinamenti giuridici europei".

tiboni45 copy copy(ASI) Accade in Australia, la gente disperata e stufa delle imposizioni di regime non ci sta più a farsi manganellare e risponde alla Polizia con astuzia. Niente armi ed oggetti pericolosi, ma semplici palloncini pieni di vernice hanno costretto la polizia ad indietreggiare ed a togliersi il casco.

Pagina 1 di 533

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.