itafra2(ASI) L’Italia continua a mantenere accesa la fiamma della speranza vincendo di autorità regolando la Francia 3-0 con i parziali di 25-21, 25-22 e 27-25.

Come nei migliori Italia - Francia si parte con una sfida dove entrambe le squadre non risparmiano i colpi, l’avvio è punto a punto il primo break lo conquistano gli azzurri con Zaytsev che sigla l’8-6, la Francia non ci sta e si ritorna in parità a quota 14, al secondo tempo tecnico l’Italia ci arriva avanti 16-15 con il palleggio ad una mano di Giannelli che serve un liberissimo Lanza. Si continua il testa a testa fino a quota 21, poi la Francia sbaglia il servizio e poi Zaytsev astutamente gioca con le mani del muro e conquista un altro break sul 23-21 allora coach Tillie decide di chiamare il suo primo time-out. Lo scambio più lungo del match lo conclude il primo tempo di Anzani che regala all’Italia ben 3 set-point, Lanza è caldissimo ed il suo servizio mette in difficoltà la ricezione francese, Ngapeth spara cercando il muro ma quello che trova è un out che regala il  25-21 del primo set agli azzurri. Nel secondo set la Francia cerca riscatto e parte subito bene sfruttando le sbavature difensive dell’Italia, la concentrazione è bassa e l’invasione di Zaytsev induce Blengini a chiamare il suo primo time-out sul 2-6, la pausa ha l’effetto sperato ed i muri di Randazzo e Mazzone insieme all’ace di Zaytsev  riducono lo svantaggio sul 5-6, i transalpini si riprendono dallo choc ed al primo tempo tecnico ci si va sul risultato di 5-8. La Francia amministra i 3 punti di vantaggio, la tensione cala ed al secondo tempo tecnico ci si arriva dopo 2 errori al servizio per parte sul risultato di 12-16. L’Italia approfitta della parallela mancata di Ngapeth e capitalizza con il muro di Anzani riducendo lo svantaggio, sul 15-17 la Francia chiama il suo primo time-out, al rientro la stella buona degli azzurri non si è spenta, i francesi regalano il punto del 16-17 con un’invasione e Zaytsev mette a terra il pallone del 17-17  la rimonta è completata, viene anche il tempo di mettere la freccia per i ragazzi di Blengini, guidati dai colpi e dai servizi di Lanza  i francesi sono costretti ad chiamare il secondo time-out quando il risultato è di 21-19, si continua ad amministrare i due punti di vantaggio fino alla palla del primo set ball 24-21, Zaytsev calpesta la linea di fondo al servizio ed allora Blengini chiama il suo secondo time-out lo spoletino cerca e trova subito il riscatto quando al rientro mette a terra la diagonale del 25-22 per il 2-0. Il terzo set si riparte punto a punto, il primo break dell’Italia arriva prima del tempo tecnico quando Lanza con la flot beffa la difesa francese e Zaytsev spinge a terra indisturbato per l’8-6, gli ospiti non si danno per vinti e riportano tutto in parità sul 12-12 inducendo Blengini a chiamare il time-out, i transalpini non si deconcentrano ed al secondo tempo tecnico sono avanti di ben due lunghezze (14-16), scambio dopo scambio il divario aumenta e sul 16-19 Blengini gioca la carta del secondo time-out. A farsi carico di ridurre il gap ci pensa Zaytsev che prima mette a segno un mani out giudicato fuori ma poi convertito con il video challenge e poi con un muro che porta l’Italia sul 18-19, la rimonta la completa sempre lo zar quando mette a terra sulla linea la palla del 21-21. Si prosegue punto a punto ma quando Zaytsev mette a terra la palla del 24-23 Tillie decide di utilizzare il suo primo time-out, la pausa deconcentra Giannelli che calpesta la linea di fondo prima di servire mandando il set ai vantaggi, i festeggiamenti però sono rimandati di poco perché il mani-out di Zaytsev ed il muro di Mazzone chiudono i giochi sul 27-25, procurando all’Italia un netto 3-0 che fa ancora sperare nella qualificazione alla Final-Six di Lille in virtù della sconfitta rimediata dalla Polonia oggi contro il Brasile.

Italia 3 - Francia 0 (25-21, 25-22, 27-25)

ITALIA: Randazzo 7, Mazzone 7, Zaytsev 23, Lanza 9, Anzani 8, Parodi, Maurotti, Nelli. Libero: Colaci. N.E. Baranowicz, Rossini, Cester.

FRANCIA: Patry 1, Tillie 3, Ngapeth 5, Le Roux 4, Brizard 1, Boyer 11, Le Goff 1, Rossard 8, Chinenyenze 8, Toniutti, Lyneel, Libero: Grebennikov, Celevenot. N.E. Aguenier.

Spettatori 4600

 

LA RUSSIA CONQUISTA LA VETTA DELLA CLASSIFICA

Nel pomeriggio la Russia ha continuato a dimostrarsi inaffondabile ed a ribadire di essere una delle più temibili formazioni della rassegna, contro una formazione statunitense in modalità di risparmio energetico in quanto privi di Christenson e Russell. Il primo set inizia con una sfida punto a punto sin dal primo scambio, il primo break arriva da parte degli Stati Uniti proprio nel punto del 16-15 che manda tutti a riposo con il secondo tempo tecnico che interrompe subito la buona inerzia al rientro la Russia reagisce e sul 16-18 Speraw chiama il suo primo time-out che però a nulla serve, il set prosegue punto a punto fino al definitivo 23-25. Nel secondo parziale la Russia continua ad imporre il gioco alla prima sospensione tecnica il risultato è di 4-8, si continua punto a punto ma gli USA non riescono a ridurre il gap e sul 10-14 chiamano il secondo time-out ma vanamente, alla seconda sospensione tecnica il tabellone dice 11-16, la Russia viaggia a vele spiegate ed il parziale termina sul 15-25. Nel terzo la Russia sempre avanti, al primo tempo tecnico ci si arriva sul 6-8, gli americani reagiscono e sul 13-11 Shliapnikov chiama il time-out, la Russia continua ad amministrare anche se a metà parziale gli Stati Uniti cercano di vendere cara la pelle, sul 22-22 i russi chiamano il secondo time-out e decidono di far valere le proprie ragioni, il risultato finale di 23-25 aggiudica alla Russia il secondo 3-0 del week end.

 

Diego Anselmi - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.