La Sir Perugia vince la quinta Supercoppa!
- I Block Devils trionfano al Biella Forum in finale con la Cucine Lube Civitanova. Sotto 2-0 e 20-17 i bianconeri di Angelo Lorenzetti trovano la forza di girare il match, di annullare nel quarto parziale 6 match point e di chiudere nel tripudio dei tifosi giunti da Perugia. Mvp della manifestazione un super Ben Tara. Esplode la gioia della squadra che porta a casa il primo trofeo stagionale -
 
(ASI) BIELLA – È 5 il numero perfetto di questo 1 novembre 2023. La Sir Susa Vim Perugia si impone al tie break sulla Cucine Lube Civitanova nel sol out del Biella Forum e conquista la quinta Del Monte® Supercoppa della storia della società.
Esplode la festa del gruppo bianconero, di Angelo Lorenzetti (alla sua quarta Supercoppa con quattro società diverse), di tutto lo staff e dei tifosi giunti dalla lontana Perugia per sostenere i propri beniamini. Esplode al termine di un match durissimo con la Lube eccellente nei primi due parziali ed avanti con merito anche nel terzo fino al 20-17. Poi nei Block Devils scatta qualcosa. Ben Tara e Leon trovano servizi vincenti e tutto cambia. Nel quarto parziale Perugia annulla ben 6 match point a Civitanova, nel quinto invece Giannelli e compagni scappano via e non si fermano più.
In una sfida così tirata e complicata i numeri contano poco, l’aspetto invece che nei tabellini non entra è la resilienza, è la resistenza, è la capacità di non mollare e non disunirsi che hanno dimostrato stasera i ragazzi nonostante le, non poche, difficoltà di questa due giorni.
L’Mvp della manifestazione finisce in mano a Ben Tara. L’opposto tunisino inizia al meglio la sua avventura italiana chiudendo la finale con 21 palloni vincenti, tanti nei momenti caldi della partita. E con 5 ace (ancora il 5..). 21 sono anche i punti di capitan Leon (con 3 ace), 20 quelli del metronomo Semeniuk. Flavio chiude in doppia cifra a quota 13 con 5 (sempre il 5…) muri vincenti, Solè è gigantesco oltre gli 8 punti. E Giannelli e Colaci? Due perni, poco altro da aggiungere. Perni tecnici, perni morali, perni nel tenere insieme la squadra. E infine tutti gli altri ragazzi del gruppo, oggi meno utilizzati, ma sempre, davvero sempre, vicini ai compagni.
Si torna dunque da Biella con una coppa in più. C’è la bacheca da allargare, c’è la vittoria da dimenticare in fretta perché la stagione non aspetta. C’è però la gioia incontenibile di questa fresca serata in terra piemontese da custodire nel cassetto più prezioso.
 
IL MATCH
 
C’è Ben Tara nei sette di partenza. Primo break del match di Leon (2-3). Zaytsev capovolge con il muro (4-3). Fuori Ben Tara (6-4). Lagumdzija mantiene le distanze (10-8). Out Ben Tara (12-9). Perugia accorcia e con Leon si riporta a-1 (15-14). Ace di Nikolov, Lube di nuovo a +3 (18-15). Doppio ace per Ben tara, si torna in parità (18-18). La Lube riparte con Zaytsev (21-19). Civitanova arriva al doppio set point (24-22). Il muro di Diamantini manda avanti la Lube (25-22).
Si riparte con i muri di Solè e Giannelli (1-4). Semeniuk mantiene le distanze (4-7). Flavio vincente sotto rete (4-8). La Lube dimezza con il muro di Lagumdzija (6-8). Fuori Zaytsev (6-10). Giannelli di seconda intenzione (10-14). Lagumdzija riporta a -1 i suoi (13-14). Semeniuk chiude la pipe e fa ripartire i bianconeri (15-18). Il muro Lube fa la voce grossa (17-18). Ace di Yant e parità (19-19). Lagumdzija manda avanti Civitanova (22-21). Muro di Yant, Lube al set point (24-22). Chinenyeze segna il raddoppio cuciniero (25-23).
Diamantini a muro poi out Leon nel terzo set (4-2). Attacco ed ace di Ben tara (4-4). Si resta in parità con il muro di Leon (9-9). Tocca l’astina l’attacco di Lagimdzija (11-12). Ace di Zaytsev (14-13). Muro di Flavio (14-15). Ace di Yant poi muro di De Cecco (19-17). Maniout Lagumdzija (20-17). Ace di Ben Tara poi Leon in contrattacco poi altro ace di Ben Tara poi Leon in contrattacco (20-22). Ace di Leon, set point Perugia (21-24). La pipe di Leon accorcia (21-25).
Ace di Lagumdzija ed errore di Leon in avvio di quarto (3-1). La Lube scappa subito complici vari errori bianconeri (6-3). Muro di Ben Tara (6-5). Muro di Lagumdzija (8-5). Fuori Zaytsev poi muro di Flavio (8-8). De Cecco sotto rete (12-10). Perugia trova la parità con il maniout di Semeniuk (14-14). Ancora il martello polacco (14-15). Si gioca punto a punto (18-19). Lagumdzija capovolge tutto (22-20). Flavio pareggia a quota 23. Chinenyeze a terra, match point Lube (24-23). Leon rimanda la sentenza ai vantaggi (24-24). Ancora Chinenyeze (25-24). In rete Yant dai nove metri (25-25). Nikolov (26-25). Errore di Lagumdzija (26-26). Fuori Semeniuk (27-26). Ben Tara sfonda (27-27). Fuori Lagumdzija, set point Perugia (27-28). Diamantini in primo tempo (28-28). Flavio sempre dalle vie centrali (28-29). Zaytsev con l’attacco (29-29). Leon con la pipe (29-30). Leon fuori in contrattacco (30-30). Muro di Nikolov (31-30). Semeniuk in pipe (31-31). Nikolov (32-31). Solè dopo un lungo scambio (32-32). Invasione a muro Lube (32-33). Ben Tara decide che si gioca tutto al tie break (32-34).
Subito 2-0 Lube. Nikolov (4-2). Muro di Flavio (4-4). Altro muro bianconero poi Semeniuk (4-6). Ben Tara in attacco e si cambia campo (6-8). Contrattacco di Leon (7-10). Ace di Yant (9-10). Solè in primo tempo (9-11). Giannelli in attacco (9-12). Ancora Solè (10-13). Ace di Leon con l’aiuto del nastro, match point Perugia (10-14). La Lube accorcia (12-14). Semeniukkkkk!!!! (12-15).
 
I COMMENTI
 
Simone Giannelli (Sir Susa Vim Perugia): “Vincere è sempre bellissimo. Sono davvero contento, la Supercoppa è un trofeo difficile che arriva subito. Sono contento perché è un altro trofeo per Perugia, sono contento di vedere tutti, staff e tifosi, felici e contenti e sono orgoglioso della squadra perché nelle difficoltà ci siamo compattati. Ci eravamo detti di utilizzare la Supercoppa per crescere come gruppo ed aggiungere valore alle parole famiglia e gruppo che ci diciamo in palestra e quello di stasera è stato un esempio concreto. Faccio i complimenti a Was (Ben Tara, ndr) perché nel terzo set in battuta l’ha girato. Bravi tutti, adesso si riparte con il lavoro”.
 
IL TABELLINO
 

CUCINE LUBE CIVITANOVA - SIR SUSA VIM PERUGIA 2-3

Parziali: 25-22, 25-23, 21-25, 32-34, 12-15
CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 2, Lagumdzija 22, Diamantini 9, Chinenyeze 8, Nikolov 12, Zaytsev 15, Balaso (libero), Yant 6, Anzani, Larizza, Motzo. N.e.: Bottolo, Thelle, Bisotto (libero). All. Blengini, vice all. Giannini.
SIR SUSA VIM PERUGIA: Giannelli 5, Ben Tara 21, Flavio 13, Solè 8, Leon 21, Semeniuk 20, Colaci (libero), Toscani, Held, Plotnytskyi, Ropret. N.e.: Herrera, Candellaro, Russo (libero). All. Lorenzetti, vice all. Giaccardi.
Arbitri: Massimo Florian - Andrea Puecher
LE CIFRE – CIVITANOVA: 25 b.s., 7 ace, 45% ric. pos., 22% ric. prf., 47% att., 13 muri. PERUGIA: 26 b.s., 8 ace, 57% ric. pos., 31% ric. prf., 52% att., 9 muri.
 

Ultimi articoli

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

Veneto, Tabarelli (UGL Salute): "Su Arpa Veneto basta giochetti, si trovino soluzioni per il bene dei lavoratori"

(ASI) "Fondi contrattuali, pronta disponibilità, applicazione contrattuale fantasiosa, programma di formazione senza ECM, sono situazioni che hanno messo a dura prova i lavoratori di ARPA Veneto.        &...

Maltempo: Coldiretti, è allarme gelate per ortaggi e frutta. Il freddo arriva dopo un inizio 2024 più caldo di sempre con +2,04 gradi

(ASI) Con il crollo delle temperature è allarme gelate nelle campagne italiane, dove lo sbalzo termico rischia di causare gravi danni agli alberi da frutto, in primis ciliegie, albicocche e pesche, ...

M5S: da Meloni bugie e omissioni su AGI, par condicio e carcere a giornalisti

(ASI) Roma - “Parlando della situazione della libertà di stampa in Italia, Giorgia Meloni ha inanellato una serie di falsità e di omissioni che non sono degni di un presidente ...

Rischio idrogeologico: Mazzetti (FI), "Gettiamo le basi per nuova strategia di contrasto"

Lunedì 22 aprile convegno dell'Intergruppo "Progetto Italia" al Palazzo delle Professioni a Prato (ASI) Prato  – C'è un prima e un dopo l'alluvione di novembre: adesso è il momento di una ...

 Elezioni in Basilicata, UNCEM: costruire legami tra territori e sostenere i comuni insieme. la montagna è strategica per affrontare crisi demografica e climatica

(ASI)"La Basilicata che va al voto e che sceglie il Presidente e il Consiglio regionale deve avere una attenzione specifica per montagna e piccoli Comuni. Deve cambiare verso nell'investire ...

Europa League. Roma Milan 2-1. Le parole dei due allenatori De Rossi e Pioli

(ASI) Un match di straordinaria intensità ed importanza ha promosso in semifinale la Roma, che ora spera di riprendersi ciò che le è stato sottratto lo scorso anno. A questo però ...

Pd: Domani a Catania terzo incontro 'Impresa Domani' su Innovazione

(ASI) Domani, sabato 20 aprile, a Catania presso Isola Catania (Piazza Cardinale Pappalardo, 23), si terrà "Innovazione, Tecnologie, Intelligenze", terzo appuntamento del ciclo di incontri "Impresa Domani", che il Pd dedica alle ...