udinesejuventus(ASI) Udinese-Juventus. Al via il match che potrebbe fare la differenza per la Vecchia Signora. Dopo la battuta d'arresto subita dalla Roma nell'anticipo della 27esima giornata contro il Napoli, i bianconeri sognano di portarsi a più dieci dai giallorossi e cucirsi così un pezzetto di scudetto.

Il tecnico Allegri conferma l'ormai collaudato 4-2-3-1 con Dybala e Mandzukic a supporto di Higuain.

Nell'Udinese rimangono fuori per infortunio Faraoni, Lucas Evangelisa e Gnoukouri, mentre rimane a riposo Théréau.

Si comincia.

Buon inizio di partita per i padroni di casa che cercano di chiudere gli avversari nella loro metà campo.

Dopo una buona giocata dell'Udinese, i bianconeri tentano la ripartenza andando alla conclusione con Pjanic. Troppo centrale il tiro del bosniaco su cui Karnezis arriva in due tempi.

All'11' si fa vedere anche Dybala con un sinistro interessante che termina fuori dallo specchio della porta.

L'Udinese torna in pressione ma la Juve non consente agli avversari di distendersi comodamente.

Al 16' incredibile opportunità per i friulani ma Fofana viene colto in posizione di fuorigioco e sfuma così la prima vera occasione del match.

Al 20' è ancora l'Udinese a farsi vedere in attacco con Zapata che va al tiro dalla distanza e trova l'eccellente risposta di Buffon.

Al 22' ci prova anche Fofana ma il portierone avversario non si fa cogliere di sorpresa e va in parata sicura.

Al 29' occasione Juve con un bel pallone di Cuadrado a cercare Higuain. Ottimo l'intervento di Hallfredsson ad anticipare il Pipita al limite dell'area. Nulla da fare per gli uomini di Allegri.

Al 35' proteste dalla panchina bianconera per un tocco di mano di Samir su cross di Dani Alves. Tutto regolare per il direttore di gara.

Incredibile al 37'!! Arriva la rete dell'Udinese con un Zapata rabbioso che salta Bonucci e infila il pallone fra le gambe di Buffon!! 1 a 0 per i padroni sul finire di un primo tempo giocato con voglia, forza e tenacia.

Al 46' ancora un'opportunità dell'Udinese con cross di Zapata e recupero di Chiellini che sventa il pericolo.

La prima frazione di gioco termina sui due tentativi bianconeri. Destro di Dani Alves respinto da Samir e conclusione di Higuain che trova solo l'esterno della rete.

Squadre a riposo sull'1 a 0 dopo una sorprendente prestazione dell'Udinese e una Juve pronta a correre ai ripari.

Si riprende! Stesso del film del primo tempo sul campo di Udine con una Juve poco determinata, quasi non pervenuta.

Al 52' i padroni di casa attaccano con De Paul che crossa a cercare Zapata, ma Bonucci interviene e allontana il pericolo.

Al 53' stacco di testa di Felipe che svetta ma non trova lo specchio della porta.

La Juve reagisce e ruggisce!! Al 60' arriva la rete con il colpo di testa di Bonucci su punizione di Dybala. Si riapre il match al Dacia Arena di Udine.

Intanto l'arbitro allontana Delneri a seguito delle proteste per il fallo subito da Dani Alves.

Al 63' la formazione casalinga prova a reagire con Danilo che colpisce in pieno il palo!! Udinese vicinissima al gol del raddoppio.

Al 71' Cuadrado entra in area ma Felipe va a chiudere e spedisce in angolo.

Al 75' ci prova anche Alex Sandro ma il sinistro del brasiliano colpisce un difensore. Niente da fare per i bianconeri che vanno alla disperata ricerca del raddoppio.

Botta e risposta adesso fra le due formazioni che stringono i denti ma iniziano ad avvertire la stanchezza.

Al 91' ci prova Dani Alves da fuori area ma il destro troppo telefonato termina fra le braccia di Karnezis.

Termina qui! La Juve, pur non riuscendo ad imporsi a Udine, guadagna un punto e allunga sulla Roma.

Maria Vera Valastro - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.