ASI Giornale RadioGiornale Radio ASI del 12 aprile 2018
L'informazione mondiale in un clic.
A cura di Marco Paganelli
 
 
Un saluto dalla redazione del Gr Asi, in studio Marco Paganelli.

Apriamo con gli esteri.
E’ stata attivata la linea speciale di comunicazione, tra Stati Uniti e Russia, per evitare incidenti in caso di attacco di Washington, Parigi e Londra contro il regime di Damasco. Il Cremlino ha chiesto nuovamente di evitare un’escalation. Il presidente americano, Donald Trump, ha twittato: “L’attacco potrebbe avvenire presto, o forse no”. Mosca ha risposto: “Fermare subito l’escalation, o sarà la catastrofe”. Il rais, Bashar al – Assad, è tornato, intanto, in tv e ha sottolineato, in un discorso, come le minacce occidentali alla Siria discreditino la lotta contro il terrorismo. La Commissione Europea ha confermato, tramite la sua portavoce, l’attacco chimico di sabato scorso in Siria. Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha affermato di avere le prove che dietro tale atrocità ci sia certamente Assad. Quest’ultimo ha conquistato, nelle ultime ore, la regione della Ghouta orientale e la Russia, sua alleata, ha stanziato la propria polizia militare. Agenzia Stampa Italia sta seguendo, in diretta con un liveblog sul suo sito, la delicatissima situazione internazionale che potrebbe sfociare in una terza guerra mondiale a causa di possibili ostilità dirette, tra Stati Uniti e Russia, sul suolo siriano. Il tutto sarà aggiornato, anche nel corso della notte, se la situazione dovesse precipitare.

Veniamo in Italia
Al via oggi il secondo giro di consultazioni, su cui pesano anche le tensioni internazionali, in vista della formazione del nuovo governo. La capogruppo del Gruppo delle Autonomie, Unterberger, si è detta disponibile, al termine del colloquio col presidente della Repubblica al Quirinale, a dialogare con tutte le forze che sostengono i valori europei e autonomisti ma – ha precisato – dialogare è una cosa e collaborare è un’altra”. Ha sottolineato poi la volontà di Sergio Mattarella di sentire le forze politiche sull’argomento su cui vi è maggiore preoccupazione in queste ore, cioè la crisi siriana. E’ stata poi la volta di Emma Bonino, del Gruppo Misto, che ha ricordato, dopo il faccia a faccia col Capo dello Stato, il dovere di governare di chi ha ricevuto più voti. Sulla questione siriana, il nostro paese deve partecipare al dibattito su quando e come intervenire, rimanendo con decisione nel quadro delle alleanze euroatlantiche. Beatrice Lorenzin, anche lei del Gruppo Misto, ha escluso l’appoggio a un governo Lega – Cinquestelle. Pietro Grasso, leader di Liberi e Uguali, ha invitato le forze politiche, dopo il faccia a faccia con l’inquilino del Colle, a trovare convergenze su temi come tutela del lavoro, welfare e diritti civili.

Chiudiamo qui questa edizione del Gr Asi, ricordandovi la notizia di apertura, cioè la drammatica crisi siriana che sta mettendo in pericolo gli equilibri mondiali. La redazione di Agenzia Stampa Italia ha deciso di attivare, a causa del momento particolarmente critico, un liveblog con tutti gli aggiornamenti, minuto dopo minuto, su questa situazione che potrebbe portare (tutti ovviamente ci auguriamo che non sia così ) a una terza guerra mondiale.
Per il momento è tutto, grazie per l’ascolto, ci risentiamo nel prossimo appuntamento del Gr Asi.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.