amendola1(ASI) “A chi, come Matteo Salvini, chiede strumentalmente una presa di posizione contro interventi militari dell'Occidente in Siria, ricordiamo che l’Italia ha sempre condannato nella maniera più ferma qualsiasi utilizzo di armi chimiche: il loro uso costituisce un crimine di guerra e una gravissima violazione del diritto internazionale. Posto questo, il Governo italiano è a fianco dei tradizionali alleati del nostro Paese: Stati Uniti, Francia e Regno Unito. Se Salvini la pensa diversamente, lo dica con chiarezza”. Lo ha dichiarato il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Vincenzo Amendola.

“Da parte italiana, si reitera con forza la necessità che i fatti vengano verificati da una inchiesta tempestiva e indipendente e pesa il veto russo, in Cds Onu, sull’apertura dell’inchiesta. In ogni caso, il meccanismo congiunto dell’OPAC-ONU ha già accertato in passato, in diverse circostanze, la responsabilità del regime di Assad nell’uso di armi chimiche contro la popolazione civile siriana”, ha concluso la noata del Sottosegretario Vincenzo Amendola.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.