frosinovarafrosinone(ASI)  Il Frosinone non vince più. Una sindrome? Forse sì, forse no. Comunque le somiglia. Il Frosinone sembra ancora dentro la sbornia dei festeggiamenti del nuovo Benito Stirpe. 
Dopo il pareggio interno con la Cremonese, ieri sera contro il Novara è arrivata la seconda sconfitta in campionato. Sconfitta meritata. Con i piemontesi più cinici, meritando i tre punti. I canarini non ne hanno approfittato per allungare in classifica. Da qualche anno patisce le gare giocate da capolista. Un Frosinone quello visto al Piola di Novara senza anima, senza mordente, brutto. La cronaca: al 9' Calderoni dal settore di sinistra disegna una traiettoria per per Mantovani, con deviazione potente e precisa dove Bardi deve compiere un intervento. Al 13' ancora padroni di casa con incursione di Orlandi bravo a tirare ma il tiro è preciso per Bardi. Al 16' un passaggio indietro della difesa piemontese dove ne approfitta Ciano ma Montipo' anticipa l'attaccante canarino. Al 22' fischiato un fuorigioco inesistente per Dionisi. Il Novara pressa a tutto campo senza dare respiro alla manovra canarina. Nel finale di tempo un cross di Gori in area senza che nessuno degli attaccanti ne approfitti. Nella ripresa il Novara parte a tutto sprint. Al 3' st Macheda calcia potente ma impreciso. Al 6' arriva il vantaggio del Novara. Una deviazione maldestra di Krajnc diventa un assist per Chajia da poco entrato che la mette dentro per l'1-0 con la difesa canarina ferma. Al 19' il Frosinone potrebbe pareggiare sul cross di Beghetto, dove Dionisi in area viene messo a terra ma per il signor Pezzuto è tutto regolare. Come spesso capita nel calcio in questi casi, arriva il raddoppio. Al 21' addirittura autogol di Beghetto che di testa insacca il 2-0 da un cross del Novara. Al 41' i canarini riaprono la partita con il gol di Soddimo che da calcio d'angolo firma il 2-1 con una bufala del portiere. Il Frosinone ci crede e assedia l'area del Novara, ma è tutto inutile. Il dato di fatto è che il Frosinone ha collezionato nelle ultime tre gare un misero punto.                                              

Novara (4-3-3): Montipo', Golubovic (40' st Schiavi), Mantovani, Chiosa, Calderoni, Moscati, Orlandi, Sciaudone, Di Mariano (30' st Del Fabro), Sansone (1' st Chajia), Macheda. Allenatore: Eugenio Corini. A disposizione: Farelli, Benedettini, Troest, Casarini, Armeno, Ronaldo.                      

Frosinone (3-5-2): Bardi, Terranova, Ariaudo, Krajnc (13' st Soddimo), Ciofani M, Gori (27' st Volpe), Maiello (38' st Frara), Sammarco, Beghetto, Ciano, Dionisi. Allenatore: Moreno Longo. A disposizione: Zappino, Vigorito, Crivello, Russo, Matarese, Brighenti.                      

Arbitro: Pezzuto di Lecce. Assistenti: Citro di Battipaglia e Pagliardini di Arezzo. Quarto uomo: Piccinini di Forlì.  

Marcatori: 5' st Chajia, 20' st Beghetto aut, 41' st Soddimo

Ammoniti: Sansone, Ciofani M, Mantovani.

Calci d'angolo: 6-2 per il Frosinone.

Recuperi: 2' pt, 4' st.     09-10-2017

Davide Caluppi -  Agenzia Stampa Italia

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.