Il Catanzaro spettacolo di Modena merita la serie A

(ASI) Che spettacolo! Chi ha avuto l’occasione di assistere, ieri sera, a Modena – Catanzaro, l’anticipo della 33esima giornata di serie B, ha avuto modo di vedere e di apprezzare la parte più bella e interessante di quello che può offrire una partita di calcio.

Non è la prima volta, a dire il vero, che Vincenzo Vivarini fa vedere di avere una squadra di un certo livello, anche in serie B, dopo quella indimenticabile, trionfale cavalcata nel campionato di Lega Pro, dell’anno scorso,terminata con la conquista, oltre alla promozione, di tutti i record per la categoria. Saggiamente, con illuminata sagacia, su quella intelaiatura,il presidente Floriano Noto ha costruito la squadra di quest’anno. Che ha subito dimostrato il piglio, l’autorevolezza e l’approccio della squadra capace di farsi valere, di puntare in alto, di essere ambiziosa.  Qualche settimana fa ha vinto a Parma, contro la squadra regina del campionato, ricambiando quella pesante sconfitta subita in casa (0-5) alla quinta giornata (la vendetta, quella sportiva, è un piatto che si gusta freddo) che sembrava potesse ridimensionare aspirazioni e obiettivi. Invece i giallorossi hanno fatto, finora,un campionato da protagonisti, sono stati spesso al proscenio come ieri sera quando, contro i canarini, allo stadio “Alberto Braglia” hanno dato spettacolo. I primi due gol,segnati in meno di mezz’ora, sono da cineteca,con verticalizzazioni rapide e veloci a sorprendere e stordire l’avversario:lancio perfetto di Vandeputteper Iemmello che entra in area, evita con destrezza il difensore e infila, con precisione, l’angolo basso della porta di Seculin. Al 26’ è Iemmello che, di tacco, offre la palla a Vandeputte che s’invola e, dal limite, trova il solito angolo dove il portiere non può arrivare. Dopo il gol di Tremolada, il Catanzaro non si scoraggia, continua con il suo gioco arrembante e costruisce il terzo gol sempre con Iemmello che chiude una bella triangolazione, portando a 13 i gol personali. Ma, allora, se sono così bravi, perché sono solo al quinto posto in classifica? È la domanda, peraltro del tutto legittima, che immagino si porranno, a questo punto, molti lettori. E la risposta sta in quel numero 10 nella casella delle sconfitte. Troppe. E dovute a prestazioni, a volte incomprensibili e sconcertanti, a prescindere dall’avversario. Questo, finora, il limitedel Catanzaro. Ma il campionato non solo non è finito, sta per entrare nel vivo, e la squadra vista a Modena alimenta speranze, rinnova ambizioni,ridestaricordi. La serie A è lì, ad un passo, diretta o con i playoff, Iemmello e compagni ci possono e ci devono provare.  

Fortunato Vinci – www.lidealiberale.com – Agenzia Stampa Italia

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Ultimi articoli

Autonomia, Lorefice (M5S): scelta distruttiva anche per scuola

(ASI) Roma - “In bocca al lupo agli oltre 500.000 giovani da oggi impegnati negli esami di maturità, passaggio che segna l’inizio di un nuovo capitolo nel percorso di crescita ...

Autonomia, De Carlo (FdI): “Risultato possibile solo grazie al Governo Meloni”

(ASI)“L'autonomia differenziata è legge, un risultato possibile solo grazie all'impegno, al lavoro e alla serietà del Governo Meloni. Per anni questo è stato un obbiettivo solo a parole dei governi che ...

Autonomia, Costa (M5S): "Giorno sciagurato per il Paese"

(ASI) Roma - "L'approvazione dell'autonomia differenziata rende questo giorno nefasto per tutto il Paese. Gli effetti si vedranno nei prossimi mesi: scuola, ambiente, sanità, politiche sociali: tutto sarà frammentato e ...

Autonomia, Lazzarini (Lega): grazie a Salvini e a Calderoli, risultato che dedichiamo a nostri militanti

(ASI) Roma  – “Oggi abbiamo scritto una pagina storica per il Paese, il Veneto e tutte le regioni italiane: dopo 40 anni di battaglie politiche della Lega, un referendum tra i ...

Decreto Coesione, Albano (FdI): Zone Logistiche Semplificate anche in Umbria e Marche

(ASI) Roma - “La Commissione Bilancio del Senato ha appena approvato un emendamento al decreto Coesione che prevede la possibilità di istituire le Zone Logistiche Semplificate (ZLS) non solo ...

Autonomia differenziata è legge, Mariolina Castellone: l’Italia non è più una e indivisibile

(ASI) "L’autonomia differenziata è legge. L’Italia non è più una e indivisibile - lo scrive in una nota Facebook la Vice Presidente del Senato Mariolina Castellone - . Si realizza il ...

Commercialisti, Cataldi: “Rendere professione più attrattiva per i giovani”

Venerdì 21 giugno a Brindisi il Convegno regionale Puglia e Basilicata dell’UNGDCEC (ASI) “Dare una visione di medio e lungo termine alla professione di commercialista è fondamentale: è uno sviluppo che passa ...

Il Trattato di cessione di Nizza e della Savoia alla Francia, non registrato all'Onu?

(ASI) Parigi - La Repubblica Francese oltre al trattato della cessione della Corsica alla Francia da parte di Genova il 15 maggio 1768 (argomento che abbiamo già ampiamente trattato), non avrebbe registrato ...

L’On. Renata Bueno commenta le Elezioni Europee

(ASI) Onorevole Bueno, come considera il risultato delle recenti elezioni europee, dove le forze conservatrici hanno prevalso? "Il risultato delle elezioni europee evidenzia una forte domanda di sicurezza e ...

Lavoro: Laureti (PD): a Latina barbarie che merita risposta immediata

(ASI) "Un grave incidente sul lavoro trasformato in una barbarie: un uomo di nazionalità indiana ha perso un braccio mentre lavorava presso un'azienda agricola in provincia di Latina, nei pressi ...