(ASI) Arezzo -  “È necessario continuare a puntare un faro sulla vicenda di Banca Etruria. La settimana scorsa abbiamo incontrato dei risparmiatori in Senato e ieri siamo stati in Tribunale ad Arezzo. Il Movimento 5 Stelle continuerà a sostenere i cittadini colpiti dal crac della banca finché non saranno chiarite tutte le responsabilità del caso”.

 

Lo affermano in una nota i senatori del M5s Laura Bottici e Daniele Pesco.

“'La Banca Etruria non stava più in piedi anzi di fatto non esisteva più come istituto di credito autonomo': la testimonianza del responsabile dell'ultima ispezione di Bankitalia Giordano Di Veglia ha reso ancora più drammatica una vicenda che ha coinvolto tanti risparmiatori che si sono affidati alla Banca – proseguono i pentastallati -. Dalle altre deposizioni ascoltate in aula è emerso, fra le altre cose, che gli affidamenti dei crediti venivano fatti correggendo manualmente documenti informatici e cambiando le diciture previste per le autorizzazioni.”

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.