(ASI) “Non mi faccio certo intimidire e continuo a combattere per garantire un giusto prezzo del latte ai pastori di fronte alle palesi responsabilità di chi non ha saputo gestire una drammatica crisi”.

E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel commentare l'indagine scaturita dalla denuncia presentata dal presidente del Consorzio del pecorino romano, Salvatore Palitta. Non vedo l’ora di confrontarmi nelle aule dei tribunali ma come Coldiretti non ci facciamo certo distrarre e siamo impegnati per dare futuro e dignità al lavoro dei pastori che ancora oggi - denuncia Prandini – vengono sottopagati nonostante il calo della produzione nazionale e l’esplosione delle esportazioni di pecorino nel mondo che sono balzate del 34% nel primo semestre. Anche per questo, invece di denunciare, il presidente del Consorzio Salvatore Palitta - conclude Pradini - dovrebbe dimettersi.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.