donno(ASI) Egregio Professor Stefano Donno, per meglio spiegare e far conoscere la splendida realtà (che io sto vivendo in prima persona in qualità di discente) venutasi a creare a Lecce nel Giugno 2016, sto parlando della Libera Università Italiana degli Studi Esoterici “Achille D’Angelo e Giacomo Catinella”, Facoltà di Scienze e Tradizioni Esoteriche – Dipartimento UniMoscow.

Vorrei sottoporle alcune domande, alle quali la prego di rispondere in maniera esauriente ma sintetica:

 

Lei è giornalista (free lance), scrittore, editore e frequenta da sempre l’ambiente universitario e accademico, (per chi ne volesse sapere di più vi invito a visitare il suo personale blog https//stefanodonno.blogspt.it e il suo profilo su facebook), come valuta questa esperienza della Libera Università, nella quale Lei ha detenuto nel primo anno accademico la cattedra di Storia della Tradizione Esoterica e della Simbologia Esoterica nel Nazionalsocialismo?

- Ritengo sia un’esperienza a dir poco galvanizzante, vuoi per l’approccio serio e puntuale portato avanti su determinate materie che in molti definiscono di confine e non scientificamente approcciabili, vuoi per il supporto e l’apporto dei discenti non solo nello studio ma anche nella proposta di ricerche indipendenti per ogni singola disciplina.

 

 In che stato versa il mondo dell’editoria italiano, in particolar modo le case che trattano in maniera scientifica i temi legati all’esoterismo, nella sua opinione?

- Trattandosi di mercato quello italiano non è definibile nemmeno lontanamente florido, anzi piuttosto in affanno. Se poi si dovesse approfondire il discorso per l’editoria di “nicchia” come quella esoterica, il sostegno dei più interessati a certe discipline che si concretizza nella veicolazione e commercializzazione di determinati volumi, potrei asserire che si tratti di pura sopravvivenza.

 

 Dia una breve definizione di esoterismo in generale e di quello nazionalsocialista in particolare

- L’Esoterismo è un Sentire e un Conoscere che appartengono a tradizioni riservate a pochi. Quello Nazionalsocialista è stato un vero e proprio operare di magia eonica eseguita da pochi iniziati per manipolare ideologie e masse nonché una porzione di storia mondiale.

 

Forse il Nazionalsocialismo non è mai stato un partito, ma piuttosto un ordine iniziatico, che funzione svolgevano in questo senso le SS?

- Il Nazionalsocialsimo non è stato mai un partito politico. Non è definibile assolutamente un partito politico, se non nelle ambizioni superficiali. E’ stato un ordine cavalleresco, iniziatico, magico (le SS) desideroso di dominio sul mondo, che si ispirava a certi valori propri della cavalleria (da quella templare alla teutonica ) ma che poi a un certo punto della sua esistenza ha ceduto al “lato oscuro della Forza” ovvero al sentiero della mano sinistra, in grado di trasformare ogni azione in qualcosa di malevolo malvagio ... di abominevole.

 

Che si intende per Tradizione Perenne?

- Esiste una Tradizione nelle tradizioni che risale alla notte dei tempi, un sapere che già in nuce compendiava alchimia, magia, arti mistiche e che si è tramandata da bocca a orecchio per secoli sino ai nostri giorni...

Tratto direttamente dal Mein kampf (pag. 53): “La concezione del Mondo risponde alla più intima volontà della Natura, poiché restaura quel libero giuoco delle forze, finchè, grazie al conquistato possesso di questa terra, venga spianata la via ad una migliore umanità, LA QUALE POSSA OPERARE IN CAMPI SITUATI IN PARTE AL DISOPRA E IN PARTE AL DI FUORI DI ESSA” come può commentare brevemente questa frase?

- Questo è un periodo piuttosto significativo del Mein Kampf in cui Hitler sviluppa due veri e propri salti di paradigma: 1) Il mondo può essere dominato solo da una razza superiore (non tanto e comunque non solo geneticamente quanto anche iniziaticamente e magicamente; 2) Questa nuova razza (di cavalieri esperti nelle pratiche occulte e magiche) sarà in grado di dominare (proprio come quanto sostenuto da Ermete Trismegisto) non un solo mondo, ma più mondi da quello inferico a quello superno.

 

Che cosè l’alchimia moderna secondo lei?

- Un percorso spirituale ( ma ormai credo di dire qualcosa di consolidato) interiore di perfezionamento costante della persona al fine di servire l’altro per il progresso e l’evoluzione di tutti.

 

E la Mistica? Che ne pensa di questa frase?: “ Contemplando in se stesso l’immagine del Verbo incarnato, l’operatore deve dunque tentare di riconquistare a se stesso il Donum Dei, ovvero la “quintessenziale” somiglianza della propria anima con lui” (dalla Trasmutazione dell’uomo in Cristo, Arkeios, 1996).

- Rispondo con l’incipit del Nome della Rosa di Umberto Eco che cita Alano delle Isole : “Omnis mundi creatura / quasi liber et pictura /nobis est in speculum ( ..). Dio è in noi, noi siamo in Dio , noi siamo parte di Dio, il grande architetto dell’Universo".

 

Perché, secondo lei, è così difficile, (se lo è), affrontare le tematiche legate all’esoterismo in maniera seria e scientifica? E in tal senso, la realtà della Libera Università di Lecce, può rappresentare una chiave di volta importante sul panorama nazionale?

- Difficile se si pensa al fatto che in ambito accademico (ma solo in Italia) le discipline trattate nel nostro ateneo vengono considerate non solo di confine, ma addirittura prive di qualsiasi statuto di scientificità e dunque alla stessa stregua di meri interessi da salotto per eccentrici. Ma non è così e chi ha fondato (dal Senato Accademico sino ai Docenti che agli studenti stessi) questa Libera Università sa che si tratta di un progetto unico in Italia, prezioso, e che può contribuire a dare il suo singolare quanto efficace contributo alla ricerca italiana, contribuendo pertanto anch’essa a rendere un’eccellenza nel mondo la nostra Italia.

 

Facciamo una Marzullata: si faccia una domanda e si dia una risposta...

- E’ tutto giusto e perfetto? Sì lo è...

 

Roberto Sannipola - Agenzia Stampa Italia

 

Meinkampf.1

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.