varesepallaca(ASI) Varese e Reggio Emilia si affrontano a Masnago con i padroni di casa che presentano il nuovo arrivato Melvin Johnson, un rinforzo arrivato in settimana per portare energia fresca ad un gruppo in evidente difficoltà.
Affamata di punti Varese parte con una determinazione che non si vedeva da tempo. Dall’alto della sua classifica Reggio mette in mostra le sue qualità ma Kangur e compagni rispondono colpo su colpo chiudendo il primo quarto in parità (21-21). Il buon inizio da coraggio a Varese che guidata da Maynor e Kangur con Eyenga in serata e Pelle muro difensivo, mette la testa avanti. Bulleri (nella foto) lotta su ogni palla e con Cavaliero innescano i compagni che concretizzano con canestri spettacolari mentre una Reggio Emilia assopita litiga col canestro, perde Gentile per un grave infortunio e mette a sedere Needham con quattro falli. Tra gli emiliani Aradori è l’unico ad avere lucidità e mano calda. Della Valle non pervenuto. Alla pausa Varese è a +5 (38-33). Si ricomincia con errori e palle perse da entrambi le parti. Ogni volta che può allungare sugli avversari Varese si inceppa. Reggio ne approfitta per restare in partita. Al termine del terzo quarto il vantaggio dei padroni di casa rimane lo stesso: 54-49. Lo strappo decisivo arriva a 5’ dalla fine con una penetrazione di Ferrero che porta il vantaggio di Varese a +9. La firma sulla partita la mette Maynor a 3’ dal termine con una tripla che scrive sul tabellone il massimo vantaggio, +13, accendendo il pubblico varesino che canta come nelle serate migliori. Varese era affamata di punti. Li ha fortemente voluti e finalmente li ha presi.

Commenti post partita

Paolo Moretti: voglio iniziare da Stefano Gentile al quale mandiamo un abbraccio con un grande in bocca al lupo. Ogni uomo di sport sa quanto sia doloroso sotto ogni punto di vista uscire dal campo in barella. Venendo alla partita, siamo molto contenti di aver vinto. Tutti voi sapete quanto avevamo bisogno dei due punti in classifica e si sa che quando il risultato diventa indispensabile le difficoltà aumentano. Credo che la squadra abbia fatto bene com’era successo già altre volte ma non con la stessa fortuna. L’unico rammarico è la paura avuta fino alla fine per le troppe palle perse, soprattutto nel terzo quarto.

Massimiliano Menetti: naturalmente siamo delusi. Abbiamo giocato male su entrambi i lati del campo e per di più dobbiamo fare i conti con l’infortunio di Gentile che sembra grave. Abbiamo segnato molto poco dove solitamente siamo bravi a segnare. Varese da un lato è mancata nei possessi per chiudere definitamente la gara e noi siamo stati bravi a restare in partita fino alla fine ma non con lo stesso ritmo dei nostri avversari. Dobbiamo continuare a lavorare e lo faremo ancora su di più su quello in cui stasera siamo mancati. Al di là della difesa di Varese quello che stasera ci è mancato è stato il ritmo e l’abbiamo pagato.

Tabellino

Openjobmetis Varese-Grissin Bon Reggio Emilia: 81-71 (21-21, 38-33, 54-49)

Openjobmetis Varese: Anosike 10, Maynor 20, Avramovic 7, Pelle, Bulleri 11, Lo Biondo, Cavaliero 10, Kangur, Canavesi, Ferrero 2, Eyenga 13, Johnson. All. Paolo Moretti

Grissini Bon Reggio Emilia: Aradori 21, Needham 2, Polonara 12, James 4, Della Valle 12, De Nicolao 6, Strautins, Cervi 4, Lesic 8, Gentile 2. All. Massimiliano Menetti

Roberto Bof - Agenzia Stampa Italia

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.