(ASI) L’Olimpia Milano come la Juventus del calcio? Questa è la domanda che gli appassionati di pallacanestro stanno iniziando a porsi dopo i risultati del terzo turno.

Milano, infatti, è già in fuga grazie al terzo successo su tre ottenuto, pur giocando al piccolo trotto, nel derby contro la nemica storica Varese. Il tutto nonostante le fatiche di Eurolega, con la EA7 uscita vittoriosa dalla prima sfida contro il Maccabi Tel Aviv al termine di una vera e propria battaglia, durata per tutti i quaranta minuti, con relativo grande dispendio psicofisico.

Già forti di una rosa “super” per il campionato italiano, i meneghini fanno pensare che neppure il tour de force continentale sia in grado di frenarli: per le avversarie il futuro appare poco roseo e solo la imprevedibilità dei playoff potrebbe scalfire la supremazia, sempre più evidente, del quintetto biancorosso.

Siamo comunque solo all’inizio e Trento, Reggio Emilia e Sassari – le principali antagoniste dei campioni d’Italia uscenti – dimostrano giustamente di non volersi dare per vinte in anticipo.

In particolare registriamo la bella affermazione di Trento (allenata dal coach “perugino” Maurizio Buscaglia) sul campo della Reyer Venezia (76-59); una vittoria che mette in evidenza gli americani Jefferson (18 punti e 11 rimbalzi) e Lighty (16) oltre all’italianissimo Flaccadori (13). Un primo quarto giocato al massimo pone le basi per la vittoria: dal 22-7 della prima sirena, per Venezia è dura risalire. I veneti ci provano comunque, in particolare con Tonut e Filloy, e riducono a 28-35 il divario. La gara scorre poi su binari di equilibrio, tanto che alla terza pausa il punteggio appare ancora in bilico (55-49 per gli ospiti). Nell’ultima frazione, però, i padroni di casa tornano ad avere percentuali di tiro deficitarie e Trento riesce così ad allungare nuovamente, lanciandosi verso la sua seconda vittoria.

Anche Reggio Emilia piazza un bel colpo sul campo di Brindisi, squadra tanto coriacea quanto imprevedibile.

Gli emiliani si impongono grazie agli italiani e questa è una buona notizia per il movimento cestistico. Della Valle (26 punti), Cervi (17 punti e 4 rimbalzi) ed Aradori (16 punti e 7 rimbalzi) trascinano letteralmente Reggio in una gara vissuta sull’alternanza. Ad un primo quarto di marca pugliese, infatti, segue la fuga di Reggio Emilia nella seconda frazione (29-39), ma Brindisi torna sotto proprio prima del riposo lungo (38-42). Addirittura i padroni di casa, pur privi dell’americano Moore (sarà sostituito dalla vecchia conoscenza Goss a partire da domenica prossima), mettono il naso avanti grazie a M’Baye (61-60 al 30’). L’ultima frazione vede però Reggio Emilia sprintare (68-78 a 3’ dalla fine) e resistere poi alla disperata rimonta finale di Brindisi, grazie ai liberi di Aradori che mettono in ghiaccio la gara.

Quanto a Sassari, l’altra outsider del torneo, i sardi nell’anticipo di sabato battono agevolmente una fin troppo remissiva Brescia, che lotta solo nel primo quarto e lascia poi strada ai padroni di casa senza quasi lottare.

Da sottolineare, infine, il colpo esterno di Caserta in quel di Cremona (dopo il -12 di metà gara, i campani piazzano un parziale di 32-14 che spazza via i padroni di casa) e le vittorie di Avellino su Pistoia (irpini indietro per tre quarti di gara, ma capaci di un parziale finale di 34-12) e di Cantù su Pesaro, con i brianzoli che finalmente mettono in cascina i primi due punti del campionato. In coda, vittoria di Capo d’Orlando su Torino nel posticipo del lunedì: i siciliani lasciano così quota zero e rilanciano le proprie ambizioni salvezza.

Nel prossimo turno spicca Reggio Emila-Venezia (fuori i secondi...), mentre Milano va sul campo della neopromossa Brescia dell’ex David Moss per un derby lombardo che mancava da oltre tre lustri. Cantù-Sassari, infine, darà la misura dell’autorevolezza della candidatura della rinnovata Sassari al ruolo di anti-Milano.

RISULTATI 3^ giornata: Avellino-Pistoia 83-67, Sassari-Brescia 96-73, Milano-Varese 79-71, Venezia-Trento 59-76, Cremona-Caserta 82-95, Brindisi-Reggio Emilia 78-82, Cantù-Pesaro 77-68, Capo d'Orlando-Torino 90-77.

CLASSIFICA (dopo la 3^ giornata): Milano 6; Reggio Emilia, Trento, Sassari, Venezia, Avellino e Caserta 4; Brindisi, Cremona, Varese, Brescia, Cantù, Pesaro, Pistoia, Torino e Capo d’Orlando 2.

PROSSIMO TURNO (4^ GIORNATA - 16/10/16): Brescia-Milano, Pesaro-Avellino, Trento-Capo d’Orlando, Torino-Cremona, Reggio Emilia-Venezia, Varese-Brindisi, Cantù-Sassari, Caserta-Pistoia.

Mauro Brachelente – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.