intersamp(ASI) I liguri epugnano San Siro e frenano la risalita in classifica dei nerazzurri.

Cronaca:

Fase di studio prolungato con le squadre molto corte e chiuse nei primi 10 minuti della partita.
Al 9' grande lancio di Miranda dalla propria area di rigore per Perisic, il quale dopo un ottimo controllo, passa a Banega che tira a colpo sicuro sul portiere, sulla respinta Candreva da solo tira incredibilmente fuori.
Molti gli ex in campo: Icardi ed Eder da una parte; Silvestre, Viviano e Dodo' dall'altra.
Al 20’ dopo un ottima trama che coinvolge tutti i centrocampisti dell'Inter, Brozovic tira malamente fuori.
Al 24' Candreva prova da fuori area, ma il tiro si spegne a lato. 
Un minuto dopo è la Sampdoria con Quagliarella che approfittando di un disimpegno sbagliato, tira improvvisamente e colpisce violentemente il palo esterno. 
Al 26' un buon Ansaldi crossa dalla sinistra e Dodo' che interviene in difesa, costringe Viviano ad un intervento non facile. 
Al 35' cross di Candreva per D’Ambrosio che con un tiro di prima di piatto incoccia Bereszynski e segna l'1 a 0.
Al 46' Bruno Fernandes colpisce il palo e Schick, sulla ribattuta, tira in maniera molto poco convinta fuori.
Al 46' Kongodbia sostituisce un claudicante Gagliardini.
Al 51' goal di Schick il quale, su colpo di testa di Silvestre che raccoglie un traversone dalla sinistra, con i tacchetti deposita in rete.
Al 54' Perisic prova per la seconda volta ad infilare senza successo Viviano.
62' Perisic colpisce di testa in maniera prepotente, ma Viviano respinge con i pugni proprio sulla linea di porta, sul ribaltamento dell'azione Quagliarella impegna Handanovic in una parata di piede.
Al 69' ottimo tiro di Eder, Viviano risponde alla grande.
Al 72' Candreva mette un pallone d'oro in area, ma Icardi a porta vuota spara alto. 
L'Inter ha accusato il colpo, non è tranquilla e gioca nervosamente, la Sampdoria gioca più tranquilla e si fa spesso pericolosa.
85' Alvarez tira una punizione pericolosa, tiro ribattuto da Brozovic con la mano. 
Rigore che tira Quagliarella e segna il 2 a 1.
L'Inter è stata ottima per un ora di gioco, l'infortunio di Gagliardini ha denotato alcuni problemi tattici, ma la cosa più preoccupante è un pò il calo fisico dell'ultima mezzora di gioco (da capire se solo calo fisico o anche psicologico).
Della Sampdoria non si può dire che un gran bene: sempre pericolosa (due pali nella prima frazione di gara), squadra convinta, in forma, sempre attenta alle indicazioni dell'ottimo tecnico Giampaolo.
 
Tabellino
Inter-Sampdoria
Marcatori: D'Ambrosio (35'); Schick (49'); Quagliarella (rig. 85').
Inter: Handanovic, D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi, Gagliardini (46' Kondogbia), Brozovic, Candreva, Banega (66’ Eder), Perisic (78' Joao Mario), Icardi.
A Disposizione: Carrizo, Andreolli, Joao Mario, Kondogbia Palacio, Biabiany, Sainsbury, Santon, Eder, Murillo, Nagatomo, Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli  
Sampdoria: Viviano, Sala (15' Bereszynski), Silvestre, Skriniar (60' Alvarez), Dodo' (69' Regini) Barreto, Torreira, Linetty, Fernandes, Quagliarella, Schick.
A disposizione: Puggioni, Falcone, Simic, Alvarez, Palombo, Praet, Regini, Pavlovic, Cigarini, Djuricic, Bereszynski, Budimir.
Allenatore: Marco Giampaolo
Ammoniti: Brozovic (85'); Miranda (86')
Recupero: 2' - 3'
Arbitro: Domenico Celi
Assistenti: Fabiano Preti, Salvatore Longo 
IV Uomo: Alessandro Lo Cicero
Assistenti Addizionali: Massimiliano Irrati, Federico La Penna
 
Roberto Sannipola - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.