Tiboni01012018(ASI) Questo nuovo anno si apre all’insegna dei rincari, delle tasse e di una riforma che andrà ad incide in maniera radicale sulle norme penali, una riforma che azzera le pene inferiori ai 4 anni. Per il guardasigilli Orlando, i reati di strada che sconvolgono il paese in lungo e in largo e che gettano, trasversalmente, i cittadini nel panico, con la piena consapevolezza di essere abbandonati dallo Stato, non sono pericolosi e quindi non espieranno alcuna pena. 

Chi truffa le vecchiette, chi scippa, chi irrompe all’interno di ciò che è di più sacro ed intimo, ovvero la nostra casa, potrà dormire sono i tranquilli. Ne ha già dato prova la Suprema corte, che ha annullato una condanna a tre mesi e dieci giorni di reclusione ad un soggetto senza fissa dimora che si era introdotto in una abitazione privata. Lo stesso guardasigilli è molto più preoccupato, di quelli che lui ritiene, reati relativi all’istigazione all’odio, e pretende che la magistratura sia particolarmente severa nei confronti di questo tipo di reati. Sembrerebbe così che si cerchi in tutti i modi di strutturare un reato assurdo, ovvero quello alle “intenzioni”. Dobbiamo ricordarci che il reato e/o processo alle intenzioni è stato bandito dalla Santa Inquisizione dopo il XII° secolo. In uno stato di diritto, si viene giudicati ed eventualmente processati, per ciò che si fa: quindi azioni concrete, la cui portata, sia oggettivamente percepibile. Ce ne siamo già accorti da parecchio tempo  come vanno le cose, e più passa il tempo, con questi politicanti al Governo dobbiamo stare attenti a quello che diciamo, altrimenti potremmo incorrere in situazioni raccapriccianti. Povera Italia, con buona pace del nostro pregresso illuminismo italiano, particolarmente rappresentato da Cesare Beccaria, che con il suo saggio “DEI DELITTI E DELLE PENE” ha rappresentato il fondamento del diritto moderno, al quale si aggiungono Montesquieu con la sua teoria di “DIVISIONE DEI POTERI”, e Rousseau, con il suo “CONTRATTO SOCIALE”. Tutto questo deve cambiare assolutamente, in nome dell’Italia vera, e di una democrazia che possa finalmente tutelare gli ITALIANI. Per questi motivi ITALIA NEL CUORE si impegnerà in tutti i modi affinché, ciò avvenga. Un Augurio a tutti gli Italiani etici ed onesti.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.