tiboni7(ASI) Perugia - E' iniziata dall'Umbria la campagna elettorale del Movimento politico Italia nel Cuore. A presentare il partito erano presenti il candidato premier Mauro di Tiboni, il sottosegretario del Movimento Monica Mioli ed i candidati per l'Umbria al Parlamento, l'Avvocato Sara Carmeli e il dottor Marcello Salibra.

Riferimento ideale del Movimento Italia nel Cuore è la Costituzione del 1948. Per Italia nel Cuore solo le Persone etiche ed oneste possono fare politica. L'obiettivo dichiarato è quello di andare al Governo per rinnovare la classe politica del Paese ed aiutare gli italiani e le aziende italiane.

carmeli1Fra i punti Cardine della futura azione politica di Italia nel Cuore - ha ricordato L'avvocato Sara Carmeli - è la tutela della sicurezza e dell'ordine pubblico che il M.I.C. ritiene un compito primario dello Stato. Per questo Italia nel Cuore propone di aumentare gli organici delle forze dell'ordine, conferendo loro maggiori poteri, il presidio del territorio e l'espulsione dei clandestini ed irregolari. Altro punto importante è la lotta alla corruzione. La Corruzione rende il Paese meno competitivo ed aumenta la disoccupazione. In Italia conclude l'avvocato Sara Carmeli manca una legge severa. Per questo il Movimento propone misure chiare: Radiazione dei politici corrotti ed espropriazioni di tutti i loro beni.

salibraMentre il Dottor Salibra ha affrontato il tema dell'Europa, denunciando che l'Europa per l'Italia ha rappresentato solo svantaggi a causa delle disastrose politiche economiche imposteci dai partner europei a beneficio dei loro interessi nazionali, ma attuate con il benestare dei governanti italiani che si sono succeduti nel tempo. Politiche che alla fine hanno prodotto enormi danni all'Italia. L'Europa si è rilevata solo un disegno messo in atto da politici e banchieri che hanno trasformato l'economie reali in quelle finanziarie. Altra critica mossa dal dottor Marcello Salibra del Movimento Italia nel Cuore è l'imposizione dell'Euro, calatoci dall'alto e senza che gli italiani democraticamente potessero esprimersi in merito. Gli effetti negativi sono evidenti a tutti. Quindici anni dell'euro hanno impoverito 3 italiani su 4 , molte aziende sono fallite ed è aumentata la disoccupazione. Ciò ha affossato il tessuto produttivo nazionale e fatto crollare l'Italia agli ultimi posti per crescita e sviluppo. L'Europa ci ha impoverito e ci ha portato nel baratro più profondo. Per il Movimento Italia nel Cuore è necessario uscire dall'Europa, ritornare alla moneta sovrana, favorire una politica economica incentrata sullo sviluppo della produzione dell'industria italiana e sull'incremento delle piccole e medie imprese del Paese, potrà rilanciare l'economia nazionale.

mioliPer Monica Mioli Italia nel cuore nasce su principi e valori importanti e fondanti: i valori dell'etica e dell'onesta che si traducono con il principio del fare. Il fare ed i credo sono i pilastri fondanti della nostra organizzazione. I principi dell'etica e dell'onestà ci hanno permesso di selezionare e costruire una squadra in cui le regole il lavoro, l'organizzazione sono un presupposto di quotidianità. Solo chi nasce con sani valori ed al coraggio di mettersi in campo potrà scrivere la storia della nostra bella Italia.

tibon7Mentre il candidato leader Mauro Tiboni ha ribadito la linee guida del partito, ricordando che il Movimento Italia nel Cuore inizia da Perugia il suo cammino. Un cammino in questa politica che è sempre più lontana, una politica che rappresenta oggi il nemico che avanza. Viviamo in uno Stato senza confini in cui la politica è completamente annichilita ed asservita al potere delle lobby. Uno Stato che dopo aver cancellato le frontiere punta alla mescolanza etnica con il fine di cancellare culture millenarie come la nostra. Lo Stato non è un fine, ma un mezzo per attuare il bene comune. Partito mira a governare l'Italia sin dalle elezioni del 2018, basando la propria azione su un concetto chiave: persone giuste al posto giusto per un politica del fare. Bisogna bloccare oggi questa emoragia che vede la chiusura e i fallimenti di centinaia di imprese italiane, significa tutelare i lavoratori ed il diritto al mic1 copylavoro. L'Italia vive una crisi frutto di una politica economica anticostituzionale imposta dall'Europa. il fenomeno dell'immigrazione di massa va debellato senza esitazione alcuna perché è frutto di una falsa propaganda assistenzialistica dei governi di sinistra che nascondono una speculazione economica sena precedenti. Italia nel cuore dice no allo ius soli e ritiene lo sciopero della fame indetto dalle forze sinistra non solo offensivo ma anche vergognoso verso gli italiani che non hanno lavoro e stanno perdendo il lavoro e vanno alla caritas per mangiare.

Il Movimento Italia nel Cuore sta dalla parte degli italiani dimenticati e non può che sostenere quegli italiani che hanno reso grande la nostra Italia.


Redazione Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.