Economia

(ASI) Sempre meno rassicuranti i dati Istat circa la crisi che attanaglia sempre più famiglie: nel secondo trimestre del 2011 l'istituto nazionale di statistica registra che la propensione al risparmio delle famiglie, definita dal rapporto tra il risparmio lordo delle famiglie e il loro reddito disponibile (dati destagionalizzati), è stata pari all'11,3%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 1,2 punti percentuali rispetto al secondo trimestre del 2010.

(ASI) Secondo quanto riportato nell'ultima indagine dell'Istituto nazionale di statistica nel secondo trimestre 2011 l'indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche (AP) in rapporto al Pil (dati grezzi) è stato pari al 3,2%, valore superiore di 0,7 punti percentuali rispetto a quello registrato nel corrispondente trimestre del 2010.

(ASI) L'Istituto nazionale di statistica rende noto che nel mese di settembre 2011 l'indice destagionalizzato del clima di fiducia scende sia nelle imprese dei servizi, sia in quelle del commercio al dettaglio.

(ASI) Stando agli ultimi dati Istat nel secondo trimestre 2011, al netto degli effetti di calendario, si registra un aumento delle ore lavorate per dipendente dello 0,9% rispetto allo stesso trimestre del 2010.Nell'industria, al netto degli effetti di calendario, le ore lavorate per dipendente crescono dell'1,3% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente.

(ASI) Secondo quanto riportato nell'ultima indagine Istat, a settembre l'indice del clima di fiducia dei consumatori cala a 98,5 da 100,3 di agosto.La flessione, diffusa a tutte le componenti, è più marcata per il clima economico, il cui indice diminuisce da 70,0 a 67,8; la fiducia sulla situazione personale scende da 116,2 a 114,4.L'indice del clima corrente cala da 112,1 a 109,7, mentre quello relativo al complesso delle attese a breve termine segna una lieve diminuzione (da 87,5 a 87,2).

(ASI) Presentato a Roma nella cornice della sala del Refettorio della Camera dei deputati l’ormai annuale rapporto Nomisma sulle prospettive economiche-strategiche Nomos & Khaos giunto alla settima edizione.

(ASI) Secondo l'Istituto nazionale di statistica a luglio 2011 l'indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi) è diminuito, rispetto a giugno 2011, dello 0,1%.

(ASI) Secondo quanto riportato dall'Istituto nazionale di statistica, gli stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2011 sono 4.570.317, 335mila in più rispetto all'anno precedente (+7,9%).

(ASI) Secondo quanto riportato nell'ultima indagine Istat, nel secondo trimestre 2011 il tasso di posti vacanti nel totale dell'industria e dei servizi è pari allo 0,9 per cento, con un incremento di 0,2 punti percentuali rispetto al secondo trimestre del 2010.Il tasso di posti vacanti è pari allo 0,7 per cento nell'industria e all'1,0 per cento nei servizi. In entrambi i settori si osserva un incremento di 0,1 punti percentuali sullo stesso periodo dell'anno precedente.

(ASI) Secondo quanto riportato nell'ultima indagine Istat a luglio il fatturato dell'industria cresce, al netto della stagionalità, dell'1,6% rispetto al mese precedente, con aumenti dello 0,3% sul mercato interno e del 4,6% su quello estero. Nella media degli ultimi tre mesi (maggio-luglio), l'indice è diminuito dello 0,6% rispetto ai tre mesi precedenti (febbraio-aprile).

(ASI) L’Islanda, cacciando il Fondo Monetario Internazionale dal suo suolo ha indicato la via di come il popolo e lo Stato possono ritornare protagonisti del proprio destino. Rifiutare di sottomettersi agli interessi stranieri e alla speculazione finanziaria: è l'esempio di un piccolo paese che ha chiaramente indicato che il popolo è sovrano.

(ASI) L'Istituto nazionale di statistica rende noto in un comunicato che a luglio 2011 si registrano incrementi congiunturali per entrambi i flussi: +1,6% per le importazioni e +1% per le esportazioni.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.