Estera

Le Riserve mondiali di petrolio si esauriranno entro 50-70 anni, ma se la richiesta di energia dovesse aumentare, come previsto del 2% all’anno, la durata si contrarrebbe a 30-50 anni.

La disponibilità di Uranio per le centrali atomiche è ancora inferiore perché è stimata in 20-25 anni. Messe tutte insieme, le forme alternative ad oggi conosciute ( idrico, solare, eolico, marino, biologico, ecc. ) sono in grado di sostituire al massimo un 30%-35% dell’energia totale richiesta.

Hanno avuto un grande eco mondiale le dichiarazioni e le ricostruzioni del New York Times sugli accadimenti in Afghanistan.
Mentre gli insorti ogni giorno aumentano gli assalti contro la coalizione, secondo un parlamentare afghano, celato dall'anonimato, il governo di Hamid Karzai starebbe trattando con il capo dell'organizzazione ribelle Haqqan, legata alla rete di al Qaeda e responsabile degli attacchi alle forze di coalizione. 

La Banca mondiale ha tagliato le sue stime sulla crescita della Cina e delle economie emergenti dell'Asia orientale per il 2011, lanciando un allarme sul rischio di una "nuova bolla finanziaria".

Il governo svedese avrebbe negato oggi il permesso di residenza e lavoro a Julian Assange, fondatore del sito web WikiLeaks, che, ricordiamo, ha provocato l'ira del governo americano dopo la diffusione di documenti militari riservati sulla guerra in Afghanistan coperti dal segreto militare.

Si è aperta in questi giorni  nel quartier generale del PCC a Pechino la Conferenza annuale del partito comunista.Gli elementi principali esaminati  in questo plenum saranno le riforme

I Ministri degli Affari Esteri del Canada, Lawrence Cannon e dell'Italia, Franco Frattini, hanno avuto un proficuo incontro durante il quale hanno discusso dei principali aspetti della collaborazione bilaterale e multilaterale, sottolineando l'attuale, vicina e ampia sintonia tra i due Paesi.

Cina, 20 morti e 17 intrappolati nelle profondità della terra, è il bilancio dell’esplosione, causata da una fuga di gas, in una miniera di carbone dell’Henan, provincia centrale della Cina.  

 Edison Pena, Juan Illanes e il boliviano Carlos Mamani sono i primi dei 33 operai della miniera cilena di San José a tornare a casa dopo i controlli ospedalieri. Altri secondo i dottori potranno tornare ad abbracciare i propri cari oggi stesso.  

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.