Sport

Una corposa partecipazione, gratificata dall’efficienza della macchina organizzativa allestita da Freerider Sport Event, ha caratterizzato la prima tappa dello Sky Tour celebrativo voluto dal Centro Protesi dell’INAIL di Vigorso di Budrio (BO) nel 50° anno della sua fondazione.

2 a 0 al Cesena, con il solito Ibraimovich in evidenza e nel tabellino dei marcatori e i rossoneri se la ridono a dispetto dei cugini, che di fronte a un Udinese ammazza grandi, strapazza per la prima volta l’Inter di Leonardo e la riporta tra i mortali, con un grande doppietta di Zapata e la solita magia di Di Natale e della Juve, sempre più spuntata e che non va oltre allo 0 a 0 a Marassi e pensare che all’andata fu uno spettacolare 3 a 3…

Una serie di errori pazzeschi di Perugia, spiana la strada a Pesaro
3-0 delle Colibrì al Pala Campanara

SERIE A TIM
FIORENTINA, UDINESE E MILAN LE PIU’ DISTANTI DALLE SCONFITTE.
PER IL PORTIERE DE SANCTIS, POSSIBILITA’ DI SORPASSARE MUSLERA.

Roma, ore 20.00. La città è deserta e per le strade non si vede una macchina. Traffico bloccato? Un grande evento? No, solamente un derby per il proseguo del cammino in coppa Italia.

Si accorcia la classifica. Il Milan, a parte l’ennesimo capolavoro di Ibra, non va oltre al 1 a 1 con il Lecce, mentre il Napoli si annulla con la Fiorentina.

(ASI) Davanti alle telecamere di SportItalia2, il Perugia Basket supera al PalaRuffini una Moncalieri/Torino ormai in piena crisi. Grande prova di carattere dei grifoni, ma nota di merito a coach Paolini, che ha saputo preparare in modo esemplare la gara in Piemonte: fa piacere ascoltare dai cronisti della emittente TV parole di elogio per il gioco della Liomatic e per la “lettura” dell’incontro fatta dall’allenatore pesarese.

Si è concluso nello scorso weekend il girone di andata del massimo campionato italiano di pallacanestro.

(ASI) Nonostante la rete tremendamente sontuosa messa a segno dal solito Zlatan Ibrahimovic, il Milan non è riuscito ad ottenere l'intera posta in palio al sempre ostico "Via del Mare" di Lecce.

Con l’inizio del girone di ritorno nulla sembra cambiato per le prime piazze della classifica. Siena, Milano e Cantù, infatti, continuano a macinare gli avversari e a mettere punti tra loro e le squadre che inseguono.

Un Perugia Basket in grande spolvero, feroce in difesa e preciso in attacco, supera nettamente il pericoloso Treviglio e mantiene il secondo posto in classifica. È stata una vittoria di squadra, figlia di un’ottima difesa – che ha permesso di “correre” in contropiede – ma anche di una circolazione di palla efficace, con alcune individualità (Caroldi e Musso su tutti) ad ergersi da protagonisti.

Il 123° derby tra Varese e Cantù ha scritto sul tabellone il finale di 82 a 65 per i padroni di casa portando il resoconto totale delle sfide tra le due squadre lombarde di 80 vittorie a 43 per i varesini. Gli uomini di Recalcati interrompono la serie delle 6 sconfitte consecutive ma perdono Jobey Thomas.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.