×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Euro 2012 : La Grecia è fuori dall’Europa.

La Germania s’impone per 4 a 2 sulla Grecia sotto gli occhi della Merkel.

(ASI) Tra Germania e Grecia si va aldilà del campo e la presenza della sola Cancelliera Merkel, visto che non era possibile venire per il nuovo ministro greco, è significativa e dai tanti risvolti. Low tiene in panchina gli assi Muller, Podolsky e Schurrle soprattutto Gomez e inserisce Reus forse in vista dell’impegnativa semifinale, mentre alla Grecia manca lo squalificato Karagounis.

 

Subito forte la Germania, che si avvicina al fortino greco con le verticalizzazioni di Ozil, ma che non trovano Klose pronto. Al minuto 3 proprio Ozil ha servito Khedira, il portiere Sifakis non trattiene, ma Reus segna, ma il goal è annullato per fuorigioco di Klose e per giunta si fa male Sifakis che ne risentirà per qualche minuto.  La Germania cerca di fare il gioco, ma la Grecia fa buona guardia e rischia al 23’ con un passaggio di Reus che non trova la deviazione di Klose. Alla mezz’ora primo tiro (non pericoloso) della Grecia con Ninis, che cerca di pungere a seguito di alcuni errori in sede di ripiegamento della Germania. Al ’35 Sifakis ne fa un’altra e  gli sfugge un altro tiro di Khedira. E al ’39 la Germania trova la rete con il piccolo grande capitano Lahm che si addentra nella difesa, carica un destro e Sifakis battuto.  Schurlle nel recupero ha dato la sensazione del goal con un gran destro a giro che però ha aggirato pure la porta, mettendosi dietro la rete. Vantaggio meritato, dove la Germania, seppur non impeccabile, ha dimostrato il suo dominio e la sua superiorità.

Doppio cambio greco Fotakis per Tzavellas e Gekas per Ninic, ma la Germania schiaccia sempre l’avversario. L’unico sussulto è un duetto Samaras Gekas, ma Neuer anticipa tutto. Poi quello che non ti aspetti, lancio lungo di Makos per Salpingidis vola e crossa un palla che passa Lahm e il velocissimo Samaras ammutolisce la Germania, che si morde i gomiti per le occasioni battute. Ma la Germania non ci sta e da un cross con passaggio di testa, si inserisce colpendo al volo Khedira, che dopo i tre tiri prova nel primo tempo va a segno, con grande sorriso della Merkel. Al ’66 primo cambio tedesco fuori Schurrle dentro Thomas Muller. E subito la Germania allunga con una zuccata di Klose su uscita malamente di Sifakis, che sostanzialmente chiude i giochi. Ultimo cambio per l’ingegner Santos l’idolo greco Liberopulos per Makos. Ma la Germania non è sazia Klose prova il colpo respinge Sifakis e al volo Reus insacca. Al ’78 doppio cambio Klose, ancora una volta decisivo per il panzer Gomez e l’esordiente Getz per Reus. Ozil fa una gran giocata e brivido Sifakis dalle mani di burro. Al ’88 una mano di Boateng fa concedere un rigore che Salpingidis segna per l’onore greco.

Germania da record con 15 vittorie di fila dalla finale terzo posto del 2010 a oggi e che attende con comodità la sua rivale, forse tifando Italia, perché ritenuta più debole dell’Inghilterra e per vendicare il pesante sgarbo dell’eliminazione in casa, che noi tutti ricordiamo e in particolar modo Grosso e Del Piero. Speriamo proprio che la storia si ripeta completamente.

 

Daniele Corvi – Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113