bordoni2(ASI) Roma non può essere una pedina sulla scacchiera dei veti incrociati tra alleati di governo: serve responsabilità, nella consapevolezza che la Capitale d'Italia non può rischiare il default.                                                                        
Considero un segnale assolutamente positivo che abbia preso il via l'Osservatorio parlamentare che riunisce, tra deputati e senatori, tutti i partiti con l’impegno comune per la riforma dei poteri di Roma Capitale. Sul ruolo e sui poteri di Roma Capitale Forza Italia, come ha dimostrato con recenti ed importanti iniziative, è pronta al confronto e a fornire tutti gli stimoli necessari in questo senso. Tre i nodi principali su cui si gioca la partita per il rilancio: una legge costituzionale per Roma Capitale che le attribuisca maggiori poteri verso un’autonomia differenziata, l'applicazione della legge del 2009 approvata dal governo Berlusconi per il trasferimento di più funzioni amministrative al Campidoglio e il risanamento del debito cittadino. Assenti o presenti i convitati di pietra di questi incontri restano la sindaca di Roma Raggi e il presidente della Regione Zingaretti. Ora aspettiamo i fatti dall'esecutivo perché questo tema sarà il vero banco di prova per tutti coloro che aspirano a governare in Campidoglio. Così in una nota Davide Bordoni coordinatore romano di Forza Italia e capogruppo in Assemblea Capitolina.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.