×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Euro 2012: L’Italia dei signori stanchi non vincenti.

(ASI) Ci vuole un po’ per analizzare il black out azzurro, che ha dato luogo a forse una delle partite più brutte della nostra storia. Siamo tutti d’accordo che il cammino è stato straordinario, ma un fine così pietosa, merita di essere analizzata. La Spagna è più forte e lo sappiamo, ma ciò non toglie che non perdevamo nei novanta minuti da anni e anni, comunque un conto e perdere, un altro è farci umiliare. Non possiamo addossare le colpe agli azzurri, perché i vari Chiellini, Bonucci, Marchisio, Cassano apparsi sotto tono sono stati magnifici e spesso al di sopra del loro livello, Pirlo e De Rossi sono colonne e Balotelli è stato l’unico ad aver creato (o almeno ci ha provato) nel dominio ispanico. Quello che mi chiedo e cosa avrebbe fatto un buon allenatore? Avrebbe premiato i suoi eroi, nonostante fosse evidente che fossero stravolti o avrebbe mandato i giocatori freschi anche se meno collaudati? Tra cavalli stanchi e veloci, voi chi mandereste? La risposta la sappiamo tutti e allora ci si domanda come mai insistere con un Cassano al 60%, con un Di Natale e un Giovinco al 100%? Perché riproporre un Abate in condizioni precarie? E perché mettere sul 2 a 0 un deludente e precario Thiago Motta e non un polmone d’acciaio come Nocerino o il talentuoso Diamanti? L’Italia era sì stanca, ma aveva altri 11 giocatori da schierare, ma Prandelli, lo sappiamo è un signore e come ha detto che doveva tutto a quei giocatori che hanno sì dato lezioni di calcio a inglesi e tedeschi, ma anche hanno preso una cocente umiliazione dagli spagnoli, così forse il tecnico che doveva ringraziare l3 furie rosse per essersi mangiati itl biscotto. Se c’è stato quello che c’è stato è stato grazie all’onorevole vittoria della Spagna, che ci ha dato una doppia lezione e forse il tecnico si sentiva in dovere di restituire il favore. Quindi signore assolutamente sì, ma non vincente. Tanto che se guardiamo il palmares di Prandelli allenatore a parte due panchine d’oro, non ha mai fatto vincere niente a nessuno, nemmeno una coppetta Italia e questi sono dati importanti. Altro aspetto è che non si può dare battaglia così e se devi allenare devi rischiare, anche di rivoluzionare la squadra. Il progetto così come lo si è definito è una serie di casi fortuiti, ma non bisogna fare l’errore di vedere al secondo posto e non vincere con la Croazia, soffrire con l’Eire spuntarla con un Inghilterra morta solo ai rigori e soffrire da morire con la Germania, dopo due perle di Balotelli, sono segni negativi che culminano con un’umiliazione storica. Il secondo posto è generoso, forse per l’Italia di Prandelli, ma non va bene per l’Italia che deve vincere e che ha campioni autentici e anche super CT, Lippi, Ancellotti e Capello su tutti, ma anche Mancini, Allegri e Conte, che hanno tutti più vinto di Prandelli. Questo Europeo deve essere la base per un nuovo progetto, non per un’altra disfatta, perché si può si arrivare lontani, ma non si può vincere e se ragionassimo in ottica di palio di Siena: secondo è la peggior cosa. In Brasile sarà già dura per il clima e per essere la tana dell’avversario numero 1, anche se la Spagna ci proverà ancora. Sarà importante però vedere tra un anno la Confederation Cup, dove ci saremo anche noi, dal momento che la Spagna sarà in veste di Campione del Mondo e noi (come Europa), forse dopo un'altra bastonata potremo capire, che a volte per vincere non basta esser signori, ma prendersi la vittoria, altrimenti non ci resterà che piangere.

Daniele Corvi – Agenzia Stampa Italia

 

Ultimi articoli

Roma1 luglio, processo Aronica e altri. Avv. Trisciuoglio: ancora un'udienza in favore della verità della difesa degli imputati.

(ASI) "Altra udienza del processo a Luigi Aronica ed altri per i fatti del 9 ottobre, ovvero il presunto assalto alla CGIL. Altro passo in avanti nella sostanziale affermazione della verità.

La leggenda agiografica dell’Herimito di Foligno e il volto affascinante delle Isole Tremiti nei percorsi culturali d’Italia

“Sapere & Sapori” delle Isole Tremiti è una collana inedita di libri che escono come numeri monografici progettata e autofinanziata con la Rivista online Tremiti Genius Loci e con il patrocinio ...

D come disastro, signor Draghi si dimetta: inflazione all'8%, prezzi alimentari e carburanti alle stelle. + Euro 2.384 annui a famiglia

(ASI) Gli effetti negativi della politica di quello che veniva chiamato dai media super Mario sono evidenti a tutti: inflazione all'8%. Era dal 1986 che non si registrava un incremento così ...

Sanità: il "Clean Innovation Day", il 6 luglio 2022 a Palazzo Ferrajoli a Roma

(ASI) Si terrà mercoledì 6 luglio 2022, a Palazzo Ferrajoli (Piazza Colonna, 355), dalle ore 10:00 alle ore 14:00, il "Clean Innovation Day" di CLAUDIT. L'incontro si focalizzerà sul tema dell'igiene e della sicurezza, nonché ...

Ius scholae: Molinari (Lega), solidarietà a Montaruli

(ASI) Roma - "A nome del gruppo parlamentare Lega Salvini Premier della Camera, esprimo solidarietà alla collega Augusta Montaruli per le minacce e gli insulti subiti sui social a ...

Cittadinanza. Fazzolari (FdI): Sinistra anni indietro anche sullo ius culturae

(ASI) "La sinistra ha fatto un grande scoop oggi: lo "ius culturae" è stato ideato dalla destra e da Giorgia Meloni dieci anni fa mentre loro blateravano ancora di Ius soli.

A giugno 2022 il settore statale mostra un fabbisogno di 6 miliardi

(ASI) Nel mese di giugno 2022 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 6.000 milioni, con un miglioramento di circa 9.700 milioni rispetto al corrispondente valore ...

Fisco. de Bertoldi (FdI): appello a senso responsabilità Agenzia Entrate e Inps per contribuenti non in regola con versamenti

(ASI) "Faccio appello al senso di responsabilità dei dirigenti dell'agenzia delle entrate e dell'INPS per una sensata applicazione della normativa".

Sud: Boccia, asse Puglia Campania per rafforzare centrosinistra in tutto il Sud

(ASI) "Tra Puglia e Campania c'è sempre stato un rapporto di fratellanza umana e culturale. Oggi quell'asse va rinsaldato ancora di più anche politicamente per rafforzare il centrosinistra in tutto ...

 Modena (FI): Italia Domani è come arazzo, avanti nel segno della trasparenza

(ASI) "Il Piano Italia Domani  è come un arazzo dove il contributo di tutti è molto importante, e anche se all'inizio molti pensavano fosse un modo di sogni, dopo circa un ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113