×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
La 27^ Milano – Taranto fa tappa in Umbria,  Martedì sosta e mostra fotografica in aeroporto
(ASI) 27^ rievocazione storica della Milano-Taranto per moto d'epoca, in calendario da Domenica 7 a Sabato13 luglio.

Si tratta di una manifestazione che ripropone, sotto forma di gara di regolarità (media imposta dai 35 ai 40 Km all'ora), la competizione motociclistica più lunga e difficile del secolo scorso quando i centauri scattavano da Milano (Rogoredo) e raggiungevano il lungomare di Taranto, corso Virgilio davanti al Palazzo del Governo, dopo una lunghissima cavalcata senza soste, tranne quelle strettamente necessarie per il rifornimento dei mezzi.

 

La cosmopolita carovana della Milano-Taranto, martedì 9 luglio 2013, proveniente da Cantiano, Scheggia, Gualdo Tadino effettuerà un controllo a timbro presso il Monumento del Motociclista a Casa Castalda per poi proseguire in direzione Valfabbrica e fare sosta a Ripa alle ore 14.45 circa. I motociclisti proseguiranno il tracciato Umbro alla volta di Civitella d'Arna e Sant'Egidio con sosta all'Aeroporto "San Francesco d’Assisi". Per l'occasione nelle sale dell'aeroporto, l'Automotoclub Storico Assisano (ASA), allestirà una mostra fotografica sul tema "Le moto in Aeroporto" la quale  ripercorrerà la storia del motociclismo Perugino. L'arrivo delle moto all'Aeroporto San Francesco è previsto per le ore 16.45, con sosta fino alle 18.30. La tappa si concluderà a Santa Maria degli Angeli presso l'Hotel Domus Pacis dalle ore 17.30 fino alle 19.00. La mattina dopo la partenza è prevista sempre dall'Hotel Domus Pacis alle ore 08.00 di mercoledì 10 luglio alla volta di Spello, Colle Pino, Colfiorito, direzione Visso.

 

La storia della corsa:

 

La prima edizione si corse nel 1919, ma il traguardo era posto a Napoli. Solo nel 1932 il percorso fu allungato e portato a Taranto (circa 1400 Km complessivi, ma ogni anno variava a seconda delle strade prescelte). L'ultima edizione della Milano-Taranto si disputò nel 1956. Nel 1957, infatti, in seguito al tragico incidente di Guidizzolo che funestò la Mille Miglia automobilistica, le autorità vietarono tutte le competizioni motoristiche su strada.

 

Nel 1987 Franco Sabatini, presidente del “Moto Club Veteran S. Martino” di S. Martino in Colle (Perugia), tecnico a fine anni '50 della squadra Mondial, decise di riproporre la Milano-Taranto sotto forma di rievocazione storica, organizzando una cavalcata lungo l'Italia in sei tappe. Da allora, puntualmente, ogni anno, la prima domenica di luglio vede i concorrenti radunarsi all'Idroscalo di Milano per le operazioni preliminari di verifica. A mezzanotte cominciano le partenze: due concorrenti (a volte anche tre) per volta ogni minuto, partendo dalla classe più piccola (75 cc).

Ogni anno il percorso varia per consentire ai partecipanti, nell'arco di sei tappe di oltre 300 Km l'una, di conoscere l'Italia. Si corre lungo strade minori, meno trafficate, e si attraversano centinaia di paesi e città. Ogni giorno è una scoperta continua di centri d'arte e paesaggi stupendi intervallati da incontri con personaggi singolari, campioni delle due ruote, italiani veri. Un viaggio affascinante e ricco culturalmente che porta i centauri a ripassare storia e geografia e a ritrovare il piacere di sentirsi italiani. Grazie alle Pro loco, Moto Club, Comuni o semplici Appassionati, ad ogni tappa vengono allestiti dei punti di ristoro con la presentazione dei prodotti tipici delle regioni attraversate.

 

In gruppo ci sono motociclisti provenienti da tutto il mondo: medici, ingegneri, avvocati, docenti universitari, liberi professionisti, operai, impiegati, artigiani, commercianti, tutti uniti dalla passione per le moto. Gli stranieri sono circa la metà dell'intero gruppo.

Numeri e Curiosità

 

Partecipanti complessivi: 212 (compresi i passeggeri di sidecar), in rappresentanza di 9 nazioni, Italia compresa

 

Italia: 125

Germania: 45

Olanda: 16

Svizzera: 11

Austria: 9

Canada: 2

Montecarlo: 2

Svezia: 1

Cina: 1 (Hong Kong)

Le sei tappe:

 

Tranne la prima tappa, che si corre prevalentemente di notte, tutte le altre frazioni si disputano tra le 8 e le 18, su strade aperte al traffico. Media tra i 35 e i 40 Km/h.

 

Non sono previste prove di velocità ma solo prove di regolarità (cinque metri cronometrati con fotocellule che i concorrenti devono percorrere rispettando il tempo imposto al centesimo di secondo).

 

1^ Tappa: Milano-Imola (in notturna – arrivo previsto per le 10,30 di lunedì 8 luglio)

2^ Tappa (martedì 9 luglio): Imola-S. Maria degli Angeli (Assisi)

3^ Tappa (mercoledì 10 luglio): Assisi- Colli del Tronto

4^ Tappa (giovedì 11 luglio): Colli del Tronto-Isernia

5^ Tappa (venerdì 12 luglio): Isernia-Potenza

6^ Tappa (sabato 13 luglio): Potenza-Taranto

 

Ultimi articoli

Domani Schlein incontra la stampa estera

  (ASI) La segretaria del Partito democratico Elly Schlein incontrerà i corrispondenti della stampa estera domani, lunedì 15 aprile alle ore 10.30, presso la sede dell'Associazione della stampa estera (Via del Plebiscito, 102 – ...

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113