La sanità deve tornare una.

Roberto Napoletano (ASI) C’è bisogno di un nuovo quadro finanziario che adotti criteri omogenei, trasparenti per tutti i cittadini e comprensibili in Europ.  Perché siamo il Paese più diseguale del Vecchio Continente? Perché c’è bisogno di un nuovo quadro finanziario che adotti criteri omogenei, trasparenti per tutti i cittadini, e comprensibili in Europa?

Perché è arrivata al capolinea la storia delle venti sanità in un Paese di sessanta milioni di persone? Provo a rispondere con due episodi che mi ha raccontato Gabriele Pescatore, l’uomo che ha guidato la Cassa di trecento ingegneri e ha unito le due Italie con strade, dighe e acquedotti portando i primi soldi esteri in questo Paese, e che ha appreso di essere stato rimosso dal Tg1 delle venti (“dopo 22 anni di dedizione totale, nemmeno una telefonata”) durante il governo di Solidarietà nazionale, presieduto da Giulio Andreotti, su richiesta esplicita del PCI.
I due episodi risalgono a qualche anno dopo, riguardano la riforma del servizio sanitario nazionale voluta dalla Anselmi, presidente sempre Andreotti, figlia del clima della lunga stagione di “governo” catto-comunista e delle pulsioni regionaliste. Per sbrogliare questa matassa intricata, la Anselmi e Andreotti chiedono aiuto al Professore. Pescatore all’epoca presiede la quinta sezione del Consiglio di Stato, mette da parte ogni acrimonia, e ci si mette al lavoro di buzzo buono per una intera settimana. Legge e rilegge gli articoli della legge. Prova a semplificare tutto ciò che è semplificabile, ma si accorge che è praticamente impossibile.
La ministra Tina Anselmi lo manda a prendere a casa con la sua macchina e spera che il Professore dica sì alla proposta sua e di Andreotti di diventare presidente della commissione nazionale per l’attuazione della nuova riforma sanitaria. È un pomeriggio romano di fine anno (1978) pieno di traffico e dalla abitazione del Professore ai Parioli alla sede del Ministero della Sanità in viale Kennedy, all’Eur, l’autista impiega un’ora e mezzo. La Anselmi ci spera e la lunga attesa accresce l’ansia. Rimarrà delusa.


per leggere la versione integrale clicca qui:
https://www.quotidianodelsud.it/laltravoce-dellitalia/gli-editoriali/2020/12/02/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-la-sanita-deve-tornare-una/

Ultimi articoli

Domani Schlein incontra la stampa estera

  (ASI) La segretaria del Partito democratico Elly Schlein incontrerà i corrispondenti della stampa estera domani, lunedì 15 aprile alle ore 10.30, presso la sede dell'Associazione della stampa estera (Via del Plebiscito, 102 – ...

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...