(ASI) Post partita della straregionale fra Perugia e Ternana. Riportiamo le dichiarazioni degli allenatori Alvini e Lucarelli e quelle dei giocatori Kouan e Pettinari.

Alvini (Allenatore del Perugia): "Per me un risultato estremamente positivo. Abbiamo fatto un primo tempo in cui rimane il rammarico di averlo chiuso con un sola rete di scarto. Sotto il profilo del gioco e delle idee è stata una prestazione importante. Il pareggio subito solo dopo un minuto e quaranta secondi della ripresa ci ha complicato la gestione del secondo tempo. Alla fine, è  un risultato positivo che accettiamo. Prenderemo sicuramente  ciò che di buono è stato fatto e cercheremo di lavorare per migliorare le cose. Nel corso del primo tempo e dopo l'uno a uno,nel secondo tempo abbiamo avuto occasioni clamorose per poter cambiare la partita. Per me è un punto importante. Poi, sull'uno a uno Segre ha avuto una palla importante e se non concretizzi l’occasione, fa la differenza. Manuel ha tirato tre calci di rigore ed è lui il rigorista. Dall'altra parte c'e' un portiere che io conosco benissimo e che i rigori li sa parare. Il rigore si può sbagliare e lo sbaglia chi si assume le responsabilità. È un ragazzo giovane e l'errore può averlo condizionato nel corso della partita. L'ho lasciato in campo per tutti e novanta minuti perché voglio che cresca e migliori.

Christian Kouan (Centrocampista del Perugia): "Questo goal lo aspettavo da tanto. Sono contento per  la rete; mi dispiace per il risultato.  La realizzazione è arrivata in un momento difficile. Noi questa partita la volevamo portare a casa a tutti i costi. Prendiamo questo punto per il continuare il nostro percorso. Abbiamo due partite importanti e poi la pausa Natalizia. 

Lucarelli (Tecnico della Ternana): "Sul campo c’e' stato detto che era fallo di mano, ma non calcio di rigore. Poi in partita ci viene detto che non era rigore in quanto la distanza della mano dal corpo non giustifica l'assegnazione del tiro dagli undici metri. Io nella mia carriera ne ho visti fischiare una marea. Però, da uomo di sport, accetto il giudizio, ma, il metro di giudizio deve essere sempre per tutti lo stesso.  Io non sono d'accordo con la decisione dell'arbitro. Riesce poi, difficile capire certe dinamiche che succedono in questo sport. Sicuramente l'intervallo ci ha aiutato a prendere decisioni sia dal punto di vista tattico ma soprattutto a livello motivazionale. Ai ragazzi ho detto di non preoccuparsi se non fossimo riusciti a giocare perché  il Perugia è  una squadra che non ti fa giocare e che ha messo in difficoltà le squadre fino ad'ora incontrate tranne il Como.  Preciso che è un merito del Perugia di non fare giocare le squadre avversarie. È colpa mia e  mi assumo la responsabilità per ciò che riguarda le valutazioni sugli esterni del Perugia Falzerano e Lisi. Volevo avere un centrale in più per poter arginare la partenza veemente da parte del Perugia sulle fasce laterali. Le sostituzioni erano già programmate anche se fossimo stati sul risultato di zero a zero. Il pareggio è secondo me giusto. Un tempo per uno. Bene, il primo tempo del Perugia, nel secondo meglio noi. Noi, ci consideriamo una squadra che deve arrivare il più velocemente possibile ai 50 punti che sono poi quelli che ti danno la salvezza. Per il passato di Lucarelli come giocatore e allenatore biancorosso ha dichiarato: "non sono solito rinnegare il mio passato. Il destino non ha voluto che mi imponessi né da giocatore, né come allenatore. Nonostante tutto preservo un ottimo ricordo di questa città e di questa piazza.”

Stefano Pettinari (Attaccante della Ternana): " È  un gol importantissimo questo del derby. Sto cercando di dare il massimo a questa squadra e sto cercando di ritrovare più continuità. Questi 3 gol sono la dimostrazione della mia crescita. Abbiamo giocato un tempo per uno. Il primo tempo, forse,  più per demeriti nostri. Alla fine, forse meritavamo la vittoria. Per quello che riguarda il rigore da noi richiesto, dal campo sembrava netto,  ma forse il var ha ritenuto di non intervenire."

Antonino CaravellaAgenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2022 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.