Asi Calcio Show: Ramsey, cuore impavido, Kulusevski alla ricerca del ruolo perduto, un profeta per Allegri, Eriksen, come te nessuno mai. Battute finali del calciomercato

image 31 01 22 02 42(ASI)  Vai Aaron. Qualcuno continua imperterrito ad ironizzare su Aaron Ramsey, centrocampista gallese ex Juventus, nuovo acquisto dei Glasgow Rangers. Evidentemente dimenticando la ricca bacheca che annovera un campionato italiano, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana - trofei sollevati con la maglia bianconera - tre Community Shield e tre Coppe d’Inghilterra vinte quand’era all’Arsenal.

Ma è facile raccogliere consensi standosene in panciolle sul divano di casa e criticare la qualunque. La critica dev’essere sempre costruttiva, ed allora è doveroso dire che Ramsey è stato penalizzato da una serie di infortuni che ne hanno compromesso il rendimento. Quanto all’aver rifiutato precedenti destinazioni, nessuno ha costretto la Juventus a contrattualizzarlo fino al 2023. La scelta dei Rangers si sposa alla perfezione con le caratteristiche tecniche del centrocampista gallese. Se gli acciacchi gli daranno tregua, Ramsey saprà farsi valere. 

Affari lungo l’asse Torino-Londra. Lasciano Torino anche Bentancur e Kulusevski, direzione Regno Unito, questa volta Londra. Hanno scelto di proseguire la loro carriera al Tottenham di Conte. L’allenatore leccese sembra essere attualmente l’unico in grado di tirare fuori il massimo dai due calciatori. In particolare da Kulusevski, al centro di un grosso equivoco tattico in bianconero. Nessuno ha finora compreso - e non solo per demeriti del calciatore - la corretta collocazione tattica in campo. Ala? Mezzala? A Conte l’ardua sentenza. A Torino arriva Zakaria, profeta nella terra promessa da Allegri. Un Matuidi più tecnico, non certamente quel mix letale tra Zidane e Platini di cui ha parlato, ed anche scritto, più di qualcuno. Neanche Lampard, per la verità. A proposito dell’ex centrocampista del Chelsea, è ufficialmente diventato il nuovo allenatore dell’Everton. Prende il posto di Rafa Benitez, che ha collezionato un nuovo esonero. 

Pierre, très bien. Un altro calciatore in cerca di riscatto è Pierre Aubameyang. Ha scelto la Sagrada Familia che Xavi ha in mente per recuperarne talento e fiuto per il gol. A Londra aveva fatto il suo tempo, e se neanche un allenatore paziente come Arteta - altro spagnolo di classe - è riuscito, pur strofinando egregiamente la lampada, ad estrapolare il genio che è in lui, i tempi per l’addio erano maturi. 

Simply the best. La notizia più bella di giornata è il ritorno in campo di Christian Eriksen. Il centrocampista danese, perno fondamentale dell’Inter scudettata di Conte, torna in Premier League per vestire la maglia del Brentford. Uno dei calciatori più forti del mondo non poteva che tornare a calcare i campi del campionato più affascinante di tutti. 

Raffaele Garinella - Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Istituto Friedman: Buon lavoro a nuovo parlamento e a nostri iscritti eletti

(ASI) Roma,   “Oltre dieci tra i nostri iscritti e componenti del Comitato Scientifico appartenenti a diverse liste elettorali sono stati eletti in Parlamento domenica. Altrettanti neoeletti hanno già ...

Elezioni, Jonghi Lavarini: cresce l'astensionismo. L'elettorato premia la Meloni, crolla la Lega, tiene Forza Italia e il PD va all'opposizione

(ASI) Si sono svolte le elezioni politiche il 25 settembre. Crescono ancora sia l'astensionismo, quindi la sfiducia degli italiani nel sistema, che la volatilità del restante elettorato che, ad ogni elezione, ...

The rose Trilogy – La trilogia delle rose di Maria Tedeschi

(ASI) Castellammare di Stabia (Na) – Dopo il grande successo de La rosa gialla, opera in versione audible, The Rose Trilogy – La Trilogia delle rose, è l’ultima fatica letteraria di ...

Cina, Russia e gli altri. Politica estera rischia ulteriore deriva ma governo dovrà fare conti con realtà

(ASI) Con il trionfo di Fratelli d'Italia e della sua leader Giorgia Meloni alle ultime elezioni politiche italiane, il Belpaese vira decisamente verso destra. Il 26% raccolto dalla formazione di ispirazione ...

Elezioni, gli elettori bocciano il fronte del dissenso diviso. Unito con il 3,85% sarebbe entrato in Parlamento

(ASI) Il fronte del dissenso, che era stato molto unito nelle grandi manifestazioni di piazza durante il periodo della contestazione popolare contro l’obbligo vaccinale e la politica del governo ...

Cuzzupi (UGL): Risultati elettorali, e adesso si lavori per costruire il futuro

(ASI) “Adesso è il momento di costruire il futuro. Questa deve essere la parola d’ordine del Parlamento che scaturirà da questa tornata elettorale. I risultati non lasciano ombra di dubbi: ...

 Mario Adinolfi: Il nostro percorso continua

(ASI) Anche questa è fatta. A chi profetizzava “zero voti” rispondiamo ringraziando le decine di migliaia di italiani che ci hanno scelto tra tutti, nella difficoltà di una presenza a macchia ...

Sanità, De Palma Nursing Up: con i rincari energetici, gli infermieri italiani rischiano di trovarsi coinvolti nel disastro  sociale e di diventare nuovi poveri. 

(ASI) Roma - «Mesi fa, quando ancora le contingenze economico-finanziarie del nostro Paese, seppur gravi, non erano arrivate a toccare lo stato di emergenza attuale, il nostro sindacato fu il ...

Elezioni, Mannello: Astensionismo, primo partito

(ASI) "Ho vinto io, assertore convinto dell’astensionismo" scrivevo già nel 2015, in occasione delle elezioni regionali.  Stamane, con il dato ufficiale del 36% di cittadini italiani che hanno scelto, legittimamente, ...

Politiche, Tavernise (M5S): "Movimento prima forza politica in Calabria anche grazie al lavoro in Regione"

(ASI) Corigigliano Rossano (Cosenza) – "C'è un dato politico chiaro in Calabria: il M5S è la prima forza politica della regione. I seggi all'uninominale contesi nella provincia di Cosenza e ...