×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Viaggi. Alla scoperta di Phnom Penh, Cambogia

Viaggi. Alla scoperta di Phnom Penh, Cambogia

 

 

di Fabio Polese

“Se c’è una strada non ancora percorsa, è quella che devo seguire” Edward John Eyre

(ASI) PHNOM PENH, CAMBOGIA - Quando sentiamo parlare della Cambogia, la prima cosa che ci viene consigliata di visitare, sono i meravigliosi tempi indù-khmer del diciannovesimo secolo di Angkor Wat mentre la capitale Phnom Penh, viene quasi dimenticata. Se cerchiamo su internet, troviamo tantissimi itinerari che parlano della Cambogia ma, al contrario, difficilmente si trova qualcosa sulla sua capitale. Phnom Penh, è una città da vedere e da raccontare, capace di regalare interessanti emozioni.

Quando Angkor viene abbandonata, Phnom Penh diventa la nuova capitale anche perché si trova in una posizione più difendibile dalle frequenti incursioni siamesi e perché è facilitata nel commercio grazie alla vicinanza del fiume Mekong. Nel 1772, Phon Penh, viene rasa al suolo dai thailandesi e, nel 1863, viene conquistata dai francesi. Più recentemente, nel 1975 i Khmer Rossi, con a capo Pol Pot, attuano una politica di “socialismo agrario”; vengono svuotate le città e le campagne si riempiono di fattorie comuni. Phnom Penh viene così trasformata in una vera e propria città fantasma, poi, nella fine del 1978, i vietnamiti, invadono la Cambogia, conquistano Phnom Penh e cacciano Pol Pot e i suoi fedelissimi nelle foreste al confine con la Thailandia. I Khmer Rossi o “Khmaey Krahom”, governano la Cambogia dal 17 aprile del 1975 al 9 gennaio del 1979; si ritiene che, durante questo periodo, causarono la morte di più di due milioni di persone attraverso carestie, lavori forzati ed esecuzioni.

Oggi Phnom Penh è una città a pieno ritmo. Macchine, motorini, biciclette e tuc tuc, sfrecciano a destra e a sinistra. E’ davvero curioso constatare che nelle strade della capitale cambogiana, semafori e stop, sono praticamente inesistenti. Noleggiando un tuc tuc a pochi dollari e preparandosi ad un viaggio movimentato a causa delle pessime condizioni delle strade, potrete iniziare il vostro tour. Il Palazzo Reale è sicuramente la tappa da cui partire. La zona, circondata da curatissimi giardini, è suddivisa in tre aree: la sala del trono, la pagoda d’argento e il padiglione del chiaro di luna. Nella sala del trono, che ancora oggi viene usata per cerimonie religiose e reali, è possibile ammirare i busti di alcuni re cambogiani. In una via poco distante, potete trovare il Monumento dell’Indipendenza, decorato da molti serpenti mitologici, si alza nella rotonda più grande della città che unisce la strada Blvd. Samdach Preah Sihanouk e Blvd. Preah Norodom. Il monumento, costruito nel 1958 per commemorare la fine della colonizzazione francese e l’inizio di una nuova tappa della vita del paese, oggi è anche il simbolo per ricordare tutti i caduti durante la guerra civile cambogiana. E poi ancora, merita una visita il “museo del genocidio”, il Tuol Sleng che in lingua Khmer significa “collina degli alberi velenosi”. Qui, dal 1975 al 1979 furono imprigionati più di quindicimila persone, molte delle quali furono poi portate in quello che oggi viene chiamato il “centro del genocidio” che dista pochi chilometri dalla capitale e dove i prigionieri, spesso bambini, venivano giustiziati.

Continuando il tour di Phnom Penh, immancabili sono i caratteristici mercati dove è possibile trovare di tutto. In questi bazar chiassosi, odori forti e colori, sono i protagonisti. La zona lungo il fiume Mekong è sicuramente la più occidentalizzata, qui sarà possibile prendere un buon caffè espresso e collegarsi ad internet tramite wi-fi. Oltre ad assaporare ottimi cibi locali nei moltissimi ristoranti a cielo aperto, la vita notturna di Phnom Penh è ricca di sorprese. Per gli amanti del rock consiglio assolutamente una visita allo “Zepplin Cafè, long live rock” dove, tra una buona birra ghiacciata, potrete ascoltare i migliori pezzi rock di tutti i tempi, curati dall’appassionato proprietario Chon. Ogni luogo è unico e merita di essere scoperto.












 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...

Ternana-Parma 1-3, i Ducali escono vittoriosi dal “Liberati”

(ASI) TERNI – Dopo la bella vittoria sul campo del Palermo, la Ternana affronta al “Liberati” il Parma capolista. I rossoverdi di Breda devono cercare di dare continuità di risultati mentre ...

"Quo Vadis Italia", conferenza de La Rete dei Patrioti sul futuro della nazione con Valerio Arenare e Giustino D'Uva.

(ASI) "Si è tenuta sabato 2 marzo la conferenza organizzata dai movimenti aderenti a La Rete dei Patrioti, dal titolo "Quo vadis Italia". Una panoramica della situazione socio-politica nazionale, con uno sguardo ...

Avv. Trisciuoglio: Assumo la difesa del 18enne accusato di tentato omicidio per i fatti avvenuti il 7 gennaio a Savona ed estradato dalla Spagna in Italia.

(ASI)"Le incongruenze e la contraddittorietà delle prove a supporto del provvedimento custodiale in carcere ci permettono di confidare nella richiesta di scarcerazione che sarà avanzata a breve. Un ...

Campi Flegrei, Caso (M5S): “Accelerare con verifiche degli edificI”

(ASI) “La scossa di stamattina, di magnitudo 3.4 ha generato paura tra i cittadini che, nelle aree vicino all'epicentro, al confine tra Pozzuoli e Napoli, sono scese in strada. Non bisogna ...

Difesa: nave Duilio abbatte drone nel Mar Rosso

(ASI) Roma -  Nel pomeriggio di oggi, in attuazione del principio di auto difesa, Nave Duilio ha abbattuto un drone nel Mar Rosso. Il drone, dalle caratteristiche analoghe a ...

Immigrazione. Tubetti (FdI): Operazione alto impatto ha stroncato traffico di esseri umani

(ASI) "Occorre rivolgere un vivo ringraziamento agli uomini e alle donne in divisa, pilastri di uno Stato giusto, per aver portato a termine con successo l’operazione ad alto impatto ...

Dossieraggio: Iezzi (Lega), Lega attenzionata abusivamente, pronti a tutelarci in sedi opportune

(ASI) Roma  - “Sconcertanti dettagli dall’inchiesta sui dossieraggi, con la Lega attenzionata abusivamente. Contro Matteo Salvini e i leghisti la macchina del fango non si ferma mai, per ...

Google in tribunale: media europei rivendicano danni da 2,1 miliardi di euro per pratiche anticoncorrenziali

(ASI) Bruxelles - In una mossa audace che sottolinea la battaglia sempre più intensa tra conglomerati mediatici e giganti tecnologici, Google di Alphabet si trova coinvolta in una causa da 2,1 ...

La mille proroghe ed il rientro in bonis dei contribuenti. Il punto dell'economista Gianni Lepre

La mille proroghe ed il rientro in bonis dei contribuenti. Il punto dell'economista Gianni Lepre

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113