×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Nuovi accordi petroliferi tra Venezuela e Argentina

(ASI) Si fa sempre più intensa la collaborazione tra i Paesi dell'America indio-latina. Hugo Chavez e Cristina Fernandez, rispettivamente presidente del Venezuela e dell'Argentina, nei giorni scorsi hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta di cooperazione nel settore energetico per conto della compagnia statale venezuelana, la Pdvsa, e la argentina Yacimientos Petrolíferos Fiscales, YPF.

A questo documento è stato dato l'altisonante nome di Declaración Presidencial Conjunta para una Alianza Estratégica entre las Empresas YPF y PDVSA, e mette per iscritto i 4 punti su cui i due Stati si apprestano a collaborare fattivamente.
Nel primo si ribadisce l'interesse comune rivolto ad intensificare i meccanismi di partecipazione strategica per sfruttare e potenziare al meglio i progetti attualemtne in corso e favorire la realizzazione di nuovi nel settore degli idrocarburi.
Il secondo punto ratifica invece i seguenti accordi: incorporazione della statale argentina Yacimientos Petrolíferos Fiscales- YPF nell’impresa mista della Faja Petrolifera del Orinoco e inserimento della statale venezuelana Petróleos de Venezuela- PDVSA alle Unidades Transitorias de Empresas, UTE, che rappresentano le modalità previste dalla statale argentina Yacimientos Petrolíferos Fiscales- YPF per la partecipazione delle aziende straniere ai progetti di sviluppo petrolifero in Argentina. Ovviamente le due partecipazioni saranno paritarie.
Ciò ovviamente farà sì che entrambe le società prendano parte ai progetti già intrapresi dall'altra.
Tralasciando il terzo punto meramente burocratico, nel quarto punto viene invece determinata l'istituzione di un comitato di controllo formato da almeno tre parti per ogni paese.
Questo ennesimo accordo si inserisce nel quadro dei seguenti precedenti accordi in materia energetica raggiunti tra i due Paesi, tra i quali pare opportuno ricordare : il Convenio Integral de Cooperación entre la República Argentina y la República Bolivariana de Venezuela del 6 aprile 2004 e l’ Acuerdo de Implementación del Tratado de Seguridad Energética entre la República Bolivariana de Venezuela y la República Argentina del 6 marzo 2008.
L'America indio-latina dopo anni di oblio e dittature atlantiche sta rinascendo grazie a personaggi come Chavez e la Fernandez che hanno finalmente anteposto gli interessi dei propri paesi a quelli delle multinazionali e degli Usa.
Speriamo che quanto prima anche in Europa venga seguito il loro esempio.

Fabrizio Di Ernesto Agenzia Stampa Italia

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

Veneto, Tabarelli (UGL Salute): "Su Arpa Veneto basta giochetti, si trovino soluzioni per il bene dei lavoratori"

(ASI) "Fondi contrattuali, pronta disponibilità, applicazione contrattuale fantasiosa, programma di formazione senza ECM, sono situazioni che hanno messo a dura prova i lavoratori di ARPA Veneto.        &...

Maltempo: Coldiretti, è allarme gelate per ortaggi e frutta. Il freddo arriva dopo un inizio 2024 più caldo di sempre con +2,04 gradi

(ASI) Con il crollo delle temperature è allarme gelate nelle campagne italiane, dove lo sbalzo termico rischia di causare gravi danni agli alberi da frutto, in primis ciliegie, albicocche e pesche, ...

M5S: da Meloni bugie e omissioni su AGI, par condicio e carcere a giornalisti

(ASI) Roma - “Parlando della situazione della libertà di stampa in Italia, Giorgia Meloni ha inanellato una serie di falsità e di omissioni che non sono degni di un presidente ...

Rischio idrogeologico: Mazzetti (FI), "Gettiamo le basi per nuova strategia di contrasto"

Lunedì 22 aprile convegno dell'Intergruppo "Progetto Italia" al Palazzo delle Professioni a Prato (ASI) Prato  – C'è un prima e un dopo l'alluvione di novembre: adesso è il momento di una ...

 Elezioni in Basilicata, UNCEM: costruire legami tra territori e sostenere i comuni insieme. la montagna è strategica per affrontare crisi demografica e climatica

(ASI)"La Basilicata che va al voto e che sceglie il Presidente e il Consiglio regionale deve avere una attenzione specifica per montagna e piccoli Comuni. Deve cambiare verso nell'investire ...

Europa League. Roma Milan 2-1. Le parole dei due allenatori De Rossi e Pioli

(ASI) Un match di straordinaria intensità ed importanza ha promosso in semifinale la Roma, che ora spera di riprendersi ciò che le è stato sottratto lo scorso anno. A questo però ...

Pd: Domani a Catania terzo incontro 'Impresa Domani' su Innovazione

(ASI) Domani, sabato 20 aprile, a Catania presso Isola Catania (Piazza Cardinale Pappalardo, 23), si terrà "Innovazione, Tecnologie, Intelligenze", terzo appuntamento del ciclo di incontri "Impresa Domani", che il Pd dedica alle ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113