La Sir Safety Perugia vince gara 2 e tiene aperta la serie di semifinale

MBvisual 20170325 180212 5567- Grande cornice di pubblico al PalaEvangelisti con quattromila tifosi indiavolati capaci di spingere i Block Devils fino al 3-1 finale. Senza Russell out per infortunio, Bernardi torva l’assetto giusto con Berger: decisivi gli attacchi di Atanasijevic, l’innesto di Buti ed i turni al servizio di Mitic. Serie di nuovo in equilibrio, terzo atto a Trento il 9 aprile -

(ASI) PERUGIA – È il boato dei quattromila del PalaEvangelisti a chiudere gara 2 di semifinale scudetto!
Il servizio in rete di Lanza sancisce il 3-1 per la Sir Safety Conad Perugia che rimette in equilibrio la serie che porta alla finalissima e regala una grande gioia ai propri sostenitori, ancora una volta vero e proprio valore aggiunto per i Block Devils!
È stata la vittoria del cuore quella di stasera per gli uomini di Lorenzo Bernardi. Capaci di reagire da vera squadra ad una settimana difficile, all’infortunio di Aaron Russell (a bordo campo a tifare per i propri compagni), ad un primo set sempre a rincorrere un avversario ostico come Trento, a reagire dopo un secondo parziale perso, a non mollare neanche nella quarta frazione quando gli avversari hanno inizialmente preso il sopravvento.
Ma Perugia stasera aveva dentro qualcosa di speciale! Aveva dentro il sacro fuoco di chi vuole recitare un ruolo importante in questa post season! Aveva il furore acceso negli ultimi due giorni da Lorenzo Bernardi e da un ambiente che voleva fortemente questa vittoria.
Poi c’è ovviamente da raccontare una partita di grande volley, tesa, tirata, combattuta e spettacolare. Una partita che ha visto Atanasijevic trascinatore in campo e fuori (22 palloni vincenti ed il 58% in attacco per il fenomeno serbo). Una partita che ha visto Bernardi azzeccare l’innesto di Simone Buti (5 su 5 in primo tempo, un pesantissimo muro vincente nel finale concitato del primo set e tutta la grinta del mondo) e quello di Mitic al servizio (il break nel finale di quarto set porta la firma di “Mito”). Una partita che ha visto tutti i bianconeri portare il loro mattoncino per la conquista del match.
Perugia è viva e tutto ancora in gioco. Ci sarà certamente ancora tanto da fare a da lottare, Trento anche stasera si è confermata squadra di rango (ottimo Stokr con 16 punti ed il 62% sotto rete) e poi c’è da violare un palasport ancora imbattuto come il PalaTrento.
Ma Perugia c’è e non vuole smettere di sognare!

IL MATCH

Come da indicazioni della vigilia, c’è Berger in diagonale con Zaytsev nel sette iniziali di Bernardi. Si parte subito con due muri di Trento (0-2). Pronta reazione dei Block Devils con l’ace di Birarelli ed il muro di Zaytsev (3-2). Nuovo capovolgimento con il turno al servizio di Giannelli (3-5). Out Stokr e nuova parità (5-5). Out anche Zaytsev (5-7). Trento si porta a +3 sfruttando l’errore in attacco di Atanasijevic (12-15). Ancora a segno Van de Voorde (13-17). Maniout di Zaytsev (16-18), ma poi contrattacco vincente di Solè (16-20). Muro di Podrascanin (18-20), ma poi ancora due volte Solè (18-22). Muro vincente di Atanasijevic su Stokr e poi maniout di Zaytsev (21-22). Pipe vincente di Lanza (21-23). Atanasijevic non ci sta e ne mette due in fila (23-23). Fuori lo Zar dai nove metri e set point Trento (23-24). Podrascanin rimanda tutto ai vantaggi (24-24). Out l’attacco di Lanza, il set point stavolta è per Perugia (26-25). Fuori il contrattacco di Atanasijevic (26-26). Grande attacco di Berger (27-26) che poi tira in rete dai nove metri (27-27). A segno il contrattacco di Urnaut (27-28). Il muro di Buti tiene viva Perugia (28-28). In rete il primo tempo di Solè (29-28). Chiude il muro di Podrascanin! (30-28).
Si riparte cn la magia di De Cecco per Atanasijevic (1-1). Prosegue la parità fino all’ace di Berger (6-5). Ace di Van de Voorde e poi pipe a segno di Lanza (8-10). Atanasijevic impatta (11-11). Nuovo break per Trento con Stokr e l’ace del neo entrato Daniele Mazzone (11-14). Out Van de Voorde (14-15), ma poi Stokr con due contrattacchi riporta gli ospiti a +4 (14-18). Atanasijevic dimezza (18-20), ma poi è out il primo tempo di Podrascanin (18-22). Lanza porta i suoi al set point (20-24). Il primo tempo di Van de Voorde impatta (20-25).
Si riparte con grande spettacolo con Atanasijevic che firma il 4-4. Break per Perugia dopo l’errore di Stokr (7-5). Out anche Urnaut (10-7). Due di Solè, uno di Urnaut e Trento pareggia subito (10-10). L’ace di Giannelli capovolge tutto (10-11). Muro di Atanasijevic (12-11). Invasione di Stokr (14-12). È sulla riga il primo tempo di Podrascanin (18-15). Fuori il primo tempo di Solè e poi murone di Podrascanin (21-16). Atanasijevic firma la parallela che porta Perugia al set point (24-19). Out Lanza, la Sir di nuovo avanti (25-19).
Sprint iniziale della Diatec con il muro trentino protagonista (4-8). A segno Atanasijevic in contrattacco (6-8). Ace di Berger che riporta a contatto Perugia (9-10). Muro di Daniele Mazzone e nuovo break Trento (9-12). Punto di Podrascanin (11-12). Trento resta avanti di due (16-18). Zaytsev sgretola il muro avversario (18-18). Grande anche a muro lo Zar e poi fuori Lanza (21-19). Meraviglioso Podrascanin a muro (22-19). Due in fila (attacco ed ace) del neo entrato Nelli (22-21). Il primo tempo del Potke (23-21). Muro di Berger, Perugia va al match point (24-21). In rete il servizio di Zaytsev (24-22). In rete anche Lanza! La serie continua! (25-22).

I COMMENTI

Ivan Zaytsev (Sir Safety Conad Perugia): “Diciamo che la metafora perfetta di stasera è: se non ci metti il cuore non farlo per niente. E noi abbiamo giocato con il cuore prendendoci una grandissima vittoria. Nel primo set loro sono partiti forte, sono stati sempre avanti, ma noi non abbiamo mai mollato, abbiamo recuperato e vinto di squadra. Certamente abbiamo qualcosina da migliorare, ad esempio in battuta abbiamo sbagliato tantissimo. Ma nessuno ha mollato un centimetro e ci siamo conquistati una partita che rimette in equilibrio la serie”.
Simone Giannelli (Diatec Trentino): “Nel primo set abbiamo sprecato un po’ quando abbiamo avuto la palla per chiudere. Poi loro hanno giocato un po’ meglio, noi dobbiamo migliorare in fase break perché avuto alcune occasioni e non le abbiamo sfruttate. La serie resta combattuta. Non pensavamo di venire qua a Perugia e vincere 3-0 facile. Sappiamo che ci sono anche gli altri, ora ci proviamo in casa nostra”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – DIATEC TRENTINO 3-1
Parziali: 30-28, 20-25, 25-19, 25-22
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 22, Podrascanin 9, Birarelli 3, Berger 11, Zaytsevn10, Bari (libero), Tosi (libero), Buti 6, Mitic, Della Lunga. N.e., Paris, Chernokozhev, Franceschini. All. Bernardi, vice all. Fontana.
DIATEC TRENTINO: Giannelli 4, Stokr 16, Solè 12, Van de Voorde 8, Urnaut 8, Lanza 7, Colaci (libero), Nelli 2, Mazzone T. 1, Chiappa, Mazzone D. 4, Nelli 2. N.e.: Burgsthaler, Blasi. All. Lorenzetti, vice all. Simoni.
Arbitri: Fabrizio Pasquali - Gianni Bartolini
LE CIFRE – PERUGIA: 25 b.s., 3 ace, 45% ric. pos., 25% ric. prf., 53% att., 11 muri. TRENTO: 26 b.s., 6 ace, 46% ric. pos., 16% ric. prf., 49% att., 7 muri.

Ultimi articoli

Roma1 luglio, processo Aronica e altri. Avv. Trisciuoglio: ancora un'udienza in favore della verità della difesa degli imputati.

(ASI) "Altra udienza del processo a Luigi Aronica ed altri per i fatti del 9 ottobre, ovvero il presunto assalto alla CGIL. Altro passo in avanti nella sostanziale affermazione della verità.

La leggenda agiografica dell’Herimito di Foligno e il volto affascinante delle Isole Tremiti nei percorsi culturali d’Italia

“Sapere & Sapori” delle Isole Tremiti è una collana inedita di libri che escono come numeri monografici progettata e autofinanziata con la Rivista online Tremiti Genius Loci e con il patrocinio ...

D come disastro, signor Draghi si dimetta: inflazione all'8%, prezzi alimentari e carburanti alle stelle. + Euro 2.384 annui a famiglia

(ASI) Gli effetti negativi della politica di quello che veniva chiamato dai media super Mario sono evidenti a tutti: inflazione all'8%. Era dal 1986 che non si registrava un incremento così ...

Sanità: il "Clean Innovation Day", il 6 luglio 2022 a Palazzo Ferrajoli a Roma

(ASI) Si terrà mercoledì 6 luglio 2022, a Palazzo Ferrajoli (Piazza Colonna, 355), dalle ore 10:00 alle ore 14:00, il "Clean Innovation Day" di CLAUDIT. L'incontro si focalizzerà sul tema dell'igiene e della sicurezza, nonché ...

Ius scholae: Molinari (Lega), solidarietà a Montaruli

(ASI) Roma - "A nome del gruppo parlamentare Lega Salvini Premier della Camera, esprimo solidarietà alla collega Augusta Montaruli per le minacce e gli insulti subiti sui social a ...

Cittadinanza. Fazzolari (FdI): Sinistra anni indietro anche sullo ius culturae

(ASI) "La sinistra ha fatto un grande scoop oggi: lo "ius culturae" è stato ideato dalla destra e da Giorgia Meloni dieci anni fa mentre loro blateravano ancora di Ius soli.

A giugno 2022 il settore statale mostra un fabbisogno di 6 miliardi

(ASI) Nel mese di giugno 2022 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 6.000 milioni, con un miglioramento di circa 9.700 milioni rispetto al corrispondente valore ...

Fisco. de Bertoldi (FdI): appello a senso responsabilità Agenzia Entrate e Inps per contribuenti non in regola con versamenti

(ASI) "Faccio appello al senso di responsabilità dei dirigenti dell'agenzia delle entrate e dell'INPS per una sensata applicazione della normativa".

Sud: Boccia, asse Puglia Campania per rafforzare centrosinistra in tutto il Sud

(ASI) "Tra Puglia e Campania c'è sempre stato un rapporto di fratellanza umana e culturale. Oggi quell'asse va rinsaldato ancora di più anche politicamente per rafforzare il centrosinistra in tutto ...

 Modena (FI): Italia Domani è come arazzo, avanti nel segno della trasparenza

(ASI) "Il Piano Italia Domani  è come un arazzo dove il contributo di tutti è molto importante, e anche se all'inizio molti pensavano fosse un modo di sogni, dopo circa un ...