×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
AVERSA NORMANNA 0-0

(ASI) Il Perugia inizia l’anno con un pareggio senza infamia e senza lode. Una prestazione non all’altezza di quelle prima della pausa, un avversario accorto che ha usato tutti i mezzi utili per ottenere il risultato: ha giocato meritoriamente a viso aperto per larghi tratti, senza però disdegnare perdite di tempo francamente poco edificanti.

 

Il Perugia ha pagato la pausa, arrivata a spezzare una serie ottima di prestazioni e risultati; ed il lavoro intenso di richiamo della preparazione svolto nel periodo festivo. E’ mancata, sul campo, la capacità di tener vicine le linee, presupposto per dare continuità alla manovra offensiva e per impedire agli avversari di ripartire. E sono mancati i cambi di ritmo che spesso rendono devastanti gli attacchi del Grifo. Un po’ appannate anche le stelle Clemente e Benedetti, evidentemente imballati per la preparazione dei giorni scorsi. Ha pesato l’assenza di Tozzi Borsoi che, con la sua fisicità, spesso accorcia i reparti e dà modo ai centrocampisti di salire a supporto delle punte.

Mister Battistini ha detto in sala stampa che è mancato il risultato, più che la prestazione. In effetti, a fronte di nessun pericolo per il Grifo (tranne un palo dell’Aversa nel primo tempo su un mezzo tiro sporco di Puca) il Perugia ha avuto le sue buone occasioni, le più sostanziose a metà del primo tempo. Dapprima (25’) con una rovesciata di Bueno degna di miglior sorte, neutralizzata dal portiere ospite Gragnaniello che, anche all’andata, contro i biancorossi sfoderò una prestazione sopra la media. Poi, due minuti dopo, con Margarita, bravo a toccare con la punta del piede, a pochi passi dalla porta avversaria, un pallone che si era impennato in area per una deviazione su tiro di Bueno: anche stavolta, Gragnaniello si è superato mettendo in angolo.

Anche nella ripresa il Perugia si è reso pericoloso in varie circostanze con Ferri Marini, Benedetti e Margarita ma, a differenza di altre partite, alla distanza, dal cilindro dei grifoni non è uscita la giocata decisiva. A dirla tutta, ci si è messo anche l’arbitro, Fanton di Lodi, che in diretta televisiva per tutta l’Italia (ieri sera Perugia.-Aversa era trasmessa su Sportitalia ed era l’unica partita di tutte le serie professionistiche) è incorso in un errore marchiano ed ha negato al Perugia nel finale un rigore netto su Benedetti. Anzi, secondo i più, anche nel primo tempo il direttore di gara aveva negato un penalty su Margarita.

Il presidente Damaschi, nel dopopartita, ha ammesso che la prestazione dei grifoni non è stata granché, ma non ha disdegnato il punto, che comunque, a prescindere dai risultati delle concorrenti, manterrà il Grifo primo con largo margine. Però, un sassolino dalle scarpe il Numero Uno dell’AC Perugia se lo è tolto quando, a fronte delle difficoltà della partita con l’Aversa, ha richiamato tutti a concentrarsi ancora e solo sulle difficoltà del campionato di Seconda Divisione ed ha stigmatizzato chi nelle scorse settimane aveva parlato già di serie B e serie A. Intelligenti pauca…

Ultimi articoli

Assange, Ascari (M5S): rivelare crimini non e' un crimine. A Londra per seguire l'udienza che deciderà su estradizione

(ASI) Londra - "Mi trovo a Londra, dove con la collega europarlamentare Sabrina Pignedoli, seguirò i due giorni di udienze al termine dei quali l'Alta Corte di Giustizia britannica deciderà ...

Ospedali, Migliore (Fiaso): "Utilizzo IA è già realtà, bisogna formare medici e personale sanitario"

(ASI) Roma -"Gli ospedali sono stati e sono il motore dell'innovazione, dell'eccellenza del servizio sanitario nazionale". "Adesso gli ospedali sono di fronte a una nuova sfida - dice Migliore ...

Faisa Cisal: Sicurezza, priorità imprescindibile anche nel Settore dei Trasporti.

(ASI) Firenze - Durante il Consiglio Regionale della Faisa Cisal della Toscana, il Segretario Generale Mauro Mongelli ha ribadito l'assoluta centralità del tema sicurezza anche nel settore dei trasporti. ...

Smog. Greco (S.I.d.R.): "Dati inquinamento Milano allarmano, alto rischio infertilità

(ASI) Milano - "I dati diffusi dalla società svizzera IQAir, che indicano Milano tra le città più inquinate al mondo, con una concentrazione di PM2.5 di 29,7 volte il valore guida ...

Giovedì 22 febbraio a Trevo verrà presentato il Convegno internazionale: "La Cooperazione Internazionale Strumento di Sviluppo"

(ASI) Trevi. Si terrà giovedì 22 febbraio 2024 ore 10.30 presso la sala consiliare del Comune di Trevi la conferenza stampa del Convegno: "La Cooperazione Internazionale ...

Argentina: livello di povertà sempre più allarmante

Non funziona la cura ultraliberista del neopresidente argentino Javier Milei. Gli ultimi dati riferiscono infatti che le persone colpite dalla povertà in Argentina a gennaio ammontano a 27 milioni, pari al 57,4% ...

In Campania e nel Sud imprese più giovani e più solide. Gianni Lepre: “C’è voglia di rinascita, si riparta da qui”

(ASI) A dispetto di quelli che sono i numeri e i dati che circolano nel nostro Paese su Imprese e sistema produttivo, le rilevazioni dell’Istituto Tagliacarne sul 2023 fanno registrare ...

"Al mattino su whatsapp", Il libro del Generale Petrella su fede e sulla vita

(ASI) Un "viaggio spirituale" che trae spunto dai messaggi inviati da Giuseppe Petrella, generale dell'Arma dei Carabinieri, ogni giorno ad una platea di amici e conoscenti.

Credito d’Imposta, Bonus pubblicità 2024

(ASI) Dal primo marzo 2024 è possibile presentare la domanda di accesso al credito d’imposta “bonus pubblicità 2024” e c’è tempo fino al 2 Aprile termine ultimo per presentare domanda, ed è il provvedimento ...

Cina. La Festa di Primavera surriscalda il turismo e rilancia i consumi interni, alta velocità sugli scudi

(ASI) Ben 474 milioni di spostamenti turistici nazionali - il 23% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e il 19% in più rispetto al 2019 - per una spesa complessiva superiore ai 632 ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113