L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

Satana ideologo perfetto

Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la risoluzione per chiedere che l’aborto venga aggiunto alla Carta dei diritti comunitari compie un’operazione satanica, nel duplice significato logico-politico. Un’azione che somiglia ad un combinato disposto di procedure e di violenza ideologica che va ben al di là del solito laicismo da baraccone occidentalista o del nichilismo di scuola. Qui emerge un dato imponente come un palazzo di trenta piani: il suicidio della modernità che da un secolo a questa parte è in atto si è “trasfigurato” e compiuto nel rovesciamento sia dei parametri classici della politica che dei criteri razionali e culturali della civiltà europea.

Oltre ogni limite: distrutti il contrattualismo e la libertà individuale

Satana è una persona seria che conosce la politica come le sue tasche: quando tutto sta sprofondando, la cosa migliore è dare l’ultima spallata. Una spallata che butta giù tanto la tradizione laica, liberale e contrattualista, tanto la tradizione religiosa, umanistica e altrettanto laica, nel senso della ricerca della verità che rende il senso comune una realtà pubblica e comune a tutti.

Il contrattualismo prevede che i diritti individuali siano oggetto di tensione e conflitto, non devono, quindi, essere ingessati o imposti dall’alto, altrimenti la venatura hobbesiana (anch’essa contrattualistica) prenderebbe il sopravvento. Rimaniamo tra Locke e Montesquieu, con qualche aggiunta contemporanea. Il costruttivismo ingegneristico non è previsto: l’Idea di un “mondo nuovo” da afferrare per la coda e lanciare in alto, per poi vederlo precipitare sui poveri malcapitati, questo non è nel “contratto”. Ma questa visione laica e liberale non può stare in piedi senza un’etica naturale, un diritto naturale, come Giovanni Paolo II e Benedetto XVI hanno dimostrato. L’opposizione del Satana “loico” ed ideologo del costruttivismo eurocratico strappa la “radice che porta” (San Paolo) e, al suo posto, inserisce l’idea che la politica, l’invenzione ideologica e il voto possa mutare il destino dei popoli. Per far ciò, occorre mettere mano alla Carta costituzionale europea ovvero fare ciò che neanche i radical-azionisti e i comunisti hanno potuto fare con la nostra Costituzione. Infatti ora questi agenti del caos, che è l’habitat di Satana, vanno oltre le premesse del laicismo nichilista e osano imporre a tutti di avallare l’omicidio degli infanti come instrumentum regni. Quindi, anche l’ultimo baluardo del decantato “liberalismo” salta per aria: il potere legittimo delle minoranze.

 

Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la risoluzione per chiedere che l’aborto venga aggiunto alla Carta dei diritti comunitari compie un’operazione satanica, nel duplice significato logico-politico.

Giovanni Paolo II e la “Centesimusannus” (1991)

La democrazia è la figura contemporanea del totalitarismo e questa decisione dell’europarlamento ne è la prova provata.

Era già tutto scritto, si leggano le profetiche parole di Giovanni Paolo II:

«Una democrazia senza valori si converte facilmente in un totalitarismo aperto oppure subdolo, come dimostra la storia» (Centesimusannus n. 46).

Qualcuno ha scritto: l’Ue come l’Unione Sovietica. No, peggio. Il dispotismo poliziesco e la furia totalitaria, la demonìademocraticista, ben descritta dalla dottrina sociale della Chiesa sin dalla fine dell’Ottocento (Leone XIII), ha rotto gli argini, manifestando il volto disumano di un meccanismo leviatanico concepito, voluto, addirittura bramato nelle università e nei centri studi più celebrati d’Europa, pensiamo a Bobbio ed alla sua “democrazia delle regole e dei diritti”. Il radical-azionismo ha fatto peggio persino del marxismo. Perché mentre puoi ancora trovare un tipo umano marxista antimoderna, dunque non radical-libertario violento, vedi un Tronti, un Barcellona o un Preve, è impossibile sottrarre al “fumo di Satana” (Paolo VI) la genìa degli ideologi di qualcosa come “più Europa” e dintorni. Augusto Del Noce, infatti, temeva più gli azionisti militanti, i figli e figliocci del partito d’azione in servizio permanente effettivo che i comunisti. Non che questi ultimi siano una mano santa per la civiltà umana, anzi, ma resta vero che la “sinistra” europea ed europeista è radical-azionista, radical-libertaria, individualista, nichilista e costruttivista, concependo il mondo umano come realtà a disposizione della politica (ecco il Satàn in azione: il rovesciamento logico e pratico). Quest’ultima può tutto, anzi deve avere potere su tutto, ben oltre il possibile, andando fin nelle viscere della vita, a cercare la “bella morte” (secondo il loro disumano disegno) di chi è davvero impotente, nudo e fragile di fronte alla storia ed al destino, il nascituro che niente può contro la forza devastante del Satàn architetto della morte e del caos.

Raffaele Iannuzzi

 

 

 

 

 

Fonte foto: derivative work: McSush (talk)Pentagram.png: Original Work by Adrian Wimmer, edited by Andy Blak, Public domain, via Wikimedia Commons

Ultimi articoli

Cnpr forum, logistica settore strategico per la competitività

(ASI)  “In Italia per poter usufruire di un servizio adeguato di logistica sono necessari due grandi fattori: gli investimenti su strade, ferrovie e porti da un lato; usufruire di ...

MO: Provenzano (PD), Netanyahu si fermi, subito cessate il fuoco 

(ASI) "Ancora orrore dalla Striscia di Gaza. Ieri una strage di civili e bambini a Rafah. Immagini inaccettabili, tanto più a due giorni dalla pronuncia della Corte internazionale di Giustizia.

Presidente Giorgia Meloni e Presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan: ribaditi gli eccellenti rapporti bilaterali.

Creata joint venture MAESTRAL tra Fincantieri e l’emiratina EDGE Group (ASI) "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Emirati ...

MO: Laureti (PD), subito cessate il fuoco e riconoscimento stato Palestina 

(ASI) "Nel Sud di Gaza, a Rafah, un raid israeliano contro un campo di persone sfollate. L'ennesima strage di civili, in una comunità piegata, da mesi, dalla violenza militare e ...

Scuola: Murelli (Lega), con 'Agenda Nord' 220mln per pari opportunità formative

(ASI) Roma - "Grazie alla Lega e al lavoro del ministro Valditara davvero tutti gli studenti potranno ricevere le stesse opportunità formative. Con 'Agenda Nord' uno stanziamento complessivo di 220 milioni ...

 Confagricoltura. De Carlo (FdI) : “ Bene conferma Giansanti. Priorità condivise per un'agricoltura al centro della discussione politica”

(ASI) “Faccio le mia personali congratulazioni a Massimiliano Giansanti per la rielezione alla guida di Confagricoltura. Non posso che condividere le sue priorità: dialogo, innovazione e ricerca sono i filoni ...

Difesa, Crosetto. Considerazioni su Rafah fatte con mio omologo isreaeliano, primo dovere di qualsiasi collega di Paese amico

(ASI) Roma - "Nel corso di un mio intervento andato in onda questa mattina su 'Sky TG24 Live in' ho pronunciato delle frasi, peraltro da me già esplicitate in altre ...

Energia: il MASE approva il regolamento del Fondo Nazionale Reddito Energetico. Il Ministro Pichetto: “Importante per contrastare la povertà energetica”

(ASI) Roma - Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato il regolamento del Fondo Nazionale Reddito Energetico, che sostiene la realizzazione di impianti fotovoltaici domestici a servizio ...

Elezioni, Gasparri: FI in rilancio, sondaggi ci danno risposte positive

(ASI) "Oggi ho incontrato numerosi imprenditori del settore automotive, pulizie e servizi, e di molte altre realtà di un distretto laborioso che chiedono al governo centrale concretezza".

Bonessio (Alleanza Verdi-Sinistra): aree agricole lotto Valle Aniene non aggiudicato, per nuovo bando riavviare confronto con cittadinanza

(ASI) Roma  – "La non aggiudicazione del lotto Valle Aniene nell'ambito dell'iter per l'assegnazione delle terre agricole di Roma Capitale deve essere l'occasione per riavviare sin da ora un dialogo ...