Intervista ai Crazy Mood, youtuber emergenti

 

(ASI) Per iniziare, una vostra breve descrizione.

 Siamo Riccardo Passini, di Caprarola, in arte Mogrin su Youtube, e Luca Savini, di Monterosi, alias Cicciosavo nel nostro canale online. Abbiamo sempre investito i nostri soldi nel mondo “nerd”, questo ci ha influenzato molto e continua ad influenzare le nostre scelte, tra cui quella di aprire un canale di gaming su YouTube.

Da cosa derivano i soprannomi?

Il nome Mogrin deriva dal videogioco “Warcraft” e ne richiama uno dei personaggi secondari, un orco di cui vorremmo assolutamente riportare in gloria il nome! Per quanto riguarda Cicciosavo, è un nome che risale all’acquisto della Playstation 3, un nome sempre riutilizzato per qualunque videogioco. Nel momento di scegliere un nome da youtuber, la scelta era obbligata.

Perché fare gli youtuber? Cosa vi ha spinto a intraprendere questa strada?

Abbiamo avuto l’idea già da molto tempo, guardando tutte le persone che su YouTube hanno un grande seguito e quindi hanno la possibilità di condividere con tutti un messaggio attraverso i loro video. Uno youtuber come “Sabaku no Maiku”, ad esempio, è in grado di non annoiarti anche con video di un’ora proprio perché non è mai scontato e mantiene alto l’interesse, nonostante parli di argomenti non sempre leggeri. Noi abbiamo scelto i videogiochi per passione, perché fin da piccoli abbiamo giocato sia su Pc che su console, ma sempre sull’esempio e sulla supervisione dei nostri genitori. La nostra scelta è quella di inviare un messaggio attraverso YouTube: in un mondo in cui tutto è legato dalla condivisione online noi tentiamo, nel nostro piccolo, di evidenziare quello che è il piacere di giocare insieme nella stessa stanza con un'altra persona.

Questo messaggio non rimane all’interno del mondo dei videogiochi, immagino.

Assolutamente no. Vorremmo anche trattare argomenti più seri, senza mai abbandonare l’ironia e il divertimento. Alcuni Youtuber non approfittano del grande numero di persone che li seguono per mandare dei messaggi positivi e affrontare tematiche importanti, e questo è un peccato.

Cosa ne pensano i vostri genitori? Dopotutto, essere uno youtuber toglie tempo ad altre cose come lo studio e il lavoro. Loro vi supportano o no?

Riccardo: uno dei momenti più importanti è stato quello del ritiro dall’università e YouTube è stato colpevolizzato per questa scelta. Ma i miei genitori hanno capito cosa mi piace fare e anche se non vedono una finalità in YouTube mi appoggiano a loro modo.

Luca: un padre che dal disinteresse iniziale è passato ad una curiosità dubbiosa e una madre dall’inizio ha sempre dimostrato un sostegno incondizionato ad ogni video e ad ogni nuovo progetto.

Vi è mai capitato qualche episodio divertente durante la registrazione dei video?

Partiamo dal presupposto che durante la registrazione di un video le persone entrano in camera come se nulla fosse. Successe una volta che mentre stavamo registrando a casa di Riccardo, nella stanza accanto ci fossero alcune persone che stavano parlando con il padre. Stavamo giocando ad un videogioco horror e per questo stavamo urlando e facendo rumore, ed ecco dopo aver finito che Riccardo, controllando il telefono per vedere l’ora, ha trovato un messaggio di suo padre con scritto semplicemente “Riccardo”. Sapevamo che usciti dalla porta della stanza ci aspettava la sgridata.

Quali sono le difficoltà che deve affrontare uno youtuber alla prime armi?

Per prima cosa le difficoltà tecniche, come ad esempio imparare ad utilizzare un programma. Quando sei alle prime armi, l’unico modo è avanzare a forza di tentativi. Nel nostro caso abbiamo cominciato completamente da zero, poiché non avevamo mai fatto nessun tipo di corso su come montare un video. Abbiamo provato tanti programmi e ogni volta c’era qualcosa che non andava. Attualmente abbiamo trovato un programma che ci piace, ma nulla vieta di cambiarlo in futuro. Per sceglierlo siamo andati a cercare recensioni sulla rete per farci una idea. Un’altra difficoltà iniziale è quella di riuscire ad avere una certa visibilità in ambito videoludico, senza risultare inopportuni.

Come vi aspettate il vostro canale da qui a un anno?

Abbiamo ancora pochi iscritti e siamo ancora agli inizi, non abbiamo ancora chiara quale sarà la strada da seguire. Comunque il nostro primo bilancio va da qui a tre anni. Vorremmo raggiungere il traguardo di mille iscritti, sarebbe un grande risultato e il primo vero scalino da superare.

Guglielmo Cassiani Ingoni – Agenzia Stampa Italia

 

 

 

 

 

Ultimi articoli

Nord Corea, missile sul Giappone: cittadini nei rifugi

(ASI) Sale la tensione in Asia.  La  Corea del Nord ha lanciato, questa notte, un nuovo missile. Secondo quanto si è appreso, si tratterebbe di un Irbm ...

Ucraina, Russia: “Basta armi, o rischio guerra diretta contro la Nato”

(ASI) I dispositivi bellici, che gli Stati Uniti forniscono all’esercito di Kiev che combatte contro le truppe del Cremlino, stanno aumentando il rischio di un possibile “scontro militare diretto”&...

Governo, verso un ritorno del Ministero del Commercio Estero. L’imprenditore Lorenzo Zurino in pole position tra i papabili ministri

(ASI) Nel totoministri che impazza in queste ore o, meglio ancora, sul tavolo dei ragionamenti di natura politica e strategica relativi al prossimo assetto che la premier in pectore Giorgia ...

PD: Boccia, Letta chiamato da Parigi dopo caduta Governo giallorosso e crollo Dem. Merita massimo rispetto

(ASI) “Il Segretario Enrico Letta è stato chiamato da Parigi dopo la caduta del governo giallorosso e con il Partito democratico che era drammaticamente crollato al 15%.

Nappi (Lega): sicurezza al centro dell’azione politica a tutti i livelli

(ASI) “La 72enne vittima prima di rapina e poi ricoverata in ospedale perché caduta battendo la testa sul selciato dissestato, conferma la drammaticità della situazione napoletana e campana anche sul ...

Veneto, Elisa Venturini: su trasporto pubblico intervenga la Regione

(ASI) "La situazione di grande difficoltà nel trasporto pubblico locale non può essere una sorpresa perché da tanto tempo si stanno susseguendo problemi di varia natura che finiscono per ripercuotersi ...

DL Aiuti-Ter, Pallavicini (Confcommercio Salute): “Un tavolo con Stato e Regioni sul tema risorse e per un’analisi organica del socio sanitario

(ASI) Roma - “L’apertura del Governo alle strutture sanitarie del privato accreditato tramite il riconoscimento alle stesse, con il Decreto Aiuti-ter, del diritto ad accedere alle risorse destinate ...

M5S Europa: in 13 anni abbiamo rivoluzionato la politica italiana 

(ASI) “Il 4 ottobre 2009 dall’intuizione rivoluzionaria di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio nasceva il Movimento 5 Stelle. In questi tredici anni abbiamo dimostrato che in Italia è possibile fare politica mettendo ...

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "Dal 2023 il 30% di Energia Idroelettrica in meno se non si ferma la legge sul deflusso ecologico voluta dall'Europa, facendo aumentare la dipendenza dell'Italia. Il nuovo Governo intervenga con urgenza".

(ASI) In un momento tragico sul fronte dei costi dell'energia, la principale fonte rinnovabile,  l'energia idroelettrica, rischia il prossimo anno di avere un calo di produzione di circa il 30 ...

Festa di San Francesco. Omelia del Card. Matteo Zuppi, Presidente della CEI

(ASI) Assisi - La Parola di Dio parla sempre a noi e di noi. Parla oggi e ci aiuta a capire i segni dei tempi e questi ci aiutano ...