Fatturato da record per i crimini ambientali

(ASI) 213 miliardi di dollari. A tanto ammonta ogni anno il fatturato realizzato dalla criminalità organizzata ai danni dell’ambiente.

A comunicare questa cifra l’Unep, il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, che nei giorni scorsi a Nairobi ha raccolto circa 1300 partecipanti, tra ministri dell’Ambiente di tutto il mondo, rappresentanti dell’Interpol e funzionari del Palazzo di vetro, oltre a giudici, economisti ed esponenti della società civile di tutto il globo e che ha analizzato la criminalità ambientale tratteggiando un quadro drammatico in merito al traffico illegale legato all’ambiente. I numeri di questo mercato sono stati messi nero su bianco su rapporto “La crisi del crimine ambientale” realizzato da Unep e Interpol.

Solo la deforestazione permette alla criminalità organizzata di incassare tra i 30 ed i 100 miliardi dollari comprendo da solo un quarto del fabbisogno mondiale di legname e cellulosa. Carta, polpa, trucioli di legno, infatti, sono i prodotti più adatti per occultare le provenienze illecite del legname entrando facilmente anche nei mercati di Stati Uniti ed Europa.

Altra voce pesante sul bilancio quello legato allo sfruttamento illegale della flora e della fauna il cui giro d’affari varia tra i 7 e i 23 miliardi di dollari, più o meno come il traffico internazionale di varie specie protette ed in via d’estinzione, senza contare poi il bracconaggio di animali esotici.

Un capitolo a parte è poi quello relativo al commercio illecito di avorio che produce una drastica riduzione degli elefanti, specie nel Continente nero dove ogni anno, viene stimato nel rapporto, vengono uccisi oltre 20mila elefanti, su una popolazione mondiale stimata tra le 240mila e le 650mila unità. La ricerca di questo materiale solo negli ultimi 5 anni ha prodotto una diminuzione del 62% degli elefanti. Situazione simile a quella dei rinoceronti, sempre più ricercati da questi trafficanti senza scrupoli per i loro corni; se nel 2007 si sono registrate 50 uccisioni lo scorso anno questo numero è salito fino a toccare le 1000 unità. Sempre nel 2013 la mattanza non ha risparmiato nemmeno i primati visto che le stime ufficiali denunciano la morte violenta di 643 scimpanzé, 48 bonobo, 98 gorilla e oltre mille oranghi. Da tenere presente poi che i proventi di questi traffici illeciti vengono poi utilizzati per finanziare altre attività illegali di vario genere.

Secondo l’Onu l’avorio rappresenta una delle principali fonti di reddito per le milizie armate operanti nella Repubblica democratica del Congo e la Repubblica Centrafricana, oltre a bande che operano in Sudan, Ciad e Niger.

Importante anche il ruolo del carbone grazie al quale, secondo l’Interpol, milizie e gruppi terroristici delle sole nazioni africane, “possono arrivare a guadagnare dai 111 ai 289 milioni di dollari l’anno dal commercio di carbone”.

Fabrizio Di Ernesto – Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Putin parteciperà alla cerimonia di apertura del Forum dell'Esercito 2022 del 15 agosto

(ASI) Il 15 agosto, il presidente russo Vladimir Putin parteciperà alla cerimonia di apertura del forum internazionale Esercito-2022 e degli International Army Games (Giochi Internazionali dell'Esercito n.d.r.), secondo quanto ...

Maltempo: in arrivo piogge e temporali al Centro-Nord. Allerta gialla in 5 Regioni: Liguria, Toscana, Umbria, Marche e Lazio.

(ASI) Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ...

Solidarietà, Festa dell'Assunta: Bambino Gesù del Cairo e Parrocchia Santa Domitilla ospitano 60 giovani ucraini

(ASI) Latina - La Parrocchia Santa Domitilla di Latina insieme all'Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus, il cui Presidente è Monsignor Gaid Yoannis Lazhi, già Segretario personale di Sua Santità Papa ...

Elezioni. Jacopo Coghe (Pro Vita & Famiglia): PD a trazione radicale con matrimonio gay, Ddl Zan e aborto

(ASI) Roma - «Per il Partito Democratico tra le priorità del nuovo Parlamento ci saranno il matrimonio gay e il Ddl Zan, per la prima volta inseriti in un ...

Genova: Il Ministro Giovannini, in rappresentanza del Governo, partecipa alla commemorazione per le vittime del crollo del Ponte Morandi. 

(ASI) Roma – Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, in rappresentanza del Governo, ha partecipato a Genova alla cerimonia commemorativa per le vittime del crollo del Ponte ...

Lucca, Nuovi orizzonti per l'Italia sollecita intervento Asl nordovest per rendere operativo nel territorio il servizio della continuità assistenziale

(ASI) Lucca - "Nuovi orizzonti  per l'Italia  sezione di  Lucca: La continuità assistenziale ex guardia medica è  un servizio assente nel nostro territorio, non rispondono.

Ponte Morandi, Teresa Bellanova: tragedia che non doveva accadere. Qualità, efficienza e sicurezza delle infrastrutture non sono negoziabili

(ASI) "14 agosto 2018, il crollo del Ponte Morandi, uno schianto nel cuore dell'Italia, una tragedia che non doveva accadere.Accanto ai familiari delle vittime, a chi è stato colpito negli affetti e ...

Vecchione: addio Piero Angela, maestro di gentilezza e di cultura

(ASI) Ricorderò sempre Piero Angela per la sua gentilezza e per la sua cultura che donava a tutti.. RIP ❤

Lanzi e Croatti (M5S): "Elezioni, M5S garanzia su impegni presi con cittadini"

(ASI) "Ieri è stato pubblicato il programma del MoVimento 5 Stelle. Dal taglio dell'IRAP e del cuneo fiscale per imprese e lavoratori al salario minimo orario, contrasto del precariato e parità salariale, ...

Elezioni. Rauti (FdI): da sinistra soltanto antagonismo e niente idee. Impegno FdI per sostegno a famiglie e natalità e su Recovery Plan rispetto impegni ma revisione

(ASI) "La sinistra dall'inizio di questa campagna elettorale sta facendo una sorta di 'terrorismo politico' sulla vittoria del centrodestra e vorrebbe spaventare l'Europa ed i mercati. Invece, fin dall’inizio ...