(ASI) Si apprende dal Rapporto Caritas/Migrantes presentato oggi a Roma la notizia secondo cui “nella programmazione delle vaccinazioni gli immigrati, in particolare quelli presenti nelle strutture d’accoglienza collettive, non sono stati previsti”.

Ciò sta avvenendo per la “mancanza di tessera sanitaria”, circostanza che porta ad escludere “interi gruppi di popolazione (italiana e straniera) dalla possibilità di prenotarsi nei portali regionali anche quando per età sarebbe stato possibile”. Si tratta di una realtà molto grave e preoccupante a cui occorre che la struttura del commissario Figliuolo dia al più presto una soluzione. Occorrono indicazioni omogenee sul territorio che mettano al lavoro subito le strutture vaccinali regionali a cominciare da quelle dove nulla o pochissimo è stato fatto. È grave che debbano essere i più fragili ed esposti a pagare il prezzo della mancata vaccinazione. Così dichiara in una nota Sandra Zampa, responsabile Salute del Partito Democratico

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2022 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.