Inviata PEC dal MIC al Ministro della Salute Speranza affinché venga verificata scientificamente l'attendibilità della relazione dell'Università di Almeria datata 28 giugno 2020.

Tiboni.321jpg(ASI) L'Università di Almeria, Spagna, ha pubblicato con firma elettronica verificata, la Relazione Intermedia del 28 giugno 2021 (di cui alleghiamo il pdf*) su quanto affermano di aver scoperto due ricercatori spagnoli sul contenuto dei vaccini.

Trattasi di uno studio microscopico su una fiala di vaccino che fornisce forti prove per la probabile presenza di derivati del grafene. Un biologo di nome Ricardo Delgado ed un medico, il dottor Jose Luis Sevillano, che conducono entrambi un programma online chiamato "La Quinta Columna”, hanno analizzato l'innegabile fenomeno magnetico presente nella maggior parte delle persone vaccinate. Le braccia di alcune persone diventano magnetiche proprio nel punto in cui sono state inoculate, tenendo non solo dei magneti ma delle forbici, parti metalliche, strumenti anche cellulari. Il fenomeno, dichiarano, non è esclusivo del braccio. In pochi giorni si sposta verso il torace, il collo o la parte superiore della colonna vertebrale. (riporta il medico: purtroppo mia madre e mia zia hanno fatto il primo colpo di Pfizer jab e mia sorella ha confermato che questo è purtroppo vero). Basandosi sui risultati della scorsa settimana,

i due ricercatori spagnoli ritengono che le "nanoparticelle segrete" trovate nei vaccini covid siano nanotubi di ossido di grafene. Hanno scoperto che le nanoparticelle di ossido di grafene sono effettivamente compatibili con i neuroni e altre cellule cerebrali. Tutti i vaccini sono prodotti utilizzando la stessa nanotecnologia. In Spagna è stato persino descritto come "nanoparticelle segrete". Queste nanoparticelle diventano magnetiche quando raggiungono la stessa temperatura del corpo umano, mentre quando rimangono in un ambiente sotto zero gradi, rimangono non magnetici. Si chiedono i ricercatori: è questo il motivo per cui congelano i vaccini? Queste particelle sono composte da un materiale nanotecnologico chiamato GRAPHENE, un superconduttore altamente integrativo con le cellule neuronali nel cervello, come riporta una pubblicazione di frontersing (di cui riportiamo il link**). Su questo l'Unione europea ha investito un miliardo di euro in un progetto chiamato Il grafene Flagship (di cui riportiamo il link***). Le molecole di GRAPHENE (sostengono i due ricercatori) possono interagire con i neuroni del cervello in modalità remota utilizzando diverse radiofrequenze (il 5G potrebbe essere una di queste), possono mappare il cervello e trasmettere e ricevere ISTRUZIONI a distanza. Si sostiene inoltre che l'interazione tra GRAPHENE negli esseri umani inoculati e il 5G potrebbe provocare un evento fatale quando il 5G sarà pienamente abilitato nel luglio 2021

Di fatto una società chiamata Nanografi con sede in Turchia sta producendo la nuova versione nasale del vaccino covid da spruzzare direttamente nel naso e sono coinvolte anche nelle nanotecnologie che utilizzano il grafene. (di cui riportiamo il link****). L’UE ha investito 2.000 milioni di euro nella ricerca sul grafene e nella ricreazione del cervello umano (di cui riportiamo il link*****) e la Spagna è il paese con più squadre di lavoro. Inoltre l'Imperial College London è stato finanziato da Bill Gates sulla ricerca sul grafene nella tecnologia dei vaccini per un importo di 4,5 milioni di sterline. (di cui riportiamo il link*****). Quanto sopra riportato è il contenuto integrale della pubblicazione del sito henrymakow. 

Lo dichiara in esclusiva ad Agenzia Stampa Italia con una nota il Coordinatore Nazionale dell’Organizzazione Politica Italia nel Cuore (MIC), Mauro Tiboni.

*Relazione Intermedia del 28 giugno 2021Università di Almeria, Spagna

 **Pubblicazione di frontersing

https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fnsys.2018.00012/full

***Progetto UE chiamato Il grafene Flagship

 https://spectrum.ieee.org/ nanoclast / semiconduttori / nanotecnologie / europa-has- investito-1-miliardi-in- graphenebut-per-ciò

****Nuova versione nasale del vaccino

https://graphene-flagship.eu/research/funding/

*****L'UE investe 2.000 milioni di euro nella ricerca sul grafene

 https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/ca/IP_13_54

******L'Imperial College London finanziato da Bill Gates sulla ricerca sul grafene

https://www.euroresidentes.com/tecnologia/nanotecnologia/nueva-financiacion-para-investigar-e

*******PEC dal MIC al Ministro della Salute Speranza

Pec da MIC a Ministro Salute Speranza.pdf

********ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o di chi ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.