×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Nucleare SI o NO???

(ASI) Premesso che NON abbiamo la risposta risolutiva ad una questione che però va comunque discussa in quanto riveste una grande importanza per il futuro assetto non solo della società più progredita, per la sovranità energetica dei popoli, ma per l’intera umanità.

 Vogliamo semplicemente cercare di sviscerare  gli elementi del problema e di porli all’attenzione generale magari per innescare una discussione che ci avvicini a quella risposta che comunque ci si dovrà dare in proposito di Nucleare sì o nucleare no!

I termini del problema, secondo noi, sono i seguenti:

1° la società consumistica in cui viviamo ha bisogno di svilupparsi in continuazione pena una progressiva recessione che porrebbe in crisi il sistema stesso.

2° per sviluppare le produzioni che sono alla base dei consumi è necessario avere a disposizione quantità sempre maggiori di energia.

3° Le fonti tradizionali di energia come Carbone, Petrolio e  Gas stanno scarseggiando e diventano sempre più care ponendo dei costi energetici che non sono sopportabili in termini di mercato dalla necessità di produrre a bassi costi per incrementare le vendite, principio che è alla base del consumismo senza contare che entro un certo numero di anni tali fonti si esauriranno completamente.

4° le fonti alternative “ pulite” come le energie idroelettrica, eolica, fotovoltaica, ecc. ecc., possono sopperire al massimo, all’apice del loro sviluppo futuro, ad un terzo della necessità totale di energia.

In base alle premesse su esposte, che ci sembrano ragionevoli e veritiere, lo scenario delle alternative che ci si presenta non è molto incoraggiante ed in ultima analisi la scelta obbligata che ci resta é tra  una corsa verso la crisi che la fine delle fonti di energia tradizionale ci porterebbe e la costruzione di centrali atomiche che procrastinerebbero nel tempo la crisi energetica finale, oppure la rinuncia al “progresso” consumistico ed un drastico ridimensionamento dello stile di vita generale  con un abbassamento del tenore di vita.

Perché anche l’Uranio, da cui l’energia atomica deriva, non è inesauribile, specie se il suo consumo  dovesse incrementarsi a causa dell’adozione generale in tutto il mondo delle centrali atomiche.

Perché si moltiplicherebbe a dismisura il problema non indifferente dello smaltimento delle scorie radioattive che restano tali per secoli e secoli.

Perché COMUNQUE ci si ritroverebbe tra un certo numero di anni ( non sappiamo quanti, ma non lo sanno nemmeno i sostenitori dell’energia nucleare) ad affrontare lo stesso problema in condizioni peggiori!

Cosa fare?

Forse la vera domanda a cui rispondere è: “E’ più importante l’Umanità oppure un certo tipo di progresso”? Forse, come spesso accade si tratta di scegliere tra il fine ed il mezzo per raggiungerlo ..

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113