Il Parlamento Europeo chiede di isolare ulteriormente la Russia a livello internazionale

(ASI) Vi erano pochi dubbi che la risoluzione sarebbe stata approvata, ma sicuramente un risultato così ampio forse non se lo aspettavano nemmeno i suoi promotori.

Dai gruppi del Partito popolare europeo, passando per i conservatori e dei riformisti europei il Parlamento europeo ha definito la Russia uno Stato sponsor del terrorismo, con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni. Praticamente quasi tutti i gruppi politici dell’Eurocamera hanno sostenuto il testo, compresa la quasi totalità degli europarlamentari italiani che hanno appoggiato la condanna dei mezzi terroristici utilizzati dalla Russia, con gli attacchi contro i civili che hanno violato ripetutamente il diritto internazionale e umanitario.

Hanno ritanuto di astenersi i cinque parlamentari del Mcs con una posizione spiegata da Tiziana Beghin, nella quale viene riconociuto e condannato si il ruolo della Russia, ma anche criticata la risoluzione, perché non garantirebbe nessun negoziato di pace, quanto piuttosto uno slittamento del conflitto. Favorevoli invece i rappresentanti di Fratelli d’Italia così come quelli di Lega e Forza Italia, nonostante gli approcci spesso a supporto di Vladimir Putin da parte dei rispettivi leader. Diversi anche i voti contrari come quello di Francesca Donato, Pietro Bartolo, Andrea Cozzolino e Massimiliano Smeriglio.

La designazione di Stato sponsor del terrorismo risulta piuttosto avventata, anche perché l’Unione Europea non ha al momento alcuna cornice legale entro la quale inserire tale dichiarazione. Non è un caso infatti che la risoluzione chieda proprio di creare un quadro giuridico adeguato per la Russia. Nel concreto, vi sarebbero ulteriori misure restrittive da imporre al Cremlino e una riduzione al minimo delle relazioni diplomatiche con conseguenze significative, come la messa al bando di tutte le organizzazioni, anche culturali e scientifiche, legate al governo russo e attive nei Paesi dell’Unione. Nella lista del terrorismo andrebbero inseriti anche l’organizzazione paramilitare Wagner, le unità militari cecene (kadyroviti) nonché ulteriori gruppi armati e milizie finanziate dalla Russia. Immediata la risposta di Maria Zakharova, portavoce del ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov. Propongo di riconoscere l’Europarlamento come sponsor di idiozia. 

Tra Mosca e Strasburgo si apre quindi ineroabilmente una voragine, che genera però una riflessione, soprattutto in merito al ruolo autonomo e indipendente che il Parlamento dovrebbe assumere nel contesto diplomatico. Con la Russia indicata quale Paese terrorista, sembrerebbe essere giunti al punto di non ritorno, capace di allontanare inesorabilmente una soluzione politica pacifica. A questo punto per la Ue non resta che la sola opzione militare?

Emilio Cassese - Agenzia Stampa Italia

Tags
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Foad Aodi: Ringraziamo L'On Attilio Fontana Candidato Presidente Regione Lombardia per la sua risposta alla lettera aperta del Movimento Uniti per Unire a tutti i candicati in Lombardia e nel Lazio.

(ASI) Il Movimento Internazionale ed interprofessionale ‘Uniti per Unire’ ,insieme ad associazioni e comunità aderenti ,ha scritto una lettera ai candidati alla carica di Presidente nelle Regioni Lombardia e Lazio, ...

Ecuador, alle elezioni amministrative vittoria del blocco progressista

(ASI) Le elezioni amministrative per rinnovare gli enti locali e i membri del Consiglio per la partecipazione cittadina e il controllo sociale (Cpccs) svoltesi in Ecuador segnano la vittoria delle ...

Terremoto Turchia e Siria. Sottosegretario Prisco: solidarietà alle popolazioni colpite e sostegno VVF con invio squadre USAR

(ASI) "In relazione alla forte scossa di terremoto di magnitudo 7.9 che stanotte ha colpito la Turchia in prossimità  del confine con la Siria, voglio esprimere la mia solidarietà alle ...

Protezione Civile: revocato allerta maremoto per possibili onde sulle coste italiane

(ASI) Il Dipartimento della Protezione Civile comunica che è stato revocato l'allerta maremoto per possibili onde sulle coste italiane in seguito al sisma di magnitudo 7.9 con epicentro tra Turchia e ...

Allerta maremoto: possibili onde in arrivo sulle coste italiane. Evento sismico tra Turchia e Siria. Allontanarsi dalle zone costiere

(ASI) Roma -  Sulla base dei dati elaborati dal Centro Allerta Tsunami (CAT) dell’Ingv, Il Dipartimento della Protezione Civile ha diramato un'allerta per possibili onde di maremoto in ...

Orbán: “Gli ungheresi non vogliono le sanzioni contro la Russia”. E Bruxelles risponde picche

(ASI) Budapest – Si arricchisce di un nuovo capitolo l’animosa disputa che da anni imperversa fra l’Ungheria di Viktor Orbán e l’Unione europea. Nell’occhio del ciclone, ...

Elezioni Regionali, Crepaldi (ACE): l'Azione Cristiana Evangelica nel Lazio e in Lombardia voterà i candidati di Fratelli d'Italia

(ASI) In riferimento alle imminenti elezioni Regionali di febbraio che si svolgeranno nel Lazio e in Lombardia, A.C.E. dichiara che in base agli accordi raggiunti che ...

La partita Torino Udinese 1-0 vista con gli scatti del fotografo Fabio Petrosino

La partita Torino Udinese 1-0 vista con gli scatti del fotografo Fabio Petrosino

Lancio europeo della dichiarazione del Regno di Bahrain. L'Istituto Milton Friedman ha preso parte al ricevimento di Roma

(ASI) L’Ambasciatore a Roma del Regno del Bahrain, Sua Ecc. Naser M. Y. Al Balooshi, ed il King Hamad Global Centre for Peaceful Coexistence hanno invitato l’Istituto Milton ...

Cuzzupi: l’UGL a confronto con il Presidente Occhiuto per costruire nuove prospettive di sviluppo!

(ASI) "Ci interessano poco le passerelle e i discorsi di circostanza soprattutto se al centro dell’analisi c’è una terra martoriata come la Calabria. L’incontro con il presidente Roberto ...