Ministro Guerini: “Italia e Germania protagoniste nella NATO e in UE e nella capacità di sviluppare programmi cooperativi”

“Convergenza di vedute tra i due Paesi essenziale per conseguire gli obiettivi di Difesa NATO a 360°, di autonomia strategica UE e di rafforzamento dell’architettura di sicurezza in Europa, anche in ambito industriale”

(ASI) Così il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, partecipando quest’oggi, in Germania, a un bilaterale con la Ministra della Difesa tedesca, Christine Lambrecht.

La visita è stata anche l’occasione per confrontarsi con il Segretario di Stato alla Difesa, Benedikt Zimmer, con il quale il Ministro Guerini ha altresì aperto la conferenza “Stronger Together – Toward a Common European Defence”, svoltasi presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino, sulle medesime tematiche affrontate nel corso del colloquio, ovvero il consolidamento dell’autonomia europea nel settore tecnologico industriale della difesa. 

ROMA, 23 giugno - “La convergenza di vedute tra Italia e Germania crea le condizioni per agire da protagonisti del rafforzamento, in atto, nel campo della difesa collettiva. Occorre procedere spediti e uniti, sia nell’ambito delle nostre organizzazioni di riferimento sia sviluppando ancora di più la nostra collaborazione bilaterale”. Così il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, incontrando quest’oggi, a Berlino, la collega tedesca Christine Lambrecht. “In altre parole” ha precisato il Ministro “continuando a essere forti insieme, come lo sono da tempo Italia e Germania nell’ambito dell’Unione, nella comune visione strategica di una Difesa europea complementare e non alternativa alla NATO, nonché nella capacità di sviluppare programmi innovativi in cooperazione”.

Nuove direttrici strategiche per l’Alleanza e l’Unione più coese, e quindi più solide, e ambiti di incremento della collaborazione bilaterale sono stati quindi i focus del colloquio di oggi, il secondo con la Ministra tedesca dopo quello dello scorso febbraio, in occasione della “Conferenza per la Sicurezza” svoltasi a Monaco. Un confronto, quello odierno, aperto da un aggiornamento sul conflitto russo-ucraino, con una panoramica sommaria sulle rispettive azioni adottate a supporto della resistenza del Paese aggredito, attraverso un supporto politico, diplomatico e di natura materiale “tuttora indispensabile per assicurare un negoziato paritario”. “Il nostro impegno” ha infatti proseguito il Ministro della Difesa “deve essere senza dubbio rivolto a consolidare le iniziative che fino ad ora hanno permesso di contenere un’escalation del conflitto”.

I Ministri si sono poi confrontati sulle rispettive aspettative in merito all’imminente summit NATO di Madrid nonché sul nuovo Concetto Strategico NATO, “documento” ha affermato Guerini “frutto di un lavoro impegnativo, a cui anche l'Italia ha dato il suo fattivo contributo, e che risponde pienamente alle nuove esigenze dell’Alleanza nel contesto di sicurezza che lo stesso Concetto Strategico descrive in maniera puntuale”. "A Madrid si determinerà il futuro dell’Alleanza e bisogna affrontare l’appuntamento con la garanzia del successo. Chi ci guarda avrà la conferma della solidità, compattezza e coesione che sono i primi punti di forza dell'Alleanza", ha affermato Guerini. "Ci attendono infatti numerose sfide, tra cui quella di continuare a garantire la capacità NATO di vigilare a 360°, a tutela di tutti i quadranti strategici: esigenza che l’Italia ha sempre evidenziato. Certamente a tutela del fianco Est, così come monitorando e presidiando Fianco Sud, su cui si riverberano anche gli effetti di quanto sta avvenendo in Ucraina”. 

Analoga unità di intenti si è evidenziata sul tema della costruzione della Difesa europea e sulla priorità condivisa di procedere all'implementazione degli obiettivi indicati nella Bussola Strategica. Sempre nell’ambito del rafforzamento della Difesa comune europea, i Ministri si sono soffermati approfonditamente sull’importanza di consolidare l’autonomia dell’Unione nei settori industriali strategici, definendo questo obiettivo una necessità per l’Europa e un’opportunità per la NATO, che vedrebbe così estesa la propria capacità complessiva, proprio in virtù del rafforzamento del suo pilastro europeo. "Si tratta” ha affermato Guerini “di un percorso da costruire insieme, al quale l’Italia crede fermamente e a cui l’industria italiana della Difesa può fornire un contributo decisivo, essendo il suo ‘know how’ funzionale al potenziamento della base tecnologica e produttiva comune. L'Italia difende fermamente la necessità di rendere più efficiente la spesa e ottimizzare il procurement, ma solo un reale modello cooperativo tra gli Stati membri può assicurarlo". "Per realizzare questo progetto” ha proseguito “è necessario evitare frammentazioni e duplicazioni di progetti, migliorando l’efficienza degli investimenti. Il modello di ‘procurement cooperativo’ in cui crediamo consiste nel comprare insieme le stesse cose, dopo aver stabilito quali siano le necessità comuni alla luce di un lavoro preventivo che identifichi le minacce condivise, definisca le lacune da colmare, favorisca l'interoperabilità”.

Tags
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Aborto USA, Troiano (Misto) : primi Stati già chiudono, passo indietro per diritti civili

(ASI) "In alcuni stati americani tradizionalmente più conservatori stanno già iniziando a chiudere i primi centri antigravidanza, costringendo centinaia di donne a lunghi spostamenti per accedere a quello che fino ...

IEF: Lorenzo Zurino lancia Stati Generali dell’export a Ravenna

(ASI) Modena -- Si è tenuta oggi 25 giugno, alle ore 15:00, presso la Direzione Generale BPER Banca di Modena, la conferenza stampa di lancio della Quarta Edizione degli Stati Generali dell’Export.

Economia, Mollicone (FDI): “Abolire Reddito di Cittadinanza, è dannoso e contro etica del lavoro”

(ASI) “Come ha ribadito Giorgia Meloni con i giovani di Confindustria abolire il Reddito di Cittadinanza è una necessità. Ci troviamo d’accordo con il presidente Di Stefano. Quei miliardi devono ...

Lavarini (MSE), partecipiamo manifestazione di Milano: "No alle bugie di Nato e UE. No russofobia.

(ASI) "Gli italiani incominciano a capire che questa guerra è iniziata nel 2014 in Donbass per colpa del regime golpista atlantista ucraino, sostenuto da USA e GB, e armato, da anni, da ...

Usa, Crepaldi (ACE - FDI): “Bene scelta giudici di abolire aborto”

/ASI) Roma -“ Ringraziamo Dio ed esprimiamo soddisfazione per la scelta della Corte Suprema Usa di abolire la legalizzazione dell’aborto negli Stati Uniti.

+++ Russia, Lavrov: “Nato e Ue vogliono guerra contro Russia +++

(ASI) Sale la tensione internazionale. L’ Unione europea e la Nato stanno mettendo insieme una coalizione per fare “una guerra alla Russia”.

Nucleare, Iran: visita Borrell a Teheran

(ASI) Visita diplomatica, nelle ultime ore, in Iran per l'Alto rappresentante dell’Unione Europea.

UE, Troiano: bene candidature Ucraina e Moldavia, ora impegno per modello Lituania

(ASI) “La decisione storica di concedere lo status di candidato all’ingresso nell’Unione Europea all’Ucraina e  alla Moldavia, e la ‘prospettiva  Europa’ alla Georgia, è un chiaro ...

Presidente Tesei : l'Aeroporto dell'Umbria è strategico. I risultati lo stanno dimostrando

(ASI) Perugia - Questa mattina presso l’aeroporto di Perugia, in occasione dell’approvazione del bilancio SASE 2021, è intervenuta ai microfoni di Agenzia Stampa Italia Donatella Tesei, Presidente della Regione Umbria.

IEF a Modena: conferenza con Ministro Dadone, Vice Ministro Picchetto Fratin, Danilo Iervolino, Presidente Bonaccini e Presidente Coldiretti Prandini

(ASI) Domani, sabato 25 Giugno, alle ore 15:00, si terrà presso la Direzione Generale BPER Banca di Modena, la conferenza stampa di lancio della Quarta Edizione degli Stati Generali dell’Export, che ...