Marocco-Spagna: Mohammed VI riceve premier  spagnolo Sanchez

rem Marocco Sanchez(ASI) Visita storica del premier spagnolo a Rabat dopo il rilancio delle relazioni bilaterali tra i due paesi e il riconoscimento della sovranità marocchina sul Sahara da parte di Madrid ìl Re del Marocco, Mohammed VI, ha ricevuto ieri sera presso il Palazzo Reale di Rabat, il premier spagnolo Pedro Sanchez, il quale, su invito del sovrano marocchino, è in visita in Marocco in nell'ambito di una nuova fase di partenariato tra i Regni del Marocco e della Spagna.

Questa udienza, che fa parte del prolungamento della conversazione telefonica avvenuta il 31 marzo tra le parti, si basa sulla lettera inviata il 14 marzo da Sanchez a Mohammed VI in cui il governo spagnolo si impegna ad inaugurare una nuova fase nei rapporti tra i due Regni, improntata alla trasparenza e al rispetto reciproco e fa eco all'appello del re marocchino durante il Discorso del 20 agosto 2021 ad inaugurare una tappa senza precedenti nelle relazioni tra i due Paesi. Durante questo incontro, Sanchez ha voluto riaffermare la posizione della Spagna sulla questione del Sahara, considerando l'iniziativa di autonomia marocchina come la base più seria, realistica e credibile per risolvere la controversia. A questo proposito, si è convenuto in particolare di attuare azioni concrete nel quadro di una tabella di marcia che copra tutte le aree del partenariato, integrando tutte le questioni di interesse comune.

È stata anche l'occasione per passare in rassegna i vari aspetti di interesse comune nelle loro componenti politiche, economiche, di sicurezza e culturali. Anche le questioni regionali e internazionali erano nell'ordine del giorno di questi colloqui. Questa visita arriva un anno dopo la crisi che ha scosso le relazioni tra i due Paesi. Segna la fine di una crisi innescata dal ricovero del capo del Polisario in Spagna, Brahim Ghali, e l'inizio di una nuova era basata sul rispetto reciproco. Madrid ha annunciato ufficialmente, il 18 marzo 2022, il suo sostegno al Piano di autonomia marocchino presentato nel 2007, che ora considera come la base più seria, realistica e credibile per la risoluzione della controversia. L'accoglienza concessa da Mohammed VI a Sanchez riflette il coinvolgimento personale del sovrano e il suo desiderio di andare oltre nei rapporti con il vicino spagnolo. Il capo del governo spagnolo ha partecipato per l'occasione alla rottura del digiuno in questo mese di Ramadan, è un segno fortissimo di amicizia da parte del Sovrano.

Il Marocco ha chiesto di essere trattato come un partner affidabile a tutti i livelli, di cui la cooperazione in materia di sicurezza è l'esempio più rilevante. I classici rapporti che regolavano i rapporti bilaterali sono finiti. I due vicini affrontano le sfide comuni dell'immigrazione, in particolare il controllo delle frontiere, il terrorismo e la criminalità transfrontaliera. La visita di Sanchez consente di prevedere una tabella di marcia chiara e ambiziosa per includere, a lungo termine, il partenariato marocchino-spagnolo nel quadro delle nuove basi e parametri sottolineati nel discorso reale del 20 agosto 2022. Un terzo degli investimenti spagnoli in Africa viene effettuato in Marocco, che è anche il secondo partner economico del Paese iberico al di fuori dell'Unione Europea, mentre la Spagna è il primo partner commerciale del Regno. Si allarga così la cerchia dei paesi che sostengono il Piano di autonomia marocchino del Sahara.

Tags
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Il Centrodestra vince trainato da Fratelli d'Italia, Italia spaccata col Movimento 5 Stelle primo Partito al Sud

(ASI) Roma - Le elezioni politiche del 25 settembre 2022, le XIX della storia repubblicana, passeranno alla storia d'Italia soprattutto per due ragioni:

Roma, Di Stefano (Udc): “Commissione PNRR: riunioni infinite su scelte già compiute dalla maggioranza. Mi dimetto”

(ASI) Roma - Marco Di Stefano, capogruppo Udc-Forza Italia in Assemblea Capitolina, rassegna le dimissioni dalla Commissione Speciale PNRR.

UGL Trasporto  Aereo, “ENAV si com porta come un monarca”

(ASI) Roma, 28 settembre 2022 - “È ormai troppo tempo che ENAV si comporta come un monarca, ma non illuminato: la gestione del settore HR è ancora legata ad un sistema dinastico di nepotismo ...

Progetto Gold: Aspettando gli Stati Generali di CNA Settore Orafo. Romualdo Pettorino, presidente CNA Orafi Campania incontra Luigi Truono, presidente artistico CNA Salerno

Progetto Gold: Aspettando gli Stati Generali di CNA Settore Orafo. Romualdo Pettorino, presidente CNA Orafi Campania incontra Luigi Truono, presidente artistico CNA Salerno

Nel crollo di affluenza alle urne (solo il 63,91%) l’abbraccio, disperato, a Giorgia Meloni, sperando che faccia bene

(ASI) Sembra incredibile, seppure ampiamente previsto e ipotizzato, quello che è successo: Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, ha vinto le elezioni con largo margine, rispetto agli alleati (Lega e ...

Istat: creata tecnologia per il monitoraggio delle misure del PNRR attraverso gli indicatori di benessere e sostenibilità.

(ASI) Il Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza) è il documento che illustra come il governo italiano intende gestire i fondi di NextGenerationEU, ovvero il piano promosso ...

Iran, proteste:migliaia di arresti

(ASI) Circa  tremila persone sono state arrestate a Teheran in oltre una decina giorni di manifestazioni per il caso di Mahsa Amini, la giovane 22enne deceduta mentre era in ...

Brasile, sondaggi: Bolsonaro in recupero

(ASI) Mancano pochi giorni alle elezioni in Brasile e aumenta l’intensità della sfida da parte dei candidati.  L’ex presidente, Luiz Inácio Lula da Silva, ha il 48,3% ...

Istituto Friedman: Buon lavoro a nuovo parlamento e a nostri iscritti eletti

(ASI) Roma,   “Oltre dieci tra i nostri iscritti e componenti del Comitato Scientifico appartenenti a diverse liste elettorali sono stati eletti in Parlamento domenica. Altrettanti neoeletti hanno già ...

Elezioni, Jonghi Lavarini: cresce l'astensionismo. L'elettorato premia la Meloni, crolla la Lega, tiene Forza Italia e il PD va all'opposizione

(ASI) Si sono svolte le elezioni politiche il 25 settembre. Crescono ancora sia l'astensionismo, quindi la sfiducia degli italiani nel sistema, che la volatilità del restante elettorato che, ad ogni elezione, ...