(ASI) Approvata la contestata legge, anti – secessione nei confronti di Hong Kong, da parte della Cina. Gli Stati Uniti minacciano dure sanzioni nei confronti di Pechino.

Aggiornamenti in tempo reale a cura di Marco Paganelli.

 

Ore 21:09 Fine aggiornamenti in tempo reale

Gli aggiornamenti in tempo reale terminano qui. Grazie a tutti per l’attenzione posta nella lettura. Buona serata.

 

Ore 16:09 Situazione a Hong Kong: Usa, Canada e Australia condannano Cina. No comment da palazzo Chigi

“La decisione odierna della Cina, su Hong Kong, è in diretto conflitto con i suoi obblighi internazionali”. Lo si legge in un comunicato congiunto di Stati Uniti, Canada e Australia che esprimono così profonda preoccupazione in merito al disegno di legge, sulla sicurezza, varato da Pechino. Nessun commento invece da Palazzo Chigi al nostro quotidiano online. Agenzia Stampa Italia ha chiesto infatti la posizione del governo sulla crisi nell’ex colonia britannica, al premier Giuseppe Conte mediante una fonte a lui vicina, senza ricevere alcuna risposta.

 

Ore 11:27 Hong Kong: si attende risposta Usa contro la Cina

Sale la tensione tra grandi potenze e il Giappone ha espresso subito grave preoccupazione. Il monito degli Stati Uniti, a non agire, è rimasto inascoltato. Entro tre mesi potrebbe venir meno dunque l’impegno, assunto 23 anni fa dalla Cina nei confronti dell’intera comunità internazionale, volto a garantire le libertà a Hong Kong. L’Assemblea Nazionale di Pechino ha espresso, oggi come previsto, il proprio via libera, con 2878 voti favorevoli, un contrario e sei astenuti, alla legge anti – secessione per l’isola. Il provvedimento non richiede l’ok del parlamento dell’ex colonia britannica e sarà inviato subito quindi al Comitato permanente, del Partito Comunista Cinese, per la trasformazione in norma effettiva entro agosto. Il testo prevede l’introduzione, nella giurisdizione della metropoli, dei reati di sedizione, separatismo, ingerenza straniera e tradimento. Potrebbe consentire inoltre, per la prima volta, il dispiegamento in loco di personale responsabile della sicurezza del gigante asiatico. La Casa Bianca è pronta a introdurre sanzioni nei confronti di quest’ultimo e a togliere lo status, di partner commerciale privilegiato, a Hong Kong, nonostante il rischio di fallimento di numerose multinazionali che operano in loco.

 

Ore 10:40 Reazioni a mossa Cina su indipendenza Hong Kong

Offriremo aiuto ai cittadini di Hong Kong che sceglieranno di andare via, dall’ex colonia britannica, in seguito al disegno di legge anti - secessione varato oggi dalla Cina. Lo dichiara, la presidente di Taiwan, Tsai Ing –wen. Profonda preoccupazione, per la scelta odierna di Pechino, è stata espressa dal Giappone. Lo riferisce una nota del ministero degli Esteri di Tokyo.

 

Ore 10:35 Cina: “Ok a legge Hong Kong entro agosto”

Il disegno di legge anti secessione, approvato oggi dall’Assemblea Nazionale di Pechino, verrà inviato al Comitato permanente, del Partito Comunista Cinese, per la trasformazione in norma effettiva entro agosto. Lo si apprende da fonti del governo del gigante asiatico.

 

Ore 09:17 Taiwan: “Anche noi in lotta per la libertà”

Discorso di insediamento, oggi a Taiwan, della presidente. Tsai Ing - wen Ha affrontato diverse tematiche, a partire dalla possibile indipendenza dalla Cina e dal rafforzamento dei rapporti militari con gli Stati Uniti. Questa presa di posizione rischia di aumentare la tensione tra Pechino e Washington.

 

Ore 09:15: ++++++ CINA ADOTTA LEGGE SU HONG KONG +++++++

Il parlamento di Pechino ha adottato la legge sulla sicurezza, nei confronti di Hong Kong, contestata dagli Stati Uniti.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.