×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Presidio sotto la Farnesina per l’amicizia tra Italia e Giamahiria

(ASI) Roma - Il 30 agosto del 2009 tra mille cerimoniali e altrettanti annunci trionfalistici veniva firmato a Roma il trattato di amicizia tra l’Italia e la Libia di Gheddafi. Tra i vari articoli di questo documento ce ne è anche uno quanto mai importante che stabilisce che il giorno della firma, il 30 agosto appunto, sia dichiarato "Giornata dell’amicizia italo-libica".
A due anni di distanza da quel giorno l’Italia, in compagnia delle cosiddette democrazie occidentali, è impegnata in una tutt’altro che onorevole guerra d’aggressione proprio ai danni della nostra ex colonia con l’obiettivo dichiarato di abbattere Gheddafi, un politico magari non troppo ortodosso che da venti anni a questa parte ha attratto i politici italiani di destra, centro e sinistra che in più occasioni si sono piegati alle sue richieste. Dopo 5 mesi e mezza di guerra neocoloniale, mascherata da guerra civile, la Libia è ormai quasi totalmente in mano ai ribelli che hanno accerchiato Gheddafi, una serie di eventi che avrà a breve ripercussioni negative per le tante aziende italiane che hanno importanti interessi economici nel paese nord africano.

Nonostante ciò a Roma si è svolta ieri pomeriggio una manifestazione presidio per cercare di rilanciare l’amicizia tra le due nazioni e dare in qualche modo sostegno al legittimo governo libico. Il presidio si è svolto davanti alla Farnesina in modo del tutto pacifico ed ha visto una discreta partecipazione ed adesione.

Tra i vari interventi che si sono susseguiti particolarmente interessanti sono parsi quelli dell’ex senatore Fernando Rossi e del giornalista Stefano Vernole. Nel corso di questi interventi sono stati ricordati i vari crimini di guerra commessi dai ribelli e spesso attribuiti, con la complicità di media compiacenti, ai lealisti rimasti fedeli non solo a Gheddafi ma soprattutto all’idea di una Libia libera e sovrana e come la no fly zone sia stata più volte violata e superata in questi mesi, ricordando che in questi mesi, contrariamente a quanto annunciato a marzo, e come candidamente ammesso di recente dal nostri ministro degli Esteri, Franco Frattini, truppe della Nato hanno preso parte anche ad operazioni di guerra violando la risoluzione Onu che ha dato il via alle operazioni di guerra.

Proprio in riferimento a questo ultimo punto durante il suo intervento Vernole ha annunciato che Eurasia ed altre associazioni presenteranno a breve una denuncia per questa violazione.Unico neo della manifestazione il mancato assenso, da parte della Questura capitolina, a permettere una pacifica sfilata dei partecipanti sotto le finestre dal ministero degli Esteri. Le autorità capitoline si sono giustificate sostenendo che questo non era previsto nella preventiva autorizzazione richiesta alla Questura di Bologna dove il comitato aveva espletato le formalità burocratiche. A quel modo il comitato promotore senza dar vita a sterili polemiche ha avvisato i manifestati che hanno preso atto, a malincuore della decisione, ed hanno continuato il presidio pacificamente come era iniziato.


 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Crimini di guerra contro l’umanità. Vecchione(MII): sono d’accordo sul mandato di cattura contro Netanyahu e Sinwar. Ora serve un cammino assieme ed isolare gli estremisti di ambo parti.

(ASI) "Richiesta di mandato di cattura contro Netanyahu e Sinwar per crimini di guerra e contro l’umanità. Sono d’accordo con la decisione presa dal Tribunale dell’ Aia. Forse ...

"Napoli 1860 - La Fine dei Borbone" di Blasetti rende giustizia a Francesco II

(ASI) Ho visto su yotube la miniserie Rai TV "Napoli 1860 - La fine dei Borboni" dell'ottimo regista Alessandro Blasetti che, andato in onda in due puntate tra domenica 15 e domenica 22 ...

Professionisti, costruttori e magistratura a confronto sulla gestione delle partecipate

(ASI) Napoli - “Ritengo indispensabile la strutturazione di un confronto continuo tra professionisti, costruttori, magistratura ed amministrazioni pubbliche sul delicato tema della gestione e delle attività di controllo delle aziende ...

Napoli-Bari, l’Alta Velocità avanza anche al Sud, Gianni Lepre: “Una svolta storica per il Mezzogiorno”

(ASI) Una delle tratte che ancora mancano all’alta velocità ferroviaria italiana riguarda il collegamento Napoli-Bari, cioè l’asse che unirebbe due metropoli del Sud che in due regioni diverse ...

Terremoto: Sciame Sismico in area Flegrea, attivata l’unità di crisi. In allestimento aree di accoglienza per la popolazione 

(ASI) Aggiornamento delle 23.30  -  A seguito dello sciame sismico segnalato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, con evento maggiore di magnitudo 4.4 registrato alle 20.10, il Dipartimento della ...

UE, Ricciardi (M5S): nuovo patto fuori dalla storia, penalizzera' fasce deboli

(ASI) Roma - “Noi già sappiamo che, con il nuovo Patto di stabilità, 11 Paesi saranno sanzionati per deficit eccessivo. Il dato da cui dobbiamo partire è che la metà della ricchezza ...

Istituto Friedman: "Se richiesta CPI accolta, Italia ritiri adesione"

(ASI) Roma - "La richiesta del Procuratore della Corte penale internazionale che la stessa emetta un mandato di cattura internazionale contro il Primo Ministro israeliano, congiuntamente a quello con il ...

Uscita anticipata dal mondo del lavoro: pensioni 2024

(ASI) Molte sono le novità e gli interventi messi in campo dal Governo sul fronte pensioni nel 2024, dall’uscita anticipata dal mondo del lavoro al meccanismo di rivalutazione delle pensioni 2024 ...

Camera dei Deputati 21 maggio ore 17,30. Presentazione proposta su partecipazione dei lavoratori alla gestione ed utili dell’impresa

(ASI) Roma - Martedì 21 maggio alle ore 17,30 nella Sala delle Conferenze Stampa della Camera dei Deputati verrà presentata la proposta di legge sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione ed utili ...

Sanità Taranto, Telmo (UGL): “In sit-in per il futuro della Cittadella della Carità e di 160 operatori. La protesta non si ferma, salvare patrimonio della città”

(ASI) Non c'è pace per la Cittadella della Carità di Taranto. Oggi la UGL Salute ha organizzato un sit-in presso l'Arcivescovado di Taranto per far sentire forte la sua voce ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113