×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Due diplomatici libici espulsi dalla Svezia

(ASI) La Svezia nei giorni scorsi ha espulso due diplomatici che lavoravano all’ambasciata libica di Stoccolma, confermando come la Libia non abbia più legami diplomatici con la Svezia.

 

“Abbiamo osservato come le attività di entrambi gli uomini fossero in conflitto con le nostre regole e abbiamo quindi chiesto loro di lasciare il Paese” con queste parole si è rivolto il portavoce del Ministero degli Esteri svedese Anders Jorle al canale TV4 lo scorso mercoledì 18 maggio.

Ha comunque evitato di scendere nei particolari delle motivazioni che hanno spinto il Governo a prendere questa decisione.

Comunque, rappresentanti dell’Associazione Libica a Stoccolma (Libyska Foreningen i Stockholm) da tempo sostenevano che i diplomatici stessero cooperando con il regime di Gheddafi e con la polizia segreta libica.

“Siamo lieti che il Governo svedese abbia preso questa misura e abbia espulso quegli uomini. Questo dimostra che i nostri sospetti erano fondati” ha detto il vice presidente dell’Associazione Abubakir Helmi Alnadori all’emittente Tv4.

Secondo Alnadori, gli uomini stavano raccogliendo informazioni sugli esiliati libici in Svezia e stavano le stavano inviando al governo di Gheddafi a Tripoli.

Jorle ha inoltre aggiunto che, agli occhi del Ministro degli Esteri svedese, la Libia non ha attualmente alcuna rappresentanza diplomatica in Svezia.

“Al momento, non crediamo che ci siano rappresentanze libiche in Svezia, e comunque non abbiamo rapporti diplomatici” ha continuato il portavoce.

Il 22 febbraio scorso, l’ambasciata libica a Stoccolma innalzò la bandiera dell’indipendenza, che era in uso fino a quando Gheddafi non prese il potere nel 1969 ed è stata sempre utilizzata in seguito come simbolo delle rivolte in corso nel paese.

Dal 10 marzo, l’Unione Europea ha cessato di riconoscere il regime di Gheddafi come rappresentativo del popolo libico.

Non possiamo più considerare l’ambasciata libica di Stoccolma come rappresentante di qualcosa” ha detto il Ministro degli Esteri svedese Carl Bildt in un messaggio su Twitter il giorno seguente.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113