×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Un nuovo sondaggio indica i True Finns come il più importante partito in Finlandia

(ASI) Soini nega che l’immigrazione sia stato un tema decisivo per la vittoria alle recenti elezioni generaliIl leader dei True Finns Timo Soini non crede che l’immigrazione sia stata una ragione importante per la vittoria del suo Partito nelle elezioni parlamentari nazionali dello scorso mese, nelle quali i True Finns sono diventati il terzo partito più grande della Finlandia, proprio dietro la Coalizione nazionale e i Socialdemocratici.

Comunque, un recente sondaggio effettuato da una serie di quotidiani locali finlandesi e pubblicato dal giornale Helsinki Sanomat suggerisce di più: la questione dell’immigrazione e l’avversione ai piani di salvataggio finanziario dei paesi dell’Eurozona a rischio, sono state le ragioni più importanti per le quali i finlandesi hanno votato proprio True Finns.

Il sondaggio mostra come questo sia il partito sia il più popolare al momento

Rivela inoltre che il 91% di coloro che hanno votato per i True Finns crede che il bailout dei paesi dell’Eurozona abbia avuto una grande o comunque una determinante influenza verso il loro voto. Il tema dell’immigrazione è stato determinante per l’89%.

Soini attribuisce la grande importanza attribuita al fattore immigrazione, alla visibilità che questa ha avuto nei sondaggi, rimanendo però convinto che il motivo principale sia proprio la posizione del Partito verso le operazioni di salvataggio finanziario europeo. “Io credo che il supporto verso il Partito fosse di 7-8 punti percentuali inferiore prima della crisi della Grecia, ed è aumentato da quel momento. E’ questa la ragione che spiega la crescita del consenso”. Soini dice che ognuno di questi problemi è abbastanza importante per ciascun gruppo di persone. Nella visione di Matias Turkkila, il direttore della campagna elettorale dei True Finns, e del principale portavoce della corrente anti-immigrazione Jussi Halla, i risultati di questi sondaggi sono credibili.

Turkkila è inoltre il fondatore di Hommaforum, un sito che si concentra sui temi dell’immigrazione.

“Le questioni riguardanti i valori sono importanti nello scegliere i partiti, e l’immigrazione è sicuramente un problema importante. I True Finns si distinguono dagli altri partiti proprio per questo” prosegue Turkkila.

Turkkilla crede che le questioni relative all’Unione Europea siano passate leggermente in secondo piano per molte persone, sebbene gli aiuti abbiano reso questo problema più concreto. Delle altre questioni principali, l’aumento delle tasse sull’energia e il finanziamento dei partiti sono stati importanti per tre votanti su quattro. Il sondaggio mettono i True Finns al primo posto, con un 22.4% di supporto, cresciuto dal 19.1% delle elezioni di aprile.

Il Partito di Centro, che è risultato quarto alle elezioni, continua a perdere terreno, ottenendo solo un 14.4% del supporto, calando dell’1,4% rispetto alle elezioni. Il sondaggio mostra inoltre come la maggioranza dei votanti True Finns crede che la decisione di Soini di stare all’opposizione è stata giusta, con un 69% a favore e un 26% contro.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113