×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Parmalat. Lactalis, lancia l'Opa totalitaria e scompagina i piani del governo italiano
(ASI) Che tutto sia conciso con la visita di Sarkozy in Italia e con l'incontro che il Premier Berlusconi avrà con lui,  non ci è dato sapere. In ogni caso, si potrebbe anche pensare che la cosa non sia casuale. Infatti sicuramente molti saranno i temi in discussione fra i due leader. Si va dagli interessi in Libia, dai permessi di entrare dei tunisini in Francia, agli affari, visto che alcune aziende francesi hanno comprato molte industrie strategiche italiane. Per cui gli interessi si incrociano e trovare un compromesso, il soddisfacente “do ut des” è maggiormente auspicabile, piuttosto che mantenere fra i due stati “amici” un'inconfessabile tensione, piena di contrasti. Tra l'altro sia Berlusconi e sia Sarkozy devono pensare anche alla loro pressate situazione politica interna e aprire troppi fronti non giova a nessuno.

Sta di fatto che il gruppo francese azionista di maggioranza dell'azienda agroalimentare di Collecchio, ha lanciato un'Opa (offerta pubblica di acquisto) sul resto del capitale non in suo possesso. Il prezzo proposto è di 2,6 euro per azione. Lo rende noto la società francese motivando l'operazione «anche a seguito del mutato quadro normativo successivo all'acquisto della propria partecipazione del 28,969 per cento». Il titolo Parmalat è stato sospeso in Borsa, per essere riammesso alle 9.40, orario in cui ha fatto segnare un incremento del 10,73% a 2,56 euro. L'offerta viene lanciata sul restante 71,031% del capitale e il controvalore massimo dell'offerta è dunque pari a 3,37 miliardi di euro. Il gruppo Lactalis-Parmalat dovrebbe realizzare un giro d'affari pro forma di circa 14 miliardi di euro diventando il primo gruppo mondiale nei prodotti lattiero-caseari. Parmalat resterebbe quotata alla Borsa di Milano. Il Gruppo sottolinea il presidente Emmanuel Besnier in una nota: «procederà, se necessario, al ripristino del flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni».

Cosa ha mosso Lactalis a fare questa Opa? Un'Opa che rivoluziona lo scenario attuale dove il governo italiano era impegnato a favorire tramite azioni legislative e non, l'arrivo di una cordata italiana che potesse prendere il controllo della società. Il gruppo francese Lactalis, nel documento dell'Opa inviato alla Consob, spiega che la decisione di acquisire il controllo di Parmalat, «al fine di perseguire una proficua integrazione delle rispettive attività», è stata presa «a seguito del mutato quadro normativo e della possibile evoluzione dell'assetto azionario di Parmalat».

Inoltre con la promozione dell'Opa totalitaria, Lactalis, azionista con il 28,969% di Parmalat, si punta ad invogliare ii detentori del titolo a cederlo, offrendo agli attuali azionisti un'opportunità più favorevole rispetto a quelle registrate negli ultimi mesi.

 

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113