×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Federcontinìbuenti: "Infrastrutture senza Iva? Chi ne beneficerà?"
(ASI) Al varo misure economiche finanziare ancora una volta inconciliabili con le urgenti esigenze del mondo dei lavoratori. Il viceministro allo Sviluppo, Ciaccia, ha annunciato la possibile esenzione dall’Iva sulle nuove infrastrutture. Le infrastrutture, le grandi opere, sono accessibili solo alle grandi multinazionali o comunque a società con un certo volume di affari.

 Queste società o grandi aziende con sede legale spesso fuori Italia e a cui andranno i nostri sacrifici godranno in questo modo di un ulteriore, straordinario beneficio. Tant'è che la Confindustria plaude all'idea. Riteniamo, la Confindustria un vero e proprio social network dove, troppe persone figurano in più di un consiglio d’amministrazione, a volte anche in sei diversi cda e parliamo di società quotate in borsa con evidentissimi problemi di conflitto d’interessi, oppure società con debiti di miliardi di euro che continuano tranquillamente a rilasciare dividendi ai propri azionisti.

Alcuni sono consiglieri contemporaneamente nella società azionista e in quella partecipata. Altri in società in concorrenza tra loro. Nella Borsa il conflitto di interessi è la regola dove chiunque può contattare un altro consigliere con soli quattro passaggi di persone.

L'esenzione Iva andrebbe concesso alla media e piccola imprenditoria, vero motore economico della nazione, una esenzione che potrebbe evitare ulteriori fallimenti, licenziamenti, disoccupazione e ridare respiro anche ai consumi: fermi da mesi.

Non otterranno nessun pareggio di bilancio o risanamento dei conti costringendo milioni di italiani a pagare più tasse: semplicemente perchè non potranno pagarle. Il carico fiscale incide sul reddito circa il 70%. Non bisogna solo conteggiare le detrazioni, ma anche tutte quelle imposte dirette o indirette che paghiamo quotidianamente: come le accise sui carburanti. Il potere di acquisto dimezzato ha ostruito i canali del consumo assorbendo quella poca liquidità monetaria fino a farla definitivamente sparire. Il crollo dei consumi, l'aumento del debito pro capite e di quello privato, i redditi fermi e il caro vita galoppante unito all'eccessivo carico fiscale sono la causa del crollo dell'economia nazionale.


Ufficio Stampa Federcontribuenti
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Lavoro. Speranzon (FdI): Presentata pdl per favorire staffetta generazionale nelle aziende

(ASI)“Nelle aziende dei servizi ambientali e del trasporto pubblico locale si registra da anni il bisogno di un ricambio generazionale. Ho presentato una proposta di legge al Senato per ...

Pratica di Mare, Gasparri: Berlusconi è stato vero pacifista

(ASI) "Il 28 maggio del 2002, a Pratica di Mare, il Presidente Berlusconi portò il presidente americano George Bush e quello russo Putin a firmare degli accordi tra la federazione russa e ...

Air Dolomiti, Sciopero di 24 ore dei piloti. Uiltrasporti: pronti ad azioni di lotta per tutta stagione estiva se inascoltati

(ASI) Roma - I piloti della compagnia aerea Air Dolomiti, di proprietà del gruppo Lufthansa, continuano con determinazione la loro protesta per ottenere, a oltre 10 anni dalla scadenza, il rinnovo ...

50 anni fa, nel corso di una manifestazione contro il terrorismo in Piazza della Loggia a Brescia, una bomba provocò la morte di 8 persone e ne ferì oltre cento.

(ASI) “Il 28 maggio 1974 costituisce una ferita profonda nella storia del Paese. La ferocia e la violenza dell’ignobile disegno eversivo colpirono vittime innocenti nel tentativo di minare le basi della ...

Giornata Nazionale di Confcommercio “Legalità, Ci Piace!”

Domani, alle ore 10.00, in Confcommercio con Sangalli, Valditara e Molteni. (ASI) Domani 29 maggio, alle ore 10.00 a Roma, nella sede della Confederazione, si svolgerà la Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, ci ...

Napoli grande polo culturale europeo

(ASI) Che Napoli sia la capitale geografica del Mediterraneo è assodato e universalmente riconosciuto, ma che la città di Parthenope possa assumere anche il ruolo di polo culturale europeo è un fatto ...

Cnpr forum, logistica settore strategico per la competitività

(ASI)  “In Italia per poter usufruire di un servizio adeguato di logistica sono necessari due grandi fattori: gli investimenti su strade, ferrovie e porti da un lato; usufruire di ...

MO: Provenzano (PD), Netanyahu si fermi, subito cessate il fuoco 

(ASI) "Ancora orrore dalla Striscia di Gaza. Ieri una strage di civili e bambini a Rafah. Immagini inaccettabili, tanto più a due giorni dalla pronuncia della Corte internazionale di Giustizia.

Presidente Giorgia Meloni e Presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan: ribaditi gli eccellenti rapporti bilaterali.

Creata joint venture MAESTRAL tra Fincantieri e l’emiratina EDGE Group (ASI) "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Emirati ...

MO: Laureti (PD), subito cessate il fuoco e riconoscimento stato Palestina 

(ASI) "Nel Sud di Gaza, a Rafah, un raid israeliano contro un campo di persone sfollate. L'ennesima strage di civili, in una comunità piegata, da mesi, dalla violenza militare e ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113