×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Andar per alte vette…

(ASI) Al di della veridicità delle notizie pubblicate da certi giornali e ribattute dagli altri quotidiani e dalle televisioni su presunti auto attentati di leader politici, che pure ha la sua importanza in quanto definisce la miseria etica in cui versano le menti e le coscienze di certi individui, l’elemento che più di tutti si evidenzia in questo contesto è la miserabilità in cui è caduta tutta la politica italiana in questi ultimi anni.

 

Non si pretende certo, specie da questi soggetti che occupano ad ogni livello il palcoscenico della politica italiana di sentire parlare ed ancor di più di vedere agire, in nome di alti concetti etici. Però esigiamo che i politici attuali siano ispirati da un etica che affondi le radici in convinzioni filosofiche ed ideologiche che tendano a realizzare un'evoluzione della società umana. Politici in grado di adoperarsi per trovare concrete soluzioni alle problematiche esistenziali che affliggono l’umanità moderna. Infatti non è tollerabile che la politica voli talmente raso terra nelle paludi delle perversioni sessuali, della corruzione, della delinquenza comune o nella sua complicità.

Fango, letame e miseria morale sono diventati gli ingredienti con i quali si aggrediscono gli avversari anche quando ci sarebbero decine di argomenti concreti di denuncia e di polemica per leggi antisociali ed antinazionali, con cui argomentare un’opposizione limpida, intelligente e soprattutto onesta, tale da costituire un’alternativa credibile …!!

Sembra che anche i Cittadini siano stati moralmente anestetizzati e che abbisognino di dosi sempre più grandi di nefandezze per avere un sussulto di sdegno e di ribellione ed allora i giornali e la politica cercano di risvegliare ad ogni costo una sensibilità etica svanita e per fare ciò arrivano prima alle esagerazioni e poi alle invenzioni.

Altro che andare per vette, altro che pascolare nell’Empireo discettando dei massimi principi!

Qui ci si è ridotti a menare sciabolate infette ed a spargere letame!

Ma forse siamo noi ad illuderci sulla qualità delle persone se è vero che ogni popolo ha la classe politica che si merita e che quindi questi omuncoli e queste donnicciole non sono altro che la rappresentazione sintetica del popolo italiano di questa povera repubblica nata nel dopo guerra.

Hanno sepolto nel fango i concetti di Patria, di senso dello Stato, di socialità, di impersonalità attiva, di solidarietà nazionale, di orgoglio della propria storia.

Gli effetti amari di questa deriva, ci portano a constatare che non sono rimasti che l’isolamento egoistico, il cinismo, l’arrivismo, e tutti quegli istinti negativi dell’uomo primordiale che la storia e l’evoluzione avevano faticosamente mitigato e sublimato in quello che viene definito civiltà!

Ed allora ecco che, mimetizzati da comportamenti culturalmente evoluti, si ripresentano gli istinti della ferocia e della clava in un’involuzione che se non è culturale è certamente etica.

Probabilmente stiamo assistendo alla morte della nostra civiltà che, come tutte le civiltà, ha avuto una nascita, uno sviluppo, un’acme ed ora si sta avviando al declino ed alla fine!

Come i Cittadini del tardo impero, noi assistiamo coscienti, ma impotenti a questo declino che non possiamo far altro che registrare e denunciare!

Ultimi articoli

Hidden - Verità Sepolte, vietato ai minori di 18 anni, dal 2 Febbraio al Cinema

(ASI)  Oleggio - Amaranta Frame porta in sala il 2 Febbraio 2023, il film thriller ispirato a fatti realmente accaduti del regista pugliese Roberto D’Antona. Il suo ultimo film è il ...

Economia Italia: Il governo riparta da Napoli, icona del Made in Italy. La riflessione dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: Il governo riparta da Napoli, icona del Made in Italy. La riflessione dell'economista Gianni Lepre

Giustizia, Potenti (Lega): Bene  proroga per tribunali isole minori

(ASI) “Sono felice per la risposta data dal Ministro della Giustizia Carlo Nordio circa la sorte delle sezioni distaccate dei Tribunali nelle isole minori di Lipari, Ischia ed Isola d'Elba. ...

Confindustria – Medef – Bdi: L’Europa sia unita e lavori a soluzioni condivise. “Anticipare le crisi future diventi uno degli assi portanti dell’azione europea”

(ASI) Roma – Introdurre nuovi strumenti finanziari comuni per anticipare le crisi future, istituire misure a breve termine e a basso costo per contenere i prezzi di gas ed elettricità ...

Manovra. Malan (FdI): per FdI apporto Parlamento centrale ma salvaguardare conti, giustizia sociale e rilancio produzione

(ASI) "Per Fratelli d'Italia l'apporto del Parlamento alla legge di bilancio è centrale, per questo durante il passaggio parlamentare saranno esaminate le proposte migliorative ferma restando la salvaguardia dei conti pubblici ...

Luttwak:"No alla guerra totale con la Russia, ma non devono occupare Kiev"

(ASI) Pescara - Intervento del politologo Edward Luttwak agli Stati Generali dell' Economia "Abruzzo Economy Summit" nel pomeriggio di giovedì 1° dicembre 2022.                  &...

Autonomia, Nappi (Lega): paradosso De Luca, vuol far ritirare al ministro Calderoli proposta che non esiste

(ASI) “È francamente paradossale che il presidente della Campania dichiari di voler far ritirare al ministro Calderoli una proposta che non esiste.

Cina. Scompare l'ex presidente Jiang Zemin, leader della normalizzazione e delle tre rappresentanze

(ASI) Se n'è andato oggi, all'età di 96 anni, Jiang Zemin, ex presidente della Repubblica Popolare Cinese, da tempo malato di leucemia. A darne l'annuncio, poche ore fa, sono stati il ...

L’appello di Sara Lazzari al Governo per salvare l’Istituto PIO XII di Misurina

(ASI) Misurina (BL) – A Misurina, nei pressi della nota e celebrata Cortina d’Ampezzo (che a breve ospiterà le Olimpiadi e le Paraolimpiadi del 2026, condivise con Milano), una comunità sta ...

Prefetto Francesco Messina: il coraggio delle scelte difficili da adottare per contrastare le minacce della criminalità.

(ASI) Perugia - Giornata intensissima quella che ha visto protagonista a Perugia il Prefetto Francesco Messina, Direttore Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. 

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113