×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

 

L'Ambasciata del Messico in collaborazione con l'Instituto Cervantes di Roma presenta l'esposizione "ZIÓN" dell'artista messicano Rivelino  del 16 febbraio al 29 marzo 2011 nella sala Cervantes di Piazza Navona. La serie ZIÓN, comprende 60 importanti opere appartenenti alla Fondazione Mary Street Jenkins, realizzate con carta,  ceramica, metallo ed elementi organici.

Le opere hanno delle singolari caratteristiche comuni: sono tutte incorniciate in metallo e ognuna di esse ha un titolo che termina in "-ión",  da questa particolarità prende il nome la mostra.

L'opera di Rivelino è sorprendente. Lo è non solo nella proposta di presentare  60 opere straordinarie e originali nella mostra chiamata "ZIÓN", ma soprattutto, nell'universo creativo dove ha sviluppato un'intensa ricerca sul mondo, sulle forme della realtà, sul linguaggio e la stessa storia dell'uomo che,  nel suo caso,  è sempre associata alle sue origini ma anche al suo destino.

Rivelino è un artista di grande sensibilità e talento. I volti di Zión sono maschere e queste, senza annullare l'identità di chi si occulta dietro di esse, mostrano segni nuovi di riconoscimento. Osservandole si può notare che è inseparabile l'espressione impersonale con il retaggio antichissimo delle maschere teotihuacane, che cercavano di strappare all'uomo un' identità che lo rendeva diverso dagli altri.

Il linguaggio artistico di Rivelino unisce con eccezionale abilità l'astrazione e l'arte figurativa; oltrepassa i generi: nella mostra Zión ci sono quadri che sono oggetti e al contempo forme. C'è narrazione e un susseguirsi di concetti e idee che lasciano intravedere i suggerimenti di una poesia dei materiali, delle linee e dei colori asciutti ed uniformi.





L'ARTISTA

RIVELINO  (1973, San José de Gracia, Jalisco, Messico)

Da oltre 15 anni, percorre il cammino della sperimentazione nell'uso dei materiali più diversi, così come nelle  forme e nei temi. In questo periodo Rivelino ha ottenuto che materiali così dissimili come l'argilla, il bronzo, l'acciaio e l'argento interagiscano in opere molto particolari, che vanno dalle piccole dimensioni fino a quelle più grandi, monumentali.

Lo scultore si è formato principalmente come autodidatta, avendo anche studiato nella Scuola di Ceramica dell'Istituto Nazionale di Belle Arti (INBA). Rivelino è sempre alla costante ricerca di conoscenze nel settore dell'archeologia, dell'antropologia, la storia, il restauro, l'architettura e l'ingegneria e tutto questo insieme si riflette indubbiamente nella sua opera.

La sua opera è presente in importanti collezioni private in Messico, Germania, Spagna, Francia, Portogallo, Giappone, Australia, Canada, Stati Uniti, e paesi del Centro America e Sud America .






La mostra è organizzata a Roma dall'Ambasciata del Messico in collaborazione con l'Instituto Cervantes di Roma.

Inizio della Mostra: ore 18,30 del 16 febbraio, termine: 29 marzo 2011

Luogo: Sala Cervantes dell'Instituto Cervantes di Roma

Piazza Navona, 91 - Roma

Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio Culturale dell' Ambasciata del Messico:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   tel. 06 44 11 52 14 / 16


 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.