(ASI) Chi l’avrebbe mai detto che Jordan Peele, attore americano e protagonista di numerose commedie americane potesse concepire uno dei film horror migliori dell’ultimo periodo, se non addirittura degli ultimi anni?

Peele scrive e dirige una storia fresca e particolarmente intelligente con personaggi impegnati e temi provocatori. “Scappa – Get Out” è una combinazione di dramma, thriller ed horror che colpisce con precisione tutti i suoi obiettivi. E convince tutti; in primis il pubblico che lo ripaga con un incasso di 176 milioni di dollari a fronti dei soli 4 spesi per tutta la pellicola. E poi la critica americana che lo elogia tanto da assegnargli il premio Oscar come migliore sceneggiatura originale.
Chris, giovane afro-americano fidanzato con la bianca Rose, visita la tenuta di famiglia della sua fidanzata al fine di incontrare i genitori Missy e Dean.
Chris è un po' preoccupato riguardo l'impatto che può suscitare la loro differenza razziale, ma viene prontamente rassicurato dalla ragazza.
Effettivamente il ragazzo viene accolto con affetto e pacche sulle spalle perfino dagli amici dei genitori giunti per la consueta festa annuale.
In un primo momento, Chris legge il comportamento eccessivamente accomodante della famiglia, come un tentativo di rompere il ghiaccio e mettere a proprio agio sia lui che, soprattutto, la sua ragazza; ma con il passare del tempo, una serie di scoperte sempre più inquietanti lo porta a cambiare radicalmente il suo punto di vista, tanto da svelare progressivamente il vero motivo della sua visita.
Il flusso vorticoso delle immagini del film proiettano lo spettatore in un thriller psicologico ad alto impatto emotivo dove niente è come sembra, la trama subisce bruschi e radicali cambiamenti, perfettamente orchestrati dal solido manico di un Jordan Peele che ha stupito tutti per padronanza e tempi di regia.
Ottima l'interpretazione di Daniel Kaluuya nei panni di Chris Washington, ruolo che gli è valso la meritata candidatura agli Oscar come migliore attore protagonista. La giovane infermiera Rose, ha il volto dell'attrice Allison Williams, già apprezzata interprete della serie “Girls”. Dean, il papà di Rose e chiurgo in pensione è interpretato Bradley Whitford, mentre Katherine Keener (due volta candidata agli Oscar per “Essere John Malkovic” e “Captain Phillips”) interpreta la sensitiva madre di Rose che sconvolgerà nel profondo il protagonista Chris, recitando un ruolo fondamentale nell'evolversi della pellicola.

Alessandro Antoniacci –Agenzia Stampa Italia

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.