Sir Safety Conad Perugia inarrestabile, batte 3 a 0 anche Monza ed è primo posto in classifica

sirsuper(ASI) Arriva la cinquina sulla ruota di Perugia. Una SIR Strepitosa conquista la quinta vittoria consecutiva. Ed è  3-0 per Perugia che dissolve la resistenza di Monza con battuta (12 punti) e muro super (12 punti) . Applausi per tutti nel solito spettacolare PalaEvangelisti con Bernardi che ruota con profitto tutti gli effettivi.

PERUGIA – Cala la “manita” la Sir Safety Conad Perugia!

Quinta vittoria consecutiva in Superlega della formazione di Lorenzo Bernardi che doma ancora una volta in tre set le velleità della Gi Group Monza e si issa al comando della classifica con Modena (un set di differenza a vantaggio di Perugia).

Prova di forza importante dei ragazzi del presidente Sirci che offrono ai tremila e passa del PalaEvangelisti un grande spettacolo ed una prestazione solida, efficace e di carattere.

Una volta tanto non è l’attacco a fare la differenza nella metà campo bianconera perché Perugia la vince soprattutto al servizio (12 ace, ma soprattutto una pressione pazzesca dai nove metri per la seconda linea brianzola) ed a muro (12 punti diretti a tantissimi tocchi buoni per la difesa, ancora una volta magistralmente diretta da Colaci).

Un set, il primo, equilibrato fino al 20 e poi deciso da un turno al servizio di Zaytsev. Poi Perugia dà gas, si prende in mano la partita e non la molla più, non concedendo mai agli avversari di coach Falasca e degli ex Barone e Beretta (Simone Buti non c’è neanche a referto vittima di un problema fisico) la possibilità di prendere fiducia e di avvicinarsi nel punteggio.

Applausi per tutti stasera nel solito incandescente e spettacolare PalaEvangelisti. Per chi scende in campo inizialmente (c’è Ricci nello starting seven al centro insieme a Podrascanin) e per le “presunte seconde linee” a cui Bernardi dà spazio in particolare nella terza frazione e che dimostrano perché il tecnico perugino parla sempre di “quattordici titolari”.

Tutto bene dunque dalle parti di Pian di Massiano. L’obiettivo vira ora su domenica quando la Sir, dopo due gare casalinghe di fila, sarà in campo a Frosinone per affrontare la Biosì Indexa Sora con l’obiettivo di rimanere lassù.

LA SFIDA

C’è Ricci per Anzani nei sette di Partenza di Bernardi. Assente Simone Buti (nemmeno a referto) tra le file di Monza. Avvio equilibrato con Atanasijevic che firma il 3-3. Mette anche l’ace Magnum (5-4), poi pronta replica di Botto (5-6). Break dei Block Devils con muro e poi contrattacco sempre di Atanasijevic (11-9). Si torna in parità con il colpo di furbizia di Botto (12-12). È sempre l’opposto di Perugia a menare le danze con un altro ace per il 15-13 ed un altro ancora per il 17-13. Arriva il muro di Ricci (18-13). Monza accorcia con il muro dell’ex Beretta (19-16) e poi pareggia i conti con il turno al servizio di Finger (20-20). Perugia riparte con il muro di Podrascanin e poi con servizio e pipe di Zaytsev (24-21). Il set lo chiude subito ancora lo Zar con l’ace del 25-21.

Partono forte i bianconeri nella seconda frazione con Zaytsev che buca il muro ospite in contrattacco e poi con De Cecco che piazza due ace di giustezza e classe (5-0). Altro ace del Boss (7-0). Monza è fallosa in attacco e coach Falasca deve fermare il gioco con un timeout discrezionale (13-5). La pausa sortisce gli effetti sperati con i brianzoli a segno tre volte in fila (13-8). Atanasijevic e l’ace di Ricci ridanno sprint ai Block Devils (15-8) con Bernardi che nel frattempo getta nella mischia il finlandese Siirila per Podrascanin. La pipe di Russell produce il +8 per Perugia (19-11). Muro vincente di Ricci (23-14). In campo anche Shaw per De Cecco. Russell gioca il maniout che porta Perugia al set point (24-15). Il muro di Zaytsev è insuperabile e la Sir raddoppia (25-16).

Il muro di Podrascanin apre il terzo parziale (2-1). Vantaggio Monza con il maniout di Finger (2-3), ma pronta replica bianconera con Russell (4-3). Ace di Podrascanin e poi ancora Russell per il +3 Perugia (7-4). Anche un muro per Spider (9-5). Grande volley nella metà campo bianconera con Ricci che mette a terra il pallone dell’11-5. Prosegue il turno al servizio di Atanasijevic ancora con il primo tempo e poi il muro di Ricci (15-5). A bersaglio prima Zaytsev e poi Russell (17-5). Spazio per Andric, Berger e Shaw. Proprio il regista americano mette il muro del 20-9 e poi l’ace del 22-10. Dentro anche Siirila e Cesarini. Ace dello Zar per il match point Perugia (24-11). È di Berger la firma conclusiva (25-11).

I COMMENTI

Ivan Zaytsev (Sir Safety Conad Perugia): “Una bellissima vittoria, netta, la quinta per 3-0. Credo al tempo stesso che possiamo fare meglio, in attacco non siamo stati brillanti. Ci lavoreremo in palestra, ma intanto ci godiamo il successo e la vetta della classifica”.

Rocco Barone (Gi Group Monza): “Nel primo set siamo stati punto a punto fino al 20 pari, poi Perugia ha allungato. In battuta ci hanno fatto male, noi in questo periodo stiamo soffrendo un po’ e contro un avversario del genere poi diventa difficile. Dò tanto merito a loro che hanno fatto una grandissima partita, noi ci riproveremo domenica”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GI GROUP MONZA 3-0 

Parziali: 25-21, 25-16, 25-11

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 12, Podrascanin 7, Ricci 9, Zaytsev 7, Russell 11, Colaci (libero), Della Lunga, Siirila 1, Shaw 2, Andric 2, Berger 1, Cesarini (libero). N.e.: Anzani. All. Bernardi, vice all Fontana.

GI GROUP MONZA: Shoji, Finger 9, Barone 6, Beretta 4, Botto 7, Dzavoronok 2, Rizzo (libero), Langlois 1, Terpin, Walsh, Hisch. N.e.: Arasaomwan, Brunetti (libero), Mazza. All. Falasca, vice all. Cattaneo.

Arbitri: Alessandro Cerra – Fabrizio Pasquali

LE CIFRE

PERUGIA: 10 b.s., 12 ace, 46% ric. pos., 22% ric. prf., 48% att., 12 muri.

MONZA: 8 b.s., 4 ace, 20% ric. pos., 11% ric. prf., 32% att., 5 muri.

Ultimi articoli

Un percorso di fiducia e di speranza nell’ultimo libro di Goffredo Palmerini

(ASI) Eccomi qui di nuovo a leggere, come già fatto negli undici testi che l’hanno preceduto, l’ultimo libro di Goffredo Palmerini - Il mondo che va, One Group ...

Il Messico al tempo della guerra in Ucraina: il  trasformismo di Obrador

(ASI) Cancun (Messico) - L'ambasciata russa in Messico ha, da pochi giorni, ringraziato il presidente Andrés Manuel López Obrador (AMLO), dopo le critiche che questi ha espresso ...

Rifiuti, Costa(M5S): discariche scoperte grazie intercettazioni telefoniche e ambientali, escluderle significa rinunciare a trovare responsabili

(ASI) Roma - “La Commissione sul Ciclo dei Rifiuti fu una splendida intuizione del 1997. Oggi si arricchisce di nuove e importanti competenze, anche sulle Agromafie e le Zoomafie divenendo, così, ...

Governo. De Carlo (FdI): nei primi 100 giorni iniziato il percorso per riportare settore agroalimentare al centro

(ASI) "Nei primi 100 giorni del suo operato il governo Meloni ha avviato un chiaro percorso che intende rimettere al centro il settore agroalimentare italiano", lo dichiara il presidente della XI° ...

Sanità, Scibetta (Lista Civica “Francesco Rocca Presidente”): “Dare la giusta centralita’ ai medici di base per contrastare i tempi di attesa nelle struttre ospedaliere”

(ASI) “Ritengo  che la criticità maggiore nella sanità sia nel fatto che non viene data la giusta centralità ai medici di base. Solamente rimettendo al centro del processo sanitario ...

La parola alle persone: l’Unione europea vista dai cittadini

(ASI) Bruxelles – Prima di essere un’istituzione aspirante a ricoprire un ruolo rilevante nel complesso scenario internazionale, l’Ue è innanzitutto un’unione di Stati. Come tale, ogni giorno la sua ...

Comune Perugia, Mencaglia (FDI): carne sintetica non è progresso. Approvata mozione in difesa del nostro patrimonio alimentare

(ASI) Perugia - Lotta senza sconti al cibo sintetico in difesa del nostro patrimonio alimentare e di uno stile di vita sano, legato alla dieta mediterranea, riconosciuta come patrimonio immateriale ...

Torino, Roma, Napoli e Palermo Italia Libera il popolo della resistenza si riunisce. Italia Libera: il 4 febbraio è per l'unità del fronte del dissenso.

(ASI)  "Torino, Roma, Napoli e Palermo non sarà solo un Cineforum e dei convegni, ma sarà il giorno del dissenso. Perché non saremo solo noi, ma altre realtà, tanti ...

Serie A: mentre il Napoli vola, le altre affondano tra illeciti e scandali. Il Punto sul campionato di Sergio Curcio

Serie A: mentre il Napoli vola, le altre affondano tra illeciti e scandali. Il Punto sul campionato di Sergio Curcio

Ministro dell’interno Piantedosi: nostre forze dell’ordine hanno grandi capacità investigative in scenari operativi complessi

(ASI) “L’operazione di oggi, condotta dalla Polizia di stato con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Ancona, testimonia le grandi capacità investigative delle nostre forze dell’ordine ...