Lega Volley: Gara 3 Play Off UnipolSai: Trento e Civitanova conquistano Gara 4
 MBK9770Play Off Scudetto SuperLega UnipolSai Semifinali Gara 3: rimonta davanti al sold-out di Civitanova e Modena, Lube e Diatec si prendono Gara 4
 
Risultati Play Off Scudetto, Semifinali Gara 3
Cucine Lube Banca Marche Civitanova – Sir Safety Conad Perugia 3-2 (22-25, 25-18, 14-25, 27-25, 16-14)
DHL Modena – Diatec Trentino 1-3 (21-25, 23-25, 25-22, 23-25)
 
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2 (22-25, 25-18, 14-25, 27-25, 16-14) - CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei 7, Juantorena 27, Vitelli, Stankovic 6, Priddy 15, Kovar, Christenson 5, Cester 9, Grebennikov (L), Miljkovic 6, Corvetta, Cebulj, Podrascanin 6. All. Blengini. SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Buti 6, De Cecco 4, Kaliberda 10, Giovi (L), Russell 21, Dimitrov, Elia 1, Atanasijevic 25, Fanuli, Birarelli 5. Non entrati Fromm, Holt, Tzioumakas. All. Kovac. ARBITRI: Rapisarda, Puecher. NOTE - Spettatori 3995, incasso 43970, durata set: 30', 27', 28', 33', 24'; tot: 142'. Mvp Priddy
 
Cuore ed orgoglio le armi vincenti della Cucine Lube Banca Marche, che batte la Sir Safety Perugia in rimonta e al tie break (22-25, 25-18, 14-25, 27-25, 16-14), in Gara 3 della Semifinale Scudetto UnipolSai e riapre di fatto la serie con gli umbri (che conducono ora 2-1), lasciandosi definitivamente alle spalle la brutta settimana appena trascorsa, che aveva riservato ai marchigiani tre pesanti sconfitte di fila tra Campionato e Champions League, fino al bronzo europeo conquistato nella massima competizione continentale per club contro i polacchi del Resovia.
Dinanzi ai 4mila spettatori dell’Eurosuole Forum, di cui 600 provenienti da Perugia, la formazione di Gianlorenzo Blengini soccombe nel primo set al cospetto di una formazione ospite che mette in vetrina una dose massiccia di autorità, sfoderando grandi difese e un super trio in attacco: Kaliberda (4 punti, 75% di efficacia), Atanasijevic (6 col 60%) e Russell (4 con l’80%) hanno concretizzato e spesso pure esaltato le scelte di Ce Cecco, permettendo alla Sir Safety di tenere sempre il muso davanti (9-11, poi 14-18 e 16-20), spegnendo puntualmente ogni timido tentativo di rimonta dei padroni di casa. Avviato soprattutto dai centrali, vista la scarsa vena dei bomber di punta (solo 29% sulle schiacciate per Juantorena e Fei, preferito inizialmente a Miljkovic).Finisce 22-25.
Nel secondo parziale si vede una Cucine Lube Banca Marche molto più concreta in attacco, grazie alla crescita di Juantorena (7 punt col 67%) ed a Cester, che con un muro su Kaliberda ed un contrattacco vincente in primo tempo permette ai suoi di staccare gli avversari di cinque lunghezze (18-13), spianando la strada verso la vittoria del parziale. Che arriva, con un Christenson grande protagonista (anche 4 punti per lui), abbastanza agevolmente (25-18) nonostante i numeri ancora eccezionali del solito Atanasijevic (5 punti, 62%) e dell’ottimo Russell (75% di positività su 8 attacchi).
Il terzo set è un puro monologo degli umbri allenati da Kovac, sostenuti da un cambio palla regolarissimo e aiutati anche dai tanti errori in attacco dei cucinieri (3-11, finirà 14-25), che tornati in apnea con l’attacco (pessimo 21% di squadra) provano invano a cambiare la situazione inserendo per qualche istante il convalescente Cebulj, poi anche Stankovic e Miljkovic, che resteranno in campo fino a fine gara.
Un finale destinato al tie break, dopo un quarto parziale in cui i biancorossi di casa hanno recuperato con Stankovic (muro su Kaliberda, 23-23) il gap firmato dal neo entrato Elia (muro su Juantorena, 19-21), per poi chiudere l’altalena di emozioni nel finale con l’ace del 27-25 firmato da capitan Miljkovic.
Il tie break, dopo l’1-4 iniziale subito pareggiato dai marchigiani (4-4) trascinati dall’Mvp Priddy e da Juantorena, è un testa a testa interminabile, che si conclude sul 16-14 con un attacco out di Kaliberda, confermato anche dal video check.
 
CHIAMATE DEL VIDEO CHECK
1°SET
16-18 (attacco Russell) Video Check richiesto da: Perugia per verifica tocco a muro. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (16-19).
18-20 (fallo a rete Juantorena) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (18-21).
22-24 (servizio Fei) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (22-25).
2°SET
21-16 (attacco Fei) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica tocco a muro. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (21-17).
3°SET
3-8 (attacco Priddy) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica tocco a muro. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (3-9).
9-19 (attacco Juantorena) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (9-20).
9-20 (attacco Juantorena) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (10-20).
3°SET
4-4 (servizio Cester) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (4-5).
7-6 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica fallo di piede al servizio. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (8-6).
5°SET
2-4 (attacco Cester) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica invasione aerea. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Civitanova (3-4).
12-12 (attacco Priddy) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (13-12).
15-14 (attacco Kaliberda) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (16-14).
 
Ivan Miljkovic (Cucine Lube Banca Marche Civitanova): Siamo tornati in vita e probabilmente pure sulla strada giusta, anche se dobbiamo sistemare diverse cose, stasera lo si è visto. La squadra si è dimostrata capace di gestire i palloni difficili, è stato questo a fare la differenza. Adesso respiriamo, e andremo a Perugia convinti e decisi di poter portare la serie a gara 5”.
 
Boban Kovac (allenatore Sir Safety Conad Perugia): Abbiamo giocato contro una grande squadra, che tra l’altro stasera ci affrontava con una immense voglia di riscatto. Mi spiace aver perso, ma non abbiamo proprio nulla di cui rimproverarci, perché abbiamo lottato su ogni pallone fino al 14-16 del tie break”.
 
 
DHL MODENA - DIATEC TRENTINO 1-3 (21-25, 23-25, 25-22, 23-25) - DHL MODENA: Mossa De Rezende 3, Petric 7, Soli 1, Rossini (L), Sartoretti 1, Ngapeth 16, Nikic 3, Bossi 5, Sens, Saatkamp 10, Vettori 23. Non entrati Donadio, Casadei, Sighinolfi. All. Lorenzetti. DIATEC TRENTINO: Kaziyski 18, Antonov 7, Giannelli 3, Lanza, Solé 14, Colaci (L), Van De Voorde 11, Urnaut 10. Non entrati Nelli, Mazzone, Bratoev, De Angelis, Mazzone. All. Stoytchev. ARBITRI: Saltalippi, Santi. NOTE - durata set: 26', 29', 35', 34'; tot: 124'. MVP Giannelli. Espulsi Bruno e Kaziyski nel terzo set.
 
Il PalaPanini sold out accoglie lo spettacolo di Gara 3 di Semifinale tra DHL Modena e Diatec Trentino. Modena in campo con Bruno-Vettori, Ngapeth-Nikic, Bossi-Lucas con libero Rossini, Trento risponde con Giannelli-Kaziyski (il bulgaro schierato come opposti, ruolo in cui non giocava da anni), Antonov-Urnaut, Solè-Van De Voorde, libero Colaci. Parte fortissimo Modena, ma Trento non molla nulla, 12-10 dopo il primo time-out tecnico e gara tiratissima. Mette la freccia Trento, 19-15 e Modena in grande difficoltà. Trento chiude 25-21 il primo set. Inizia bene DHL il secondo parziale e si porta sul 4-3. Si gioca punto a punto e si arriva al 9-8 Modena che trova continuità. E’ sempre Modena, guidata da capitan Bruno, a stare davanti, 18-15. La reazione di Trento è fatta di classe e cattiveria agonistica. Giannelli e compagni portano a casa il secondo set 25-23 ed è 0-2 nei parziali. Il terzo set si gioca tutto sui nervi, vengono espulsi Bruno e Kaziyski. E’ un punto a punto senza sosta e Modena lo chiude 25-22. Nel quarto set parte forte Trento che arriva al 10-8, poi è 19-16 Diatec che si porta il vantaggio fino alla fine.
 
CHIAMATE DEL VIDEO CHECK
1° SET
20-18 (Servizio Antonov) Video Check richiesto da: Modena per piede. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (21-18)
2° SET
16-14 (Servizio Sartoretti) Video Check richiesto da Trento: per in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (17-14)
3° SET
7-8 (Attacco Lucas) Video Check richiesto da Trento: per invasione. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (7-9)
8-9 (Attacco Solè) Video Check richiesto da Modena: per tocco a muro. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Modena (9-9)
4° SET
0-1 (Attacco Urnaut) Video Check richiesto da Modena: per in/out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Modena (1-1)
11-14 (Attacco Urnaut) Video Check richiesto da Trento: per in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (12-14)
13-15 (Attacco Bossi) Video Check richiesto da Trento: per tocco. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Modena (13-16)
 
Angelo Lorenzetti (allenatore DHL Modena):Abbiamo perso contro una grande squadra, sono stati bravi nei momenti cruciali del match, ma la serie è ancora lunga, già lunedì a Trento avremo modo di rifarci”.
Radostin Stoytchev (allenatore Diatec Trentino): “Faccio i complimenti ai ragazzi, abbiamo giocato un grande volley contro una grande squadra. Sappiamo che sarà durissima, era fondamentale vincere, lo abbiamo fatto”.
 
 
Play Off Scudetto, Semifinali Gara 4
Domenica 24 aprile 2016, ore 17.30
Sir Safety Conad Perugia  - Cucine Lube Banca Marche Civitanova  Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
Lunedì 25 aprile 2016, ore 19.15
Diatec Trentino – DHL Modena Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
 
Play Off Scudetto, Semifinali Gara 5
Mercoledì 27 aprile 2016, ore 20.30
Cucine Lube Banca Marche Civitanova – Sir Safety Conad Perugia    Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
Giovedì 28 aprile 2016, ore 20.30
DHL Modena – Diatec Trentino  Diretta Lega Volley Channel
 
FORMULA PLAY OFF SCUDETTO
Le squadre classificatesi dal 1° all’8° posto partecipano ai Play Off Scudetto. Tutte le fasi si disputano al meglio delle 3 vittorie su 5 partite. Le gare 1, 3 e 5 si disputano in casa delle squadre con la miglior classifica al termine della Regular Season, gara 2 ed eventuale gara 4 in casa delle squadre con peggior classifica.
 
 
1ª Cucine Lube B.Marche Civitanova                                 3        
3-2  3-0  3-0 Cucine Lube B.Marche Civitanova                            1      
8ª Ninfa Latina                          0        
  2-3  0-3  3-2    
4ª Calzedonia Verona                 2      
2-3  0-3  3-2  3-2  2-3 Sir Safety Conad Perugia        2    
5ª Sir Safety Conad Perugia        3      
      Campione d’Italia
2015/16
 
2ª DHL Modena                          3        
3-0  1-3  3-1  3-2 DHL Modena                           2    
7ª Tonazzo Padova                     1      
  3-1  3-2  1-3    
3ª Diatec Trentino                     3      
3-0  1-3  3-0  1-3  3-1 Diatec Trentino                      1      
6ª Exprivia Molfetta                   2        
 
 

Ultimi articoli

Tenente Pasquale Trabucco: ripristinare la Festa del 4 novembre! Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

(ASI) Perugia -  Le Forze Armate italiane da sempre svolgono un ruolo fondamentale sia per difendere la Patria sia per portare la pace nelle numerose missioni all'estero in cui ...

Arcipelago del dissenso: quid novī? ll fenomeno Italia Libera 

(ASI) In un mondo abbastanza popolato, e frammentato, come quello del cosiddetto "dissenso", si agitano sempre nuovi e vecchi fantasmi, molte le meteore fra questi, ma di certo non ci ...

I social e i ricatti della sex extortion

(ASI) Alzi la mano a chi in questi anni di presenza sui social non è capitato di ricevere richieste di amicizia anche da parte di sconosciuti con cui non si hanno ...

Frana Casamicciola, Nappi (Lega): dichiarare subito stato di calamità

(ASI) “Ci stringiamo con grande affetto ai cittadini di Ischia e in particolare di Casamicciola colpiti stanotte da una nuova emergenza. Di fronte a questo nuovo drammatico evento occorre una ...

Sport. Marcheschi (FdI): Società dilettanti dono ricchezza. Mercoledì riparte esame ddl Sport in Costituzione. Avvio di una stagione protagonista

(ASI) "Condivido pienamente l’approccio del Presidente Nazionale del Coni Giovanni Malagò che ha espresso stamani agli stati generali delle società sportive organizzata a Firenze dal Coni.

Scuola, Sasso (Lega) “Basta con prepotenza contro insegnanti, inasprire pene”

(ASI) Roma - “Nessuno si deve permettere di insultare o picchiare un docente. Quattro mesi di condanna, come comminato dal Tribunale di Parma, sono anche pochi. Per questo motivo ho ...

Italia-Cina. Dopo il vertice Meloni-Xi, quali prospettive per le relazioni bilaterali?

(ASI) Sarebbe dovuto durare appena mezz'ora il vertice tra Italia e Cina del 16 novembre scorso, a margine del G20 di Bali, e invece la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e ...

Accordo fra l'Istituto Friedman e l'Univiversità "of National and World Economy" di Sofia

(ASI) Sofia, 25 novembre 2022 – “Oggi il nostro Direttore esecutivo Alessandro Bertoldi e il nostro Segretario generale Gabriele Giovannetti si sono recati in visita presso “The University of National and World Economy” ...

Speciale Agenzia stampa italia: tensione nei Balcani: Intervista al parlamentare serbo Jovan Palalić

(ASI) Italia e Serbia sono legate da lontane relazioni. Agenzia Stampa Italia attraverso il Direttore Ettore Bertolini ha tracciato il quadro dei rapporti bilaterali e non solo con Jovan Palalić, ...

“Il mondo che va”prossima l’uscita del nuovo libro di Goffredo Palmerini

(ASI) L’AQUILA - E’ in corso di pubblicazione "Il mondo che va", dodicesimo libro di Goffredo Palmerini, che uscirà per le Edizioni One Group nei primi giorni di dicembre. ...